Fashion

La nostra classifica delle modelle più famose di sempre

Adriana Lima
Scritto da Serena Serra

Bellissime e sensuali, le top model sono parte integrante dell’immaginario pop. Ecco chi sono le modelle più famose degli ultimi 50 anni secondo Junglam.

Dotate da madre natura di corpi statuari o di fisici efebici, armate di sorrisi smaglianti oppure di bronci sexy, le modelle hanno accompagnato l’immaginario popolare degli ultimi cinquant’anni incedendo decise sulle passerelle o posando per i fotografi più importanti.

Per saperne di più sui nomi e sui volti che hanno contribuito a lanciare tendenze nel mondo della moda e del make-up e che, spesso, sono stati celebrati più delle rockstar, ecco la nostra classifica delle modelle più famose di sempre, da Twiggy a Kendall Jenner.

Modelle famose anni ’60: Twiggy, la prima icona pop

Twiggy

Twiggy @_gabiusz_ on Instagram

Londra, 1966. Nei favolosi anni della Swinging London Mary Quant cercava una modella che potesse diventare il volto e il corpo del capo di abbigliamento che aveva creato e che era pronto a rivoluzionare il look delle donne: la minigonna. La scelta della stilista britannica ricade su una ragazza di diciassette anni che aveva esordito l’anno prima, Twiggy.

Grazie ai suoi occhi enormi, resi ancora più grandi da un make-up che avrebbe fatto storia, alla spruzzata di lentiggini e al corpo sottilissimo e vagamente infantile che le regalò il nome d’arte (twiggy può essere tradotto con “ramoscello, virgulto”), l’ex parrucchiera londinese era pronta a diventare la prima icona pop del mondo fashion e a entrare nell’immaginario delle sue coetanee in tutto il mondo.

In breve tempo Twiggy – al secolo Lesley Hornby – diventa l’incarnazione stessa dell’adolescente, così diversa dalle mannequin che fino a quel momento avevano rappresentato un modello di donna più morbido e voluttuoso. Il Daily Express la cita come “the face of 1966”, mentre l’anno dopo vengono lanciati un magazine e una linea di abiti che portano il suo nome.

Twiggy lascia le passerelle presto, nel 1970, per dedicarsi alla carriera di attrice e cantante, vincendo due Golden Globe e un disco d’argento. Oggi Twiggy è una signora quasi settantenne, ma non ha abbandonato il mondo del fashion: da alcuni anni, infatti, firma una sua collezione di abbigliamento in vendita nell’e-shop di Marks&Spencer.

Insieme ad altre modelle famose degli anni ’60 come Jean Shrimpton, Verushka, Edie Sedgwick e alle italiane Isa Stoppi, Benedetta Barzini e Mirella Petteni, Twiggy diventa il simbolo di quella generazione di giovani che non avevano vissuto la guerra, incarnazione iconica dell’ottimismo che pervadeva l’intero Occidente.

Modelle famose anni ’70: Janice Dickinson, la prima supermodella

Janice Dickinson

Janice Dickson fotografata da Albert Watson @emanuel_chilo on Instagram

La prima supermodella della storia, così si è autodefinita Janice Dickinson durante un’intervista concessa a E! Entertainment. Nonostante questo titolo le venga conteso dalla collega Gia Carangi, quella di Dickinson è una carriera di tutto rispetto: la prima copertina, nel 1977, è quella dell’edizione francese di Elle, cui seguiranno 10 apparizioni sulle varie edizioni di Vogue, le passerelle di Calvin Klein e Giorgio Armani e il ruolo di testimonial per Valentino e Gianni Versace.

Nella rutilante New York degli anni ’70, la ragazza di Hollywood intreccia moltissime relazioni sentimentali con le personalità più in vista dell’epoca: Janice ha confessato di aver avuto dei flirt con Bruce Willis, Dolph Lundgren, Grace Jones, Jack Nicholson, Kelly LeBrock, Liam Neeson, Mick Jagger, Sylvester Stallone e Warren Beatty.

Al termine della sua carriera sulle passerelle accanto ad altre top model celebri negli anni ’70 come Pat Cleveland, Jerry Hall, Christie Brinkley, Bianca Jagger e Marisa Berenson, Janice Dickinson si è dedicata alla televisione facendo parte della giuria del reality show America’s Next Top Model e ha pubblicato ben tre autobiografie.

