Fashion

Milano Moda Donna Autunno/Inverno 2019/2020: il calendario e gli eventi

Milano Moda Donna AI 2019-2020
Scritto da Patrizia Saolini

Milano Moda Donna scalda i motori. L’edizione dedicata allo stile e alle tendenze della stagione Autunno/Inverno 2019/2020 è attesa dal 19 al 25 febbraio 2019 e si presenta con un calendario ricco di sfilate ed eventi da non perdere.

Il mese della fashion week entra nel vivo. Dopo New York e Londra, da martedì 19 a lunedì 25 febbraio 2019 è tempo di Milano Moda Donna. L’edizione della kermesse meneghina dedicata allo stile e alle tendenze dell’Autunno/Inverno 2019/2020 si presenta con un calendario più ricco che mai, con ben 60 tra sfilate ed eventi.

Tuttavia, diversamente dagli anni passati, il clou è concentrato dal pomeriggio di martedì 20 alla sera di sabato 23, con un significativo svuotamento dell’agenda della domenica.

MSGM e Marni hanno scelto di anticipare a venerdì 22 e anche Missoni e Salvatore Ferragamo hanno optato per un ricollocamento nel primo giorno del weekend.

Il calendario di Milano Moda Donna AI 2019/2020

Milano Moda Donna 2019 inaugura martedì 19 febbraio con una giornata interamente dedicata agli eventi. Invece, il primo giorno di sfilate sarà mercoledì 20.

Ad aprire le danze sarà Alberto Zambelli, mentre il congedo dal pubblico e l’arrivederci a settembre toccheranno alla debuttante Alexandra Moura. La stilista portoghese originaria di Lisbona salirà in passerella lunedì 25, presso Palazzo Giureconsulti.

Alexandra Moura FW19 backstage. Photo credit Elena Sconfietti

Nell’ambito dei nuovi talenti, grazie al supporto di Camera Nazionale della Moda Italiana (CNMI), sfileranno a Milano anche il brand Marios, nato dal genio creativo di Mayo Loizou e Leszek Chmielewski, Chika Kisada e Ultrachic. Invece, sarà lo sforzo congiunto di CNMI e CNMI Fashion Trust a portare in passerella il giovane designer italiano Marco Rambaldi e Act N.1.

Milano Moda Donna AI 2019/2020 segna anche il (molto) gradito ritorno di alcuni grandi nomi, ovvero Bottega Veneta, con il debutto di Daniel Lee, Angel Chen e Gucci, che per l’edizione PE 2019 aveva temporaneamente abbandonato la “città della Madonnina” per Parigi.

La Fashion Week meneghina conferma pure la sempre più solida tendenza di presentare insieme le collezioni per lei e per lui. A proporre la formula co-ed saranno Antonio Marras, Atsushi Nakashima, Bottega Veneta, Byblos, GCDS, Giorgio Armani, Missoni, Moncler, Roberto Cavalli e Salvatore Ferragamo.

Tra gli appuntamenti di Milano Moda Donna tornano anche il Fashion Hub e il Fashion Hub Market, sotto il patrocinio di Camera della Moda Italiana. Nello Spazio Cavallerizze del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, dal 20 al 24 febbraio, 12 tra gli emergenti più interessanti del panorama internazionale presenteranno a stampa e buyer le loro collezioni prêt-à-porter e accessori. I nomi selezionti sono quelli di 16R Firenze, Ara Lumiere, Andrea Mondin, Angelia Ami, Chakshyn, Dhruv Kapoor, Federico Cina, Moon Choi, Moon J, Nitin Kartikeia, Retropose e Rowen Rose.

Tra i progetti di CNMI c’è pure Budapest Select – Presentation of Hungarian Designers, realizzato con Hungarian Fashion & Design Agency. L’attività si inserisce nell’ambito di una collaborazione di lunga data e ha come obiettivo di supportare e promuovere lo sviluppo della moda ungherese in maniera articolata, supportando la formazione, la creazione, la vendita, la comunicazione e il marketing. Budapest Select si svolgerà in concomitanza della fashion week e sarà una vetrina per 8 brand ungheresi, che avranno la possibilità di esporre le loro creazioni all’interno del Fashion Hub.

Di pari passo con le sfilate, Milano Moda Donna sarà animata da numerosi eventi, con ben 3 organizzati da Camera Nazionale della Moda Italiana. Mercoledì 20 febbraio, presso lo Spazio Cavallerizze all’interno del Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, ci sarà il CNMI Fashion Hub Opening Cocktail, mentre la sera di domenica 24 sarà la volta del CNMI e Camera Buyer Fashion Hub Closing Cocktail. Infine, lunedì 25 febbraio, è prevista la CNMI Dinner Celebrating new Designers, realizzata in collaborazione con il Comune di Milano e San Pellegrino.

Il calendario della MFW AI 2019-2020.

Le nuove location della MFW FW 2019/2020

Milano Moda Donna Autunno/Inverno 2019/2020 abbraccia il mood sempre in movimento e in evoluzione della città e inserisce nel calendario un turnover di location.

