fbpx
News

Milano Moda Uomo AI 2020/2021: il calendario, le sfilate e gli eventi

Scritto da Patrizia Saolini

Dal 10 al 14 gennaio 2020, torna Milano Moda Uomo. Il calendario annuncia una edizione ricchissima di sfilate ed eventi e gli highlights dalle passerelle e dalle presentazioni rivelano le tendenze da tenere d’occhio.

Dopo Pitti a Firenze, è di nuovo tempo di Milano Moda Uomo. L’edizione dedicata alle collezioni Autunno/Inverno 2020/2021 si svolge dal 10 a 14 gennaio 2020 e si presenta con un calendario fitto di sfilate, presentazioni ed eventi.

Il calendario di Milano Moda Uomo Autunno/Inverno 2020/2021

Stilisti di fama internazionale, talenti emergenti, modelli affermati e volti nuovi. Ancora una volta, Milano Moda Uomo non si fa mancare nulla e anticipa lo stile che verrà con un programma ricchissimo. Ma chi sono i protagonisti dell’edizione AI 2020/2021?

I nomi sono (davvero) tantissimi. A dare il via alle sfilate, venerdì 10 gennaio, sono DSquared2 ed Ermenegildo Zegna. Sabato 11 tocca a N°21, Emporio Armani, Marni, Neil Barrett, Marcelo Burlon County of Milan. Domenica 12 è la volta di Salvatore Ferragamo, Etro, MSGM, Prada e ICEBERG. Lunedì 13 arrivano Fendi, Magliano, Miaoran e Giorgio Armani. La chiusura della lunga maratona di stile, martedì 14, è affidata a Gucci.

In calendario ci sono anche numerose presentazioni e diversi eventi. Tra i nomi di sabato ci sono Giuseppe Zanotti, Brunello Cucinelli, Kiton, Dondup e Gilberto Calzolari, nell’ambito di WSM Fashion Reboot. Domenica è la volta di Alexander McQueen, Eleventy, Chorustyle e Serdar. Lunedì sono in programma Fay, Woolrich e Framkie Morello Milano.

Il calendario di Milano Moda Uomo AI 2020/2021. Courtesy: Camera Nazionale Moda Italiana
Il calendario di Milano Moda Uomo AI 2020/2021. Courtesy: Camera Nazionale Moda Italiana

Gli highlights delle sfilate

Quale stile ha in serbo per lui (e anche per lei) l’Autunno/Inverno 2020/2021? Gli highlights delle sfilate di Milano Moda Uomo Uomo rivelano le tendenze da tenere d’occhio.

Marcelo Burlon County of Milan

È una “idea di folk psichedelico” quella che pervade la collezione Autunno/Inverno di Marcelo Burlon County of Milan. La proposta dello stilista per la nuova stagione mescola forme pratiche e superfici accattivanti nel segno della parola d’ordine “distorsione”.

La distorsione è protagonista di Marcelo Burlon County of Milan AI 2020/2021. Photo courtesy: GM/PR

I fiori deformati di Mirko Borsche e motivi folk e pied de poule liquefatti caratterizzano tutta la collezione, che comprende bomber, maglioni jacquard, camicie, anorak imbottiti, felpe e short. Lo stesso stile ritorna negli accessori – come le buste in pelle fuori misura e i porta Airpod indossati come collane – e nelle sneakers da lavoro realizzate in collaborazione con Caterpillar.

Le forme liquide di Marcelo Burlon County of Milan AI 2020/2021. Photo courtesy: GM/PR

Salvatore Ferragamo

La collezione Salvatore Ferragamo Autunno/Inverno 2020/2021 si sviluppa dalla domanda:

Cosa significa essere uomo nel 2020?

Per il direttore creativo della maison, Paul Andrew, la risposta sta nei 6 archetipi che esprimono tutte (o quasi) le sfaccettature della moda maschile, ovvero businessman, biker, pilot, sailor, soldier, surfer. Dal sovvertimento dei canoni e dal superamento di ciò che è conosciuto e acquisito come tale nasce una collezione che mescola artigianalità e anticonformismo e lussuosi materiali classici e high tech.

