fbpx
Mamme

I bei giochi da fare in casa con i bambini

Come trascorrere il tempo coi bambini quando si è costretti a rimanere in casa? Ecco alcune idee per giocare insieme ai piccoli e ai più grandicelli.

Il gioco per i bambini è un vero e proprio lavoro: li aiuta a scoprire e sviluppare le loro capacità di coordinamento, di manualità, di orientamento, è un momento privilegiato di crescita intellettuale e costruzione di sé.

Che sia un pomeriggio di pioggia oppure un’influenza a costringerci in casa con i nostri bambini, ecco cosa possiamo proporre loro per giocare.

Giochi da fare in casa con bambini piccoli

Per i bimbi di 1 anno e 2 anni le azioni ripetitive sono importanti per sviluppare la concentrazione. Fino all’incirca ai 4 anni ripetere più volte un gesto permette di consolidare un’abilità ottenendo così gratificazione. A questo proposito i giochi più semplici sono i migliori, l’importante è lasciare i bambini liberi di esplorare e sperimentare, rispettando i loro “tempi di lavoro”.

Il travaso delle noci

Preparate due ciotole, riempitene una con delle noci e fategli vedere come riempire la ciotola vuota: mettete a disposizione un mestolo oppure un cucchiaio e proponetegli di usare questi strumenti oltre alle mani.

Il cestino dei tesori

Procuratevi un cestino di vimini oppure una scatola e mettete all’interno una varietà di oggetti di forme e materiali diversi: un cucchiaio di legno, delle stoffe colorate, un giocattolo di plastica, un sonaglio… I bimbi più piccini saranno molto impegnati con questi tesori perché potranno giocare da soli sperimentando la molteplicità delle consistenze, delle forme e dei colori.

Sacchetti sensoriali

Un altro gioco semplice e fai da te consiste nel preparare dei sacchetti di plastica trasparente, come quelli da utilizzare per i cibi da mettere in congelatore, ancora meglio se provvisti di zip sigillante; inserite all’interno dello shampoo o della schiuma da barba, aggiungete un po’ di colorante alimentare e della porporina per realizzare un micro cosmo luccicante. Via libera alla fantasia e all’uso di materiali: riso, brillantini, pastina a forma di stelline… Assicurate poi il sacchetto con dello scotch al tavolo del seggiolone, per esempio, così che il bimbo possa esplorare con le manine (e non con la bocca!).

Vasi colorati

Ricoprite tre vasi o barattoli identici con del cartoncino colorato, scegliendo un colore per ciascun contenitore. Preparate quindi 30 stecchini di legno, ad esempio i bastoncini dei ghiaccioli possono fare al caso nostro, divideteli in gruppi di 10 e dipingeteli dei tre colori scelti per i vostri vasi. A questo punto il bambino potrà assegnare ogni bastoncino al contenitore del colore corrispondete. Il suggerimento è scegliere colori primari e disporre barattoli e bastoncini su un vassoio: l’ordine estetico e la scelta accurata dei materiali utilizzati sono elementi importanti per catturare l’attenzione dei piccini.

Giochi da fare in casa con bimbi grandi

I bambini dai 5 anni in su vivono pienamente il gioco come uno strumento attraverso cui esprimere la propria identità e sviluppare le proprie conoscenze. Vediamo qualche idea che suggerisca giochi capaci di unire svago e aspetti percettivi, comunicativi e motori.

La pasta di sale

Semplicissima da preparare in casa, è l’alternativa perfetta al pongo e ai suoi simili che tanto piacciono perché materializzano la loro manualità creativa. Basta miscelare in parti uguali acqua, sale fino e farina per ottenere un impasto subito pronto all’uso, da far poi seccare all’aria e colorare con tempere e pennelli.

Photo by Andrea Piacquadio from Pexels

L’inventastorie

Ritagliate da delle riviste una varietà di figure insieme ai vostri bambini, in modo che siano loro a selezionare le immagini che maggiormente li attraggono. Lasciate che siano guidati dalle loro preferenze, senza una precisa connessione tra le immagini scelte. Riponete quindi le immagini all’interno di un sacchetto di stoffa oppure in una scatola da cui pescare casualmente una figura per volta: inventate quindi insieme ai bambini una storia fantastica utilizzando tutte le immagini pescate.

Dipinto creativo

Armatevi di fogli e tempere colorate e, al posto dei pennelli, procurate oggetti di recupero che possano essere intinti nel colore e utilizzati in vari modi sulla carta: tappi di sughero e tappi di bottiglie da usare come stampini, stuzzicadenti e stecchini da trascinare sul foglio, e ancora vecchie mollette, spugne, bottoni, maccheroni e farfalle di pasta e chi più ne ha più ne metta. Il gioco sta nel creare disegni con strumenti originali che consentano ai bambini di sperimentare un nuovo modo di dipingere.

Ping pong e bowling

Per una versione casalinga di ping pong, utilizzate un palloncino al posto della pallina e costruite due racchette con dei piatti di carta a cui attaccare uno stecchino di legno – quello del gelato è l’ideale.

Se preferite il bowling, utilizzate delle bottiglie vuote come birilli e divertitevi a buttarle giù con una pallina. Per segnare il punteggio, potete personalizzare ogni bottiglia con numeri e colori.

Cover photo by cottonbro from Pexels

Sull'Autore

Irene Lodi Rizzini

Coordinatrice della redazione di Junglam, esperta di moda e laureata in letteratura, collabora con Junglam fin dagli esordi, proseguendo l’esperienza di editing e coordinamento in redazione maturata in molteplici anni di lavoro sul web.

Lascia un commento