Dopo 12 anni di sfilate a Palazzo Mezzanotte, Salvatore Ferragamo compie una storica rivoluzione e sposta la sua presentazione alla Rotonda della Besana.

Il direttore creativo della divisione donna, Paul Andrew, ha spiegato che la scelta è stata dettata dalla “profonda intimità” comunicata dal complesso tardo-barocco del XVIII secolo, conosciuto anche Foppone dell’Ospedale:

Eravamo alla ricerca di un luogo dalla connotazione più classica e storica, ma che allo stesso tempo rappresentasse un riferimento dinamico per la città. La sua pianta rotonda dona inoltre una sensazione di inclusività, perfettamente in linea con i valori della maison che vogliamo comunicare.

In una sorta di passaggio del testimone, la sede della Borsa Italiana passa a Versace, mentre Max Mara lascia il Palazzo del Senato per l’Università Bocconi ed Etro si sposta dalla (storica) location del Palazzo del Ghiaccio di via Piranesi al Conservatorio Giuseppe Verdi.

Nel valzer dei cambi di sede si registrano anche la prima volta di Missoni al Palazzo delle Scintille e lo spostamento (di pochi metri, ma pur sempre spostamento) di Giorgio Armani dal consueto spazio di via Bergognone a quello nuovo del Silos.

Le presentazioni e gli eventi di Milano Moda Donna AI 2019/2020

Durante Milano Moda Donna AI 2019/2020, di pari passo alle sfilate e ai tanti, tantissimi appuntamenti che scandiscono le giornate da mattino a sera, è in calendario un gran numero di eventi e presentazioni.

La programmazione si apre martedì 19, con lo speciale art project realizzato a 4 mani da Piero Cividini e Giorgio Bartocci. Presso gli spazi della boutique La Tenda di via Solferino 10, lo stilista e l’urban artist sveleranno una installazione composta da un collage delle iconiche maglie della maison, tessute artigianalmente su antichi telai con filati nobili (lino e cotone in primis) e dipinte a mano come vere e proprie tele, e di elementi naturali come legni, metalli e resine. Le stesse maglie saranno in vendita a partire dalla sera dell’evento.

Lo “show condiviso” di Moncler è un altro degli eventi del ricco calendario della settimana della moda. Nell’ottica di un lusso-inclusivo, il brand offrirà al pubblico l’occasione di scoprire le nuove collezioni Genius, all’interno dei Magazzini Raccordati. Per gli addetti ai lavori, l’appuntamento è mercoledì 20. Invece, domenica 24, dalle 10 alle 18, l’ingresso sarà libero e aperto a tutti.

Nella giornata di mercoledì 20 inaugura anche The Next Green Talents. Il progetto dedicato alla scoperta e alla valorizzazione dei nuovi talenti, nato dalla collaborazione tra Vogue Italia e YOOX, registra la nona edizione assoluta e la seconda nell’ottica della sostenibilità fashion. Fino al 22 febbraio, 7 brand selezionati in tutto il mondo presenteranno le loro collezioni AI 2019/2020 nelle sale di Palazzo Morando. Inoltre, in concomitanza all’evento, su YOOX sarà in vendita un capo per ogni etichetta realizzato in esclusiva per la settimana della moda e prodotto con materiale upcycling.

M¥SS KETA all’evento Au Jour Le Jour. Photo courtesy Au Jour Le Jour Press Office

Imperdibile nella serata di mercoledì 20 la presentazione-evento della proposta Autunno/Inverno 2019/2020 Au Jour Le Jour. Mirko Fontana e Diego Marquez proporranno in modo unconventional e irriverente la nuova collezione dal claim “everything is wrong”. Ospite speciale la popstar M¥SS KETA, che si esibirà in una esclusiva live performance.

Un altro evento di primo piano della settimana della moda è la riapertura dell’Emporio Armani Caffè, in via Croce Rossa 2. Dopo un restyling totale che ha richiesto alcuni mesi di lavoro, il locale presenterà la sua nuova veste giovedì 21 a partire dalle 19, con un esclusivo coctkail party su invito.

Tra i brand che hanno scelto l’edizione di febbraio della MFW per fare conoscere al pubblico e agli addetti ai lavori le nuove collezioni c’è Hogan. L’azienda del Gruppo Tod’s SpA presenterà la linea Cold North giovedì 21, dalle 13 alle 14, presso i locali di Via Savona 56.

Anche Gilberto Calzolari, creatore di abiti dal cuore green e vincitore del Franca Sozzani GCC Award for Best Emerging Designer 2018 svelerà la collezione per la nuova stagione FW 2020 in occasione di MMD. Supportato da Camera Nazionale della Moda Italiana, il giovane stilista sarà protagonista di una live performance.

