fbpx
Eros

Primo appuntamento: quali sono e come leggere i segnali di interesse

Scritto da Silvia Artana

Gli sguardi, i gesti, le parole dette e quelle non dette. Quali sono i segnali di interesse da parte di lui nei tuoi confronti al primo appuntamento? Scoprili tutti qui, insieme al loro significato!

Il primo appuntamento è un tale concentrato di emozioni, aspettativa e desiderio che è impossibile viverlo con lucidità. Per questo, spesso capita di non cogliere o di fraintendere i messaggi più o meno subliminali lanciati dal partner e di non capire le sue intenzioni.

Per evitare misunderstanding e non farti mettere al bando dalle tue amiche, costringendole a estenuanti sedute per analizzare e decifrare ogni parola detta e gesto fatto dal ragazzo che ti piace durante il vostro incontro, scopri qui quali sono e come leggere i segnali di interesse da parte del lui dei tuoi sogni!

Ti viene a prendere

Se il ragazzo che ti piace ti chiede di uscire e si offre di passarti a prendere, indubbiamente è interessato a te. A maggior ragione se non abitate vicini o se tu vivi in un posto che non è di strada per il luogo dell’appuntamento. Il segnale è positivo e gratificante, ma valuta bene se rispondere di sì alla proposta. Accettare un passaggio dal tuo accompagnatore significa che dipenderai da lui e se l’incontro non va bene rischi di restare bloccata in una situazione imbarazzante o addirittura di rimanere a piedi. D’altra parte, meglio ringraziare e dire di no se è la prima volta che vi vedete, dopo esservi conosciuti in chat o su Tinder.

Nel caso in cui tu declini il suo invito, un nuovo segnale positivo sarà se lui si offre di riaccompagnarti a casa dopo l’appuntamento o… di passarti a prendere per una seconda uscita.

Arriva puntuale

In una società come quella di oggi, dove tutti sono sempre di corsa e giustificare piccoli e grandi ritardi è praticamente all’ordine del giorno, il fatto che lui arrivi puntuale o addirittura in anticipo al primo appuntamento non significa solo che è interessato a te, ma anche che è un ragazzo educato e rispettoso, con una precisa scala di priorità. Il rovescio della medaglia è che potrebbe rivelarsi un ansioso e/o un iper controllante, ma (purtroppo per te) lo scoprirai solo parlandoci e conoscendolo meglio.

Ti ascolta in modo attivo

Se mentre parli il tuo accompagnatore si guarda intorno, sbircia il cellulare o addirittura smanetta in modo plateale, cambia posizione di continuo e non interviene o la fa con mugugni e monosillabi, le chances che sia interessato a quello che stai dicendo e a te sono pochine. All’opposto, se ti guarda negli occhi, non tocca lo smartphone e ti fa domande o si collega al tuo discorso con suoi ricordi ed esperienze, è evidentemente preso da te. In quest’ultimo caso, anche il fatto che si agiti sulla sedia, gesticoli o si tocchi il viso o i capelli va letto come un messaggio di interesse: sono l’entusiasmo e il desiderio di un coinvolgimento tra di voi che fa essere iperattivo il tuo lui e non la noia!

Invece, non è tanto un buon segno se il ragazzo che ti piace ti interrompe di continuo o sfrutta ogni occasione per spostare l’argomento da te a lui. Può anche darsi che tu gli interessi, ma di sicuro è molto più preso da se stesso. Sicura di volere a che fare con un potenziale narcisista?

Capire come è andato il primo appuntamento

Se lui ti ascolta in modo attivo, hai fatto colpo!

Condivide i tuoi interessi

L’ascolto e la partecipazione del tuo partner alla conversazione sono un buon indicatore per capire se gli piaci o meno, ma può anche darsi che il ragazzo dei tuoi sogni sia “solo” educato oppure un conquistatore seriale che ha messo a punto una collaudata strategia di conquista. Qualche indizio in più sul suo reale coinvolgimento te lo possono dare i vostri interessi in comune.