Uno stile scandito dai look essenziali ma allo stesso tempo ricercatissimi proposti dagli hair stylist di System Professional Man di Wella.

I look firmati System Professional Man di Wella per Salvatore Ferragamo. Photo credits: Marco Sacchi

MSGM

Sono Dario Argento e le atmosfere sulfuree e oniriche del maestro dell’horror italiano l’ispirazione e il leit motiv della proposta AI 2020/2021 di MSGM. Il direttore creativo della casa di moda, Massimo Giorgetti, è un grande fan del regista (nelle sue parole, è “ossessionato” da Argento) e ha collaborato con lui a una collezione che è una vera e propria commistione di arte.

Colori, stampe e abbinamenti offronto un rimando diretto all’estetica del maestro dell’horror e danno forma a una collezione attuale, potente e originale, completata dagli hair style di ispirazione emo e gothic, con influenze rètro e faux messy, di System Professional Man di Wella.

ICEBERG

Silhouettes militari e formali e luxury sportswear, “sorveglianti” e “ravers”. La proposta uomo Autunno/Inverno 2020/2021 di ICEBERG fa del dualismo la propria bandiera e lo declina in un tripudio di forme, colori e stampe.

I piumini della collezione ICEBERG AI 2020/2021. Foto courtesy: GM/PR

Il direttore creativo della maison, James Long, mescola cappotti con effetti jacquard, il piumino icona di ICEBERG, i personaggi dei Looney Tunes, ispirazione high tech, suggestioni anni ’90 e le opere dell’artista inglese Eddie Peake in una collezione (più che) attuale, piena di energia e originalissima.

I capi chiave (e i pezzi da avere assolutamente)? La maglia Rave! Rave! Rave! e la felpa con il logo ICEBERG reinterpretato con l’inconico carattere scotch di Peake.

La maglia Rave! Rave! Rave! della collezione ICEBERG AI 2020/2021. Foto courtesy: GM/PR

Magliano

Per la collezione AI 2020/2021, Magliano porta su una passerella allestita nella storica sala da biliardo Euro Jolly una collezione all’insegna di un casual fuori dagli schemi.

Forme morbide, linee rilassate e una palette essenziale compongono uno stile originale e self confident, che torna anche negli hair style curati dai professionisti di System Professional Man di Wella.

I look di Magliano AI 2020/2021. Photo credits: Marco Sacchi

Miaoran

Un rosa fluo bubble-gum e una gioiosa follia sono il leit motiv della collezione Autunno/Inverno 2020/2021 di Miaoran. Per la nuova stagione, lo stilista Miao Ran propone una serie di capi nel segno dell’eclettismo, in cui si mescolano forme, materiali, colori e stampe diversi e spesso antitetici.

Il risultato è uno stile pop, scanzonato e divertente, scandito anche dai look scolpiti e irriverenti creati dagli hair stylist di System Professional Man di Wella.

Spyder

Sono audacia e sfrontatezza le parole chiave della proposta AI 2020/2021 di Spyder, che porta in passerella capi per lui e per lei.

Un look della collezione Spyder AI 2020/2021. Photo courtesy: GM/PR

La collezione Spyder Performance è caratterizzata da un vibe dinamico ed energetico, che mescola stile urbano e performance d’eccellenza nel segno della street art. Il suo core è rappresentato dalla linea per la palestra, che presenta linee decise e vibranti tocchi di colore. Ma con la nuova stagione si arricchisce della nuovissima linea dedicata al mondo del calcio, che (ancora una volta) ha nella funzionalità e in un mood rilassato ma impeccabile i propri capisaldi.

Un look della collezione Spyder AI 2020/2021. Photo courtesy: GM/PR

Nella proposta di Spyder per l’Autunno/Inverno 2020/2021 rientrano anche la collezione Spyder Lifestyle, che declina i codici dell’activewear secondo uno stile metropolitano glamour e all’avanguardia, e la capsule collection Replica, che porta su una selezione di pezzi da sci e active le patch che decorano le uniformi dello ski team nord americano (di cui il brand è sponsor da oltre 30 anni).