WHITE Milano

La nuova collezione American Vintage per White. Photo courtesy American Vintage Press Office

In concomitanza con la fashion week, è tempo di WHITE Milano. Dal 22 al 25 febbraio 2019, nelle location di Tortona 27, Superstudio Più in Tortona 31, Opificio in Tortona 35, Hotel Nhow e Tortona 54 ed Ex Ansaldo BASE, torna il salone e marketplace della moda contemporary patrocinato dal Comune di Milano.

La nuova edizione ospiterà 514 brand, di cui 342 italiani e 172 esteri , e avrà come focus la sostenibilità, la ricerca e lo scouting internazionale, con l’obiettivo di proporre un brand mix eterogeneo e trasversale, mirato a parlare e a coinvolgere le nuove generazioni di consumatori.

Per il 2019, WHITE Milano punta su nuovi format espositivi pensati per rendere l’esperienza del salone ancora più fruibile e ingaggiante e presenta diverse novità. Una è il green project GIVE A FOK-us, che si propone di esplorare il rapporto esistente tra il rapporto fra Moda e Natura e tra Moda e Società. Altre due sono le nuove sezioni Knit Lab, “una factory che riunisce le espressioni in maglia più creative sul mercato” e Lounge | Sphere, dedicato al segmento dell’homewear.

L’edizione è caratterizzata anche dalla presenza di ospiti di primo piano, come il brand australiano Strateas Carlucci (che propone sportswear e tailoring all’insegna del gender fluid), e da alcuni rientri importanti, tra cui Clergerie Paris e Circus Hotel.

Tra le presenze fisse, American Vintage si conferma grande protagonista con una collezione all’insegna del casual chic contemporaneo, caratterizzata da tessuti di alta qualità (lana, mohair e cotone nobile), tagli soft e una palette cromatica ampia.

Tra le nuove presenze di White, invece, Parcoats Florence e Attic and Barn.

Parcoats Florence presenta la prima capsule collection donna

Parcoats Florence FW19. Photo Courtesy Parcoats Florence Press Office

Il nuovo brand di outerwear ha debuttato lo scorso mese di gennaio in occasione di Pitti e ora porta al White di Milano la sua prima capsule dedicata alla donna. Ispirato fin dal nome alla fusione tra parka e cappotto, Parcoats Florence nasce dalla guida imprenditoriale di Giovanni Allegri sotto la direzione creativa di Simone Guidarelli e Masha Brigatti.

La proposta Autunno/Inverno 2019-20 rispecchia i valori di sportswear, heritage e tayloring nel rigore del Made in Italy che già distingue la famiglia Allegri. E proprio sul concetto di famiglia, intesa come gruppo di appartenenza, si costruisce la capsule collection di Parcoats Florence composta da 24 pezzi che si caratterizzano per uno stile decostruito e accostamenti di materiali di sapore tradizionale – come il panno di lana, il bouclé e il casentino – con tessuti in tela di nylon e gabardine high tech in un sorprendente effetto di contaminazione e contrasti vibranti.

Going Places racconta il mondo secondo Attic and Barn

Attic-and-Barn FW19

Photo courtesy Attic and Barn Press Office

Dall’Asia all’Africa, dalla Persia al Texas, la collezione Autunno/Inverno 2019-2020 di Attic and Barn presentata a White racconta il mondo dal punto di vista delle contaminazioni culturali, come in un viaggio attraverso i continenti.

Le protagoniste sono le stampe con i colori dei tappeti persiani vivacizzati per dare energia alle fantasie, elementi dei tessuti tradizionali dell’Africa o zebre stilizzate in sinergia con il patchwork dei tappeti kilim, o ancora la tipica stampa bandana trasformata con macro elementi.

La palette intensa carica di colore la stagione invernale. Il bianco e il nero si fondono e si confondono con il rosso e il tabacco. L’azzurro polvere si avvicina al rosa blush e al cacao. Il verde oliva convive con blu navy e bordeaux mentre l’arancione e il ciclamino aggiungono un tocco pop.

Pitti Immagine Super

Nel ricchissimo calendario di eventi collaterali di Milano Moda Donna AI 2019/2020 c’è anche Pitti Immgine Super. Dal 22 al 25 febbraio, nel Padiglione Visconti, in via Tortona 58, CUP Studio presenta le proposte per la stagione Autunno/Inverno 2019/2020 di 4 brand all’avanguardia.

Le collzioni sono quelle di Alessandro Enriquez (Sexissima), Dell’Est, STMA – Stefania Marra e Peech (City Dreams).

Photo cover credits: Splash News

Calendar courtesy: Camera Nazionale della Moda Italiana

Sull'Autore

Patrizia Saolini

Executive editor, scrittrice e corrispondente estera di JunGlam.com, con alle spalle una carriera in aziende del lusso internazionale. Scrive dal 2010 su riviste di moda, beauty, lifestyle e retail. Life coach professionista, con un Master di primo livello in Life Coaching riconosciuto dal Miur, é l'ideatrice di Retail Coach®, un marchio che garantisce consulenza strategica e corporate coaching alle aziende del lusso dedicate al servizio al cliente multicanale.

Aggiungi un commento