fbpx
Eros

Di cosa parlare al primo appuntamento: come rompere il ghiaccio e conquistarlo

Di cosa parlare al primo appuntamento
Scritto da Silvia Artana

Hai conquistato il primo, agognato appuntamento con il ragazzo che ti piace, ma temi di dire qualcosa di sbagliato o al contrario di non avere argomenti? Keep calm! Scopri qui di cosa parlare e i consigli per rompere il ghiaccio e conquistarlo!

Alla fine, hai trovato il coraggio e hai proposto al ragazzo che ti piace di prendere un aperitivo insieme. Quando lui ti ha risposto di sì, hai festeggiato dentro di te come un ultras al gol della sua squadra. Ma poi l’insicurezza si è fatta largo a spallate e hai iniziato a pensare che magari non è stata una buona idea. Che non vi conoscete abbastanza e che il vostro primo appuntamento sarà un flop di silenzi imbarazzati.

Prima di fare qualcosa di cui potresti pentirti amaramente (tipo annullare tutto con una scusa che sa di scusa a distanza di chilometri), metti un freno alle preoccupazioni e scopri qui di cosa parlare per rompere il ghiaccio e conquistarlo! Il passo successivo sarà scegliere il posto giusto per il vostro primo appuntamento e iniziare a conoscervi meglio.

Parti dalle informazioni di base

Che tu abbia incontrato il ragazzo che ti piace in chat, su Tinder o in palestra, un po’ ci hai parlato e di lui conosci (almeno) le informazioni di base. Per iniziare la conversazione, parti da qui.

Domandagli com’è stato il concerto per il quale aveva comprato i biglietti da mesi oppure se è andato a mangiare in quel ristorante che lo incuriosiva. Se lui è timido, prendi tu in mano il dialogo. Collegati a qualcosa che ti ha detto e rilancia. Per esempio, digli che anche tu hai divorato il romanzo di cui ti aveva parlato con tanto entusiasmo.

Partire da qualcosa che avete condiviso dimostra attenzione e interesse per l’altro e aiuta a creare un contatto.

Cosa dire al primo appuntamento

Per rompere il ghiaccio, parti dalle informazioni di base.

Chiedigli di lui e parla di te

Il passo successivo dopo avere rotto il ghiaccio consiste nell’approfondire la reciproca conoscenza. Questo però non significa che devi sottoporre il ragazzo che ti piace a un interrogatorio e tantomeno che devi parlare solo di te. Evita di ammorbarlo con i tuoi problemi al lavoro, con gli amici e la famiglia e mantieni un tono positivo. Ma attenzione a non esagerare nel senso opposto e fare la ruota come un pavone.

Un argomento che si presta molto bene all’ascolto attivo sono i viaggi. Chiedergli dove è stato e dove gli piacerebbe andare ti permetterà di raccontare le tue esperienze e i tuoi sogni e servirà anche a darti un bel po’ di informazioni sul carattere e sugli interessi del tuo lui. Altri due evergreen sono libri e film e pure la musica offre diversi spunti per conoscere un po’ di più la persona che hai di fronte.

In tutti i casi, evita di affermare in modo aggressivo chi sei. Dimostrarti molto rigida o sfacciata su alcuni argomenti è tutto meno che un buon modo per mettere a suo agio il tuo interlocutore. A maggiore ragione se la tua non è tanto una convinzione quanto una posa per “darti un tono”. Naturalmente, se hai idee diverse dalle sue, non devi rinnegarle. Puoi (anzi, devi) discutere e argomentare le tue posizioni con fermezza, ma senza trascendere i toni o arrivare agli insulti.

Scegli la leggerezza

Il primo appuntamento è un’occasione per conoscere (meglio) il ragazzo che ti piace, ma non deve diventare un ring. Ci sono alcuni argomenti che per la loro natura scaldano gli animi e rischiano di creare fratture insanabili. Politica, religione e attualità sono temi insidiosi, che poco si prestano al contesto. Certo, se per te su alcune questioni non si può soprassedere per frequentarvi, sapere subito cosa ne pensa lui ti evita di perdere tempo. Ma se sai che più o meno condividete gli stessi valori, tirare fuori certi discorsi è un azzardo: la scarsa conoscenza reciproca può dare seguito a spiacevoli fraintendimenti.

Proprio perché sapete poco l’una dell’altro, evita anche di raccontare al tuo accompagnatore cose molto private o intime e non fare a lui domande indiscrete. Fare diventare il vostro primo appuntamento una seduta di psicoterapia è il modo migliore per azzerare le possibilità che ti chieda di uscire ancora… o per iniziare una relazione tossica. Stai in campana!

Cosa non dire al primo appuntamento

Tieni lontani i fantasmi e… se sono rose, fioriranno!

Tieni lontani i fantasmi

Molto spesso, al primo appuntamento si arriva in tre se non addirittura in quattro. Gli ospiti indesiderati sono gli ex, che incombono come presenze indiscrete sulla conversazione. Anche se la tentazione è forte, fortissima, evita di parlare al ragazzo che vuoi conquistare del lui che ti ha spezzato il cuore e soprattutto non cedere alla tentazione di fare paragoni ad alta voce tra i due. Pure se il risultato è a favore del tuo accompagnatore (in caso contrario, è come se dicessi “levati di torno”), fare confronti è inopportuno e imbarazzante. Certo, è inevitabile che nella tua testa sia così (anche se non è un bel segnale, perché significa che non hai ancora superato la rottura), ma parlare di continuo di cosa diceva e faceva il tuo ex non avvicina il tuo lui, bensì lo allontana.

Un altro fantasma che devi tenere alla larga dal primo appuntamento è quello delle tue paure e insicurezze. Se vivi nell’angoscia di restare da sola o ossessionata dall’idea di trovare il principe azzurro, rischi di investire l’altro di aspettative assolutamente inadeguate. Chiedergli dopo poche ore passate insieme se ti trova attraente e se vuole sposarsi e avere dei figli (!) equivale a dire che lui o un altro è lo stesso, basta che ti permetta di raggiungere il tuo obiettivo. Non bruciare le tappe e procedi con calma. E come si dice, “se son rose, fioriranno”!

Photo cover credits: Pressofoto.ru on Freepik

Photo text credits: Danielle MacInnes on Unsplash e Pablo Heimplatz on Unsplash

Sull'Autore

Silvia Artana

Dopo la laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie, ha conseguito un Master in Divulgazione Scientifica e ha mosso i primi passi nell'editoria occupandosi di scienza e tecnologia. Oggi scrive di moda, bellezza, benessere, lifestyle, cinema e TV per diversi magazine e testate digitali e svolge attività di copywriting, storytelling e ghostwriting online e offline.

Lascia un commento