Modelle famose anni ’80: Naomi Campbell, la prima donna di colore su Vogue Paris

Naomi Campbell

Naomi in una foto di Ellen Von Unwerth @lorens2201 on Instagram

Naomi Campbell è senza ombra di dubbio una delle più celebri rappresentanti dell’epoca delle supermodelle degli anni ’90. Il suo personale primato, però, risale agli ultimi anni della decade precedente: è nel 1988, infatti, che diventa la prima donna di colore ad apparire sulla copertina dell’edizione francese di Vogue e, poco tempo dopo, su quella del Time, il celebre magazine americano d’informazione.

Scoperta e lanciata giovanissima da Azzedine Alaïa, la Venere Nera ha sfilato per tutte le case di moda più importanti e posato per i maggiori fotografi, partecipando anche agli show annuali di Victoria’s Secret dal 1996 al 2005, saltando solo le edizioni 1999, 2001 e 2004.

Inserita dalla rivista People tra le 50 donne più belle del mondo, Naomi non ha soltanto sfilato per tutti gli stilisti più importanti e posato per i maggiori fotografi, ma è anche apparsa in numerosi film, venendo diretta anche da Spike Lee nel 1996, ha partecipato a molti videoclip e, nel 1994, ha anche inciso un disco.

Per la sua storia personale e professionale, Naomi Campbell può essere considerata il trait d’union tra le top model degli anni ’80 come Carol Alt, Elle Macpherson, Brooke Shields, Cindy Crawford, Tatjana Patitz e Stephanie Seymour, e le personalità che, nel decennio successivo, contribuirono a trasformare le modelle in icone assolute.

Modelle famose anni ’90: Carla Bruni, la prima Prèmiere Dame

Carla Bruni

Carla Bruni by Michael James O’Brien @allureofpearls on Instagram

Carnagione eterea e occhi di ghiaccio, Carla Gilberta Bruni Tedeschi, conosciuta come Carla Bruni, è l’unica italiana nella lista delle supermodelle degli anni ’90. Cresciuta in Francia, Carla Bruni ha fatto il suo esordio nel mondo della moda nel 1987, lavorando in seguito per tutte le grandi maison: Chanel, Versace, Dior, Saint-Laurent.

La sua vita sentimentale, movimentata e chiacchieratissima, ha ispirato il romanzo Rien de grave alla scrittrice francese Justine Lévy, ex moglie di uno dei suoi numerosi fidanzati. Ed è proprio la vita privata di Carla a portarla in questa classifica: nel febbraio del 2008, infatti, ha sposato Nicolas Sarkozy, diventando così la prima modella Prèmiere Dame della Repubblica Francese.

All’epoca Carla aveva già abbandonato le passerelle da una decina d’anni per dedicarsi alla musica: Carla Bruni, infatti, ha attualmente all’attivo cinque dischi, tre dei quali hanno anche raggiunto la prima posizione nelle classifiche di vendita francesi.

Eccezionalmente, la Bruni è tornata in passerella quest’autunno durante la Milano Fashion Week SS 2018 per ricordare i 20 anni dalla morte di Gianni Versace. Insieme a lei hanno sfilato Naomi Campbell, Claudia Schiffer, Cindy Crawford e Helena Christensen.

Modelle famose anni 2000: Adriana Lima, la modella più “anziana” di Victoria’s Secret

Adriana Lima

Adriana Lima indossa il Bombshell Fantasy Bra nel 2010 @candriana.tr on Instagram

I primi dieci anni del nuovo millennio coincidono con l’esplosione delle sexy top brasiliane degli anni duemila, capitanate da Gisele Bündchen, che hanno una delle loro vetrine più importanti in quella che non è solo una sfilata, ma un vero e proprio spettacolo: il Victoria’s Secret Fashion Show.

L’ “anzianità di servizio” maggiore sulla passerella dello show di lingerie più importante del mondo è di Adriana Lima: la top infatti può andare fiera di una presenza ininterrotta dal 2000 al 2017, inoltre solo lei e Heidi Klum possono vantarsi di avere indossato per ben tre volte il Fantasy Bra, il leggendario reggiseno tempestato di pietre preziose che Victoria’s Secret fa realizzare ogni anno dal 2001.