Un look della collezione Spyder AI 2020/2021. Photo courtesy: GM/PR

Serdar

Un’attitudine iper sartoriale e la contaminazione tra generi sono le linee direttrici della collezione AI 2020/2021 di Serdar.

Uno dei look della della collezione AI 2020/2021 di Serdar. Photo courtesy: Guitar

Il fashion designer turco Serdar Uzuntas propone un numero volutamente limitato di abiti, giacche e completi, per ribadire l’estrema attenzione al dettaglio e la cura quasi maniacale che mette in tutte le sue creazioni:

Tengo moltissimo al valore dell’artigianalità. La mia missione è di essere d’esempio alle nuove generazioni e di trasmettere loro l’importanza dell’artigianato e degli antichi valori che esso rappresenta nel mondo della moda.

Nel segno del fashion genderless, i look che compongono la collezione sono indossati da modelli e modelle e aprono la strada a nuove suggestioni di stile.

Uno dei look della collezione AI 2020/2021 di Serdar. Photo courtesy: Guitar

Gli highlights delle presentazioni e degli eventi

Gilberto Calzolari a WSM Fashion Reboot

Gilberto Calzolari, vincitore del prestigioso Best Emerging Designer ai Green Carpet Fashion Award 2018 e del Best Emerging Designer Award alla Monte Carlo Fashion Week 2019 è uno dei protagonisti di WSM Fashion Reboot, l’evento dedicato all’innovazione sostenibile e al fashion design, che va in scena l’11 e il 12 gennaio nella cornice di Milano Moda Uomo AI 2020/2021.

L’elemento identificato del progetto, realizzato grazie a Mise e Ice – Agenzia, Confartigianato Imprese, Camera Nazionale della Moda, CBI Camera Buyer Italia e con il patrocinio del Comune di Milano, è il Brick, un vero e proprio “muro” dove i protagonisti possono raccontare visivamente la loro creatività.

Gilberto Calzolari partecipa con una selezione di outfit della collezione SS 2020 Dune, una “proposta militante”, che racconta di eroine alla Mad Max e attiviste consapevoli attraverso la sperimentazione di texture, forme e colori e una ricerca che guarda con forza e convinzione a soluzioni green ed è ispirata alla sostenibilità ambientale.

Ritratto di Gilberto Calzolari. Photo courtesy: Guitar

Chorustyle

Dopo avere fatto il suo debutto a Milano Moda Uomo a gennaio 2019, Chorustyle torna per l’edizione AI 2020/2021, inserendo nella proposta per la prossima stagione una capsule collection per lui e per lei in cashmere completamente riciclato.

La nuova collezione segna un ulteriore passo avanti nel senso della sostenibilità e dell’economia circolare per il luxury brand, che oltre al fashion sviluppa design e complementi d’arredo e fa parte del progetto Chorus Life, la smart city in via di sviluppo a Bergamo.

Un look per lui della collezione Autunno/Inverno 2020/2021 di Chorustyle. Photo courtesy: Guitar

La collezione Autunno/Inverno 2020/2021 di Chorustyle rilegge il mondo active in chiave metropolitana e ha un’attitudine casual e rilassata che tuttavia non rinuncia mai all’eleganza.

Il grande protagonista è il jersey, declinato in capispalla performanti e sofisticati. Ma non mancano altri materiali preziosi, come il double a saglia di lana, l’alpaca e il mohair, le ciniglie dall’aspetto fustagno e il velluto liscio in seta. Stile e classe in chiave urban e suggestioni anni ’60 caratterizzano la proposta per lui, mentre quella per lei è all’insegna di una femminilità senza compromessi.

