Beauty

Come scegliere le ciglia finte

Come scegliere le ciglia finte
Scritto da Silvia Artana

Sognate ciglia lunghe, lunghissime, folte, curve e voluminose? La soluzione per ottenere l’effetto “wow” sono le ciglia finte! Scoprite qui le varie tipologie, come scegliere quelle giuste per voi, come applicarle e come toglierle senza problemi!

Belle, utili, dall’effetto drammatico. Le ciglia finte sono un prezioso segreto di bellezza delle donne per ottenere occhi da cerbiatta. Eppure, c’è ancora una certa resistenza a utilizzarle. Una delle principali ragioni, è che il loro uso crea qualche apprensione. C’è il timore di non saperle applicare e di vederle cadere rovinosamente. E c’è la paura di non riuscire a toglierle o – peggio! – di rimuoverle con attaccate quelle vere.

Se sono i motivi che frenano anche voi, con la nostra piccola guida dedicata a come scegliere le ciglia finte e utilizzarle senza problemi non avrete più dubbi e diventerete delle esperte!

Ciglia finte: come applicarle

Come applicare le ciglia finte? Per prima cosa occorre sapere che possono essere suddivise in due macro categorie: le ciglia finte a nastro e le ciglia finte a ciuffetti. Le prime sono composte da una sottile striscia di lunghezza variabile, su cui sono inseriti i peli. Le seconde hanno una base puntiforme, a partire dalla quale i peli formano delle specie di “mazzetti”.

Per applicare le ciglia finte a nastro, per prima cosa dovete regolare la lunghezza della base e quella dei peli e poi piegare con l’appositi piegaciglia le ciglia vere. Una volta effettuata questa operazione, potete procedere mettendo una goccia di colla cosmetica sulla base e stendendola con l’aiuto delle pinzette o di un bastoncino di legno per le cuticole. Quando la colla inizia a cambiare colore, posizionate la base delle ciglia finte sulla rima dell’occhio e premete delicatamente su tutta la lunghezza.

Invece, come applicare le ciglia finte a ciuffetti? In questo caso, l’operazione è più semplice. Dopo avere piegato le vostre ciglia, prendete il ciuffetto con le pinzette, mettete una goccia di colla sulla base e applicate le ciglia finte tra quelle vere. Poi tenete premuto per alcuni secondi per fissarle perfettamente. Fate attenzione a utilizzare il ciuffetto nel verso giusto, con la curvatura dei peli all’esterno. In entrambi i casi, sia con ciglia a nastro che a ciuffetti, potete passare una riga di eyeliner per nascondere eventuali residui di colla; indispensabile, poi, applicare il mascara per far aderire le ciglia finte a quelle vere, in modo da ottenere un effetto il più naturale possibile.

Esitono anche delle ciglia finte a nastro che possono essere applicate senza colla, grazie alla presenza di una striscia adesiva sulla base. Tuttavia, la tenuta non è eccezionale. Una valida alternativa è rappresentata dalle ciglia finte con calamita, che “pinzano” le ciglia vere tra due nastri di peli sintetici, con un effetto naturale e duraturo.

Ciglia finte: come toglierle

Se applicare le ciglia finte mette in agitazione, toglierle è motivo di vera e propria ansia. La principale paura è di strappare quelle vere. Ma per evitare danni, basta fare un po’ di attenzione e seguire qualche consiglio utile.

La cosa importante è fare sciogliere bene la colla e per riuscirci basta applicare sulla palpebra un dischetto di cotone imbevuto di struccante non a base oleosa. Lasciate agire per circa 40 secondi, poi provate a staccare le ciglia finte con le dita oppure con una pinzetta a partire dall’angolo interno dell’occhio. Se sentite che fanno resistenza, inumiditele ancora, proprio come siete abituate a fare quando struccate gli occhi per togliere il mascara. In tutti i casi, le ciglia finte vanno tolte senza tirare e facendo attenzione a non pizzicare insieme quelle vere.

Quando le avete tolte, pulitele con un detergente delicato o lo struccante e rimettetele nel loro contenitore.

Se metto le ciglia finte cadono quelle vere?

Un timore diffuso è che le ciglia finte facciano cadere quelle vere. Come in molti casi, anche in questo la verità sta nel mezzo. Le ciglia finte non fanno male in senso assoluto, ma vanno utilizzate in modo corretto. Questo significa che non bisogna eccedere nell’uso e che è importante scegliere prodotti di qualità.

