fbpx
Lifestyle

Se ci credi l’oroscopo funziona

Scritto da Benedetto Motisi

Non fermarti al titolo, davvero, oltre le stelle c’è un universo di possibilità. O forse è già tutto scritto nelle costellazioni?

L’oroscopo funziona ma solo se ci credi e non sono neanche pochi coloro che ci credono, quindi è consequenziale che ci sia un fondo di verità. O no?

A sentire gli utenti che ci fanno i complimenti per il Beauty Oroscopo mensile e per i consigli di come comportarsi a letto con i vari segni zodiacali, questa credenza si rafforza e la profezia si auto-avvera.

Credere all’oroscopo: il fideismo transgenerazionale

Non si pensi che chi legge l’oroscopo o i consigli piccanti di cui sopra (per non parlare della scelta lavorativa migliore rispetto le proprie stelle) siano vecchiette attempate con i bigodini in testa che chiacchierano dal parrucchiere.

Il target di Junglam è essenzialmente giovane, se non giovanissimo (il 34% degli utenti è nella fascia 25-34 e il 23% in quella 18-24). Ma come, signora mia, questi giovani d’oggi sono così moderni e tecnologici e poi credono all’oroscopo?

Del resto il mondo è sempre più complesso, chi lo sa se il prossimo match di Tinder è ancora un caso umano oppure no. A chi lo posso chiedere se non agli auspici delle stelle?

Scherzi a parte, la necessità di credere in qualcosa senza necessariamente razionalizzarlo è un tema, soprattutto in una società del tutto frammentata e del tutto sprovvista di punti di riferimento.

Scattano meccanismi psicologici secondo i quali la descrizione – per quanto il più generica possibile – delle caratteristiche del proprio segno zodiacale sembrano proprio di sé stessi (“amò, noi!”) per trovare rassicurazioni di una stella polare che porti a una identità definita.

Qual è l’oroscopo più credibile? Quello che facciamo auto-avverare

Cosicché anche l’appuntamento rimediato su Lovoo, se va bene, è perché il segno zodiacale del partner era compatibile con il nostro, e ci siamo sentiti più sicuri nell’affrontare l’ennesimo salto nel buio, rispetto anche al passato.

La profezia si è auto-avverata, l’oroscopo funziona! E se si rivela del tutto disastroso? Sarà stato un Acquario atipico oppure semplicemente bisogna trovare un oroscopo più credibile, no?

Pensa invece si credesse direttamente in sé stessi, che incredibili risultati!

Allora forza, occhi sullo specchio e non alle stelle, o almeno non solo; perché in fondo è sempre divertente leggere cosa potrebbe aspettarci, infinite possibilità quante le frasi dentro i biscotti della fortuna.

A proposito, ci hai mai fatto caso che è difficile beccare sempre lo stesso auspicio? Forse anche questi golosi oracoli funzionano un po’ come l’oroscopo.

Sull'Autore

Benedetto Motisi

Giornalista e Docente.
Attivo in Italia ed Est Europa, ha lavorato nelle redazioni di Radio Radicale e di Gruppo HTML (oggi Triboo Media).
Ha tenuto e tiene docenze per Politecnico di Milano, Unicattolica, Upter, Regione Lazio, Provincia Autonoma di Trento, CGIL Lombardia, LUISS Enlabs, Henley Business School, Camera dei Deputati.
Insegna nei Master di Web Communication e Visual & Marketing Design in REA Academy.
Ha pubblicato “Interceptor Marketing” con Flaccovio Editore e contribuito a “Le nuove professioni digitali” per Hoepli.
Ricopre il ruolo di Top Influencer per SEMrush, la marketing suite più utilizzata ed è il Direttore Responsabile di Junglam.

Lascia un commento