Il primo appuntamento ti può servire a capire se quella che per te è una passione per lui è un tiepido coinvolgimento o piuttosto un’ossessione. Nel primo caso, può darsi che lui abbia calcato un po’ la mano proprio perché tu gli piaci. Nel secondo, il rischio è che lui veda in te non una compagna, ma una compagnia con la quale condividere il suo unico, vero grande amore. Anche questo un segnale di interesse, certo. Ma per se stesso, non per te.

Cerca il contatto

Ti è venuto a prendere e mentre ti apre la portiera (!) per farti salire in macchina ti sfiora un braccio. Camminate e la sua mano si appoggia per un breve istante alla tua. Siete seduti a chiacchierare e ti sposta una ciocca di capelli dal viso. Con buona (ottima) probabilità, il tuo accompagnatore prova interesse per te. Il contatto fisico – voluto e (finto) casuale – è un indicatore di benessere e di intimità o desiderio di intimità. Ovviamente, c’è una bella differenza con l’allungare le mani. Se il ragazzo che ti piace indugia un po’ troppo nei suoi approcci e ti senti a disagio, metti subito le cose in chiaro. E non farti problemi ad andartene se hai l’impressione che lui non rispetti le tue richieste o sia aggressivo.

All’opposto, il contatto può non contemplare fisicità, ma essere visivo. Se il tuo lui cerca il tuo sguardo e ti guarda dritto negli occhi, ci sono parecchie chances che ti chieda un secondo appuntamento.

Fa progetti

Mentre parlate, lui ti dice che vuole farti provare il tale ristorante o che deve assolutamente portarti in un dato locale? Hai fatto colpo. Progettare delle attività che ti coinvolgono è un indicatore del fatto che il ragazzo che ti piace prova interesse per te e vuole rivederti. E più il gesto è spontaneo, più lui è preso. Non solo perché è evidente che non vede l’ora di coinvolgerti nella sua vita, ma anche perché è chiaramente a suo agio al punto da non prestare attenzione a non scoprirsi troppo.

Se invece lui è molto controllato nel parlare di progetti futuri in cui sei inclusa anche tu e ti sembra che stia pianificando la vostra vita senza che tu abbia voce in merito, fai attenzione. Di certo, un interesse da parte sua c’è. Ma tu potresti diventare una delle tante ragazze della sua (lunga) lista oppure ritrovarti di fianco a una persona gelosa e possessiva.

Come capire se gli sei piaciuta al primo appuntamento

Se il ragazzo che ti piace fa progetti spontanei su di voi, il primo appuntamento è andato bene!

Ti chiede di rivedervi

Se lui ti chiede di rivedervi, nella maggior parte dei casi significa che l’interesse c’è. Ma il ragazzo che ti piace potrebbe anche avere altro in testa. Uno dei rischi che corri, è che sia un conquistare seriale e che il suo obiettivo sia portarti a letto. Peggio ancora, può capitarti un praticante del ghosting.

Purtroppo, riconoscere certi soggetti non è facile. In linea di massima, diffida dei narcisisti, di chi è apertamente focalizzato sulla propria realizzazione personale, dei tipi molto misteriosi e di quelli che sai che non hanno nessuna intenzione di mettere la testa a posto. Niente vieta che possano cambiare e che tu sia lo donna giusta, ma partire con i piedi di piombo evita dolorose conseguenze. E molto junk food.

Sull'Autore

Silvia Artana

Dopo la laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie, ha conseguito un Master in Divulgazione Scientifica e ha mosso i primi passi nell'editoria occupandosi di scienza e tecnologia. Oggi scrive di moda, bellezza, benessere, lifestyle, cinema e TV per diversi magazine e testate digitali e svolge attività di copywriting, storytelling e ghostwriting online e offline.

Lascia un commento