Un look per lei della collezione Autunno/Inverno 2020/2021 di Chorustyle. Photo courtesy: Guitar

Le collezioni AI 2020/2021

Paolo Pecora

Linee pulite, silhouette pratiche, tessuti sartoriali e influenze athleisure si mescolano nella proposta AI 2020/2021 di Paolo Pecora. La nuova collezione dello stilista si muove su un filo sottile che corre tra estetica urbana minimalista e high tech e ridefinisce il contemporary luxury del brand nell’ottica di un comfort pratico, rilassato ed elegante.

Tessuti tattili e innovativi, effetti trapuntati, morbida lana, zip, nastri termoadesivi e chiusure in velcro contribuiscono a definire il mood della proposta per la nuova stagione di Paolo Pecora, all’interno della quale spiccano 5 key piece: il blazer abbinato ai patchwork turtleneck, i pantaloni larghi e drappeggiati, gli oversize cropped chino, il quilted bomber e l’imbottito oversize.

Sergio Ruggeri per Paolo Pecora AI 2020/2021 negli scatti esclusivi realizzati da Giacomo Colombo. Photo credits: Giacomo Colombo (GM/PR)

A rappresentare lo stile a l’attitudine della collezione Autunno/Inverno 2020/2021 è l’attore e cantante romano Sergio Ruggeri, new entry del cast della serie TV Baby, immortalato in una serie di scatti esclusivi realizzati da Giacomo Colombo.

Borsalino

La collezione uomo, donna e uniesex AI 2020/2021 di Borsalino è all’insegna della contaminazione tra oggetto d’arte e oggetto di consumo (come nel movimento artistico inglese Arts and Crafts) e comprende una serie di modelli in cui riferimenti culturali, libertà e originalità vanno di pari passo.

Un modello uomo della collezione AI 2020/2021 di Borsalino. Photo courtesy: Borsalino Press Office

Due esempi di questo mood sono il cappello da pittore del Rinascimento, in omaggio all’imminente cinquecentenario della morte di Raffaello, e il nuovo Borsalino Twist, che prende isprazione dai copricapo dei ranger, ma è completamente genderless.

Un modello donna della collezione AI 2020/2021 di Borsalino. Photo courtesy: Borsalino Press Office

Nella proposta per la nuova stagione non mancano modelli couture (impreziositi da veri e propri gioielli) e intramontabili classici, come il Bogart by Borsalino, che per la stagione Autunno/Inverno 2020/2021 è impreziosito con la frase “Mai credere a un uomo che non beve”.

Cividini

La collezione AI 2020/2021 di Cividini risponde a una delle esigenze fondamentali dell’abbigliamento maschile: la maglieria. Per la nuova stagione, il brand proprone una vera e propria “summa di must have”, che comprende una gamma di pesi e tipologie di filati e di lavorazioni che va a coprire tutte (o quasi) le necessità e i desideri di lui.

La maglieria è il cuore della proposta Cividini per l’AI 2020/2021. Photo courtesy: Guitar

Della ricchissima selezione fanno parte polo e girocollo, tra cui modelli decorati con la tecnica del “jet print”, che combina alta tecnologia e artigianalità per ottenere risultati coloristici inaspettati e incredibilmente glamour. Poi ci sono maglie tricot in puro cashmere o in cashmere blend a 12 fili, capi tecnici e una originale e semplicemente indispensabile felpa in cashmere a punto Milano con cappuccio in taffettas di poliestere idrorepellente.

Un cappotto della collezione Cividini AI 2020/2021. Photo courtesy: Guitar

La collezione è completata da cappotti e blazer, un bomber d’ispirazione college, sciarpe e cravatte, tutto nel segno dei filati e dei tessuti preziosi e ricercati di Cividini.

Photo cover credits: Adobe Stock

Sull'Autore

Patrizia Saolini

Executive editor, scrittrice e corrispondente estera di JunGlam.com, con alle spalle una carriera in aziende del lusso internazionale. Scrive dal 2010 su riviste di moda, beauty, lifestyle e retail. Life coach professionista, con un Master di primo livello in Life Coaching riconosciuto dal Miur, é l'ideatrice di Retail Coach®, un marchio che garantisce consulenza strategica e corporate coaching alle aziende del lusso dedicate al servizio al cliente multicanale.

Lascia un commento