Adriana ha fatto il suo esordio nella moda giovanissima, come le sue “colleghe Angeli” Izabel Goulart, Miranda Kerr e Doutzen Kroes, e come la top italiana Mariacarla Boscono. Il “più influente Angelo del mondo” secondo l’agenzia di analisi D’Marie è apparsa su 15 copertine nelle edizioni internazionali di Vogue e, nel 2013, è stata la prima donna incinta ad apparire sul calendario Pirelli. Inoltre Adriana, che alla New York Fashion Week SS 2018 è stata in passerella per Philipp Plein e Fenty by Rihanna, presta il suo bellissimo volto per le campagne pubblicitarie di Maybelline e per i profumi Marc Jacobs.

Nell’agosto del 2016, in occasione delle Olimpiadi di Rio de Janeiro e insieme alla connazionale Alessandra Ambrosio, Adriana ha raccontato la moda, il cibo e la cultura brasiliana per uno special del network statunitense NBC.

Modelle famose di oggi: Kendall Jenner, la prima nella classifica Forbes 2017

Kendall Jenner

Kendall Jenner in un’immagine scattata da Inez & Vinoodh @kendalljenner on Instagram

Per la prima volta dal 2002, Gisele Bündchen non è la modella più pagata del mondo secondo la classifica di Forbes, spodestata da Kendall Jenner, che quest’anno è risultata essere anche la top più seguita su Instagram con ben 85,1 milione di follower. Una regina di social e di passerelle, come ben si addice alle super modelle famose di oggi.

La notizia è dirompente non soltanto perché Gisele era saldamente in cima alla graduatoria da ben 15 anni, ma soprattutto perché l’esordio di Kendall nel mondo della moda risale a pochi anni fa: nel 2012 sfila alla New York Fashion Week per la stilista Sherri Hill, ma il suo lancio sul panorama internazionale avviene due anni dopo, quando Riccardo Tisci la sceglie per la campagna Autunno/Inverno 2014 di Givenchy.

Kendall, che è sorella dell’altrettanto famosa Kim Kardashian, ha calcato la passerella di Victoria’s Secret come Angelo nel 2015 e nel 2016, mentre ha dovuto rinunciare per il 2017 a causa di un contratto in esclusiva con il brand di lingerie La Perla.

Durante lo scorso Fashion Month per la stagione Primavera/Estate 2018, Kendall ha sfilato per molti dei grandi nomi della moda, percorrendo i catwalk delle maggiori sfilate da New York a Milano: l’abbiamo vista da Michael Kors, Marc Jacobs, Alexander Wang, Tom Ford, Bottega Veneta, Versace, Tod’s e Fendi.

Ma per raggiungere la vetta dell’annuale classifica di Forbes non è sufficiente sfilare per i grandi nomi e posare per le campagne pubblicitarie più prestigiose. E infatti Kendall è anche ambasciatrice di marchi importanti come Adidas e, insieme alla sorella Kylie, ha fondato Kendall + Kylie, brand di abbigliamento, scarpe e accessori ispirati alle tendenze fashion più apprezzate dalle sorelle Jenner.

Oltre alla conquista del primo posto nella classifica di Forbes, Kendall Jenner può festeggiare l’inizio del 2018 con una nipotina tra le braccia. La sorella Kylie, infatti, l’1 febbraio ha partorito una bambina, Stormi Webster. La gravidanza di Kylie Jenner è stata tenuta segreta fino all’ultimo per volontà sua e del compagno, il rapper Travis Scott. La notizia, diffusa su Instagram, è stata accompagnata dalle “scuse” per aver tenuto i follower all’oscuro, ma la decisione dei neo genitori era di affrontare questa nuova avventura senza alcuna pressione.

Nella classifica delle super top più pagate del 2017 anche le sorelle Bella e Gigi Hadid, Karlie Kloss e Ashley Graham, la prima top model curvy a entrare nella classifica del magazine americano.

Cover photo credits Soevermedia.com

Sull'Autore

Serena Serra

Laureata in editoria e giornalismo ed esperta di comunicazione e brand management, si dedica alla creazione di contenuti per portali e siti web. Per Junglam.com è redattrice moda, beauty e lifestyle.

Lascia un commento