Per scongiurare problemi, è bene usare una colla sicura (Duo Adhesive di MAC Cosmetics è una delle più amate dalle beauty addicted) ed evitare le applicazioni frequenti. Inoltre, va tenuto presente che le ciglia finta non sono tutte uguali, ma possono essere di fibra sintetica, di pelo animale o fatte di capelli naturali. Quando le scegliete, valutate eventuali problemi di allergia.

Un uso eccessivo e/o di prodotti scadenti può portare alla comparsa di sfoghi, arrossamenti e, nel caso peggiore, di infezioni che possono fare cadere le ciglia vere. Inoltre, le ciglia finte possono provocare il cedimento della pelle delle palpebre. Per le stesse ragioni, sono da valutare con attenzione anche i trattamenti per l’allungamento e l’infoltimento (soprattutto se le vostre ciglia sono deboli).

Ciglia finte con calamita

Se non usate le ciglia finte perché l’idea di trafficare con colla e pinzette vicino agli occhi non fa per voi, la soluzione sono le ciglia finte con calamita. Inventate da Katy Stoka, che le produce e commercializza con il suo brand One Two Cosmetics (ma ne esistono anche di altre marche), non richiedono che un po’ di pratica per essere posizionate alla perfezione.

Le ciglia finte a calamita vanno applicate in coppia, appoggiando la prima (quella senza il pallino rosso) sopra le ciglia vere ben vicino alla rima dell’occhio e poi avvicinando la seconda (quella con il pallino rosso) da sotto. In questo modo, si viene a creare un campo d’attrazione tra le due basi magnetiche, che si fissano l’una all’altra. L’intera operazione va fatta con le dita ed è semplice e veloce.

Quando volete toglierle, non dovete fare altro che tirare delicatamente le estremità delle ciglia finte a partire dall’angolo esterno dell’occhio.

Ciglia finte magnetiche

Le ciglia finte magnetiche di One Two Cosmetics.

Ciglia finte con colla

Le ciglia finte con colla possono essere a nastro o a ciuffetti.

Le prime, dette anche a striscia, hanno una base di lunghezza variabile, su cui sono inseriti i peli. Anche questi presentano lunghezza differente (talvolta sulla stessa base, risultando più lunghi da una parte, che corrisponde a quella esterna dell’occhio) e possono essere in fibra sintetica e capelli oppure avere origine animale. Tra le celebrità vanno per la maggiore quelli in visone, dall’effetto incredibilmente naturale. Le ciglia finte a nastro vanno applicate sull’occhio stendendo una goccia di colla cosmetica (non tossica e anallergica) sulla base.

Le ciglia finte a ciuffetti presentano una base puntiforme dove va messa la colla necessaria per farle aderire alla palpebra e anch’esse possono avere peli sintetici, di capelli o di origine animale.

Ciglia finte con brillantini

Se siete in cerca di un look (davvero) speciale, non volete passare inosservate o avete voglia di stupire, le ciglia finte con brillantini fanno al caso vostro. Di solito, sono proposte nella versione a nastro con colla e la decorazione luccicante si trova sul lato esterno della base che va applicata sulla palpebra. Tuttavia, non mancano quelle in cui i brillantini sono inserite sopra i peli, tra di loro o li vanno addirittura a sostituire.

Le ciglia finte con brillantini richiedono un po’ di esperienza per essere applicate, perché il decoro le rende meno facili da maneggiare. Inoltre, sono più pesanti di quelle classiche, cosa che rende necessario l’impiego di una maggiore quantità di colla per fissarle. Per tale ragione, è consigliabile utilizzarle solo occasionalmente.

Ciglia finte con ciuffetti

Le ciglia finte con ciuffetti sono l’ideale se non avete una grande manualità o se siete alle prime armi con questo tipo di make up.

Per fissarle, dovete prenderle con le pinzette (all’incirca a metà lunghezza), mettere un po’ di colla sulla base, attendere qualche secondo e poi applicarle il più vicino possibile all’attaccatura delle vostre ciglia, con un movimento dall’alto verso il basso.

Di solito vengono vendute in confezioni che contengono ciuffetti di diversa lunghezza e possono essere applicate su tutta la lunghezza dell’occhio o da metà fino all’angolo esterno.

Ciglia finte permanenti

Sognate di sfoggiare ciglia lunghe, folte e voluminose senza dovere applicare ogni volta con pazienza certosina strisce e ciuffetti? La risposta sono le ciglia finte permanenti. Questo trattamento viene effettuato dall’estetista e dura circa 3 settimane, trascorse le quali è necessario effettuare dei ritocchi. Ma ironia della sorte, non è indicato a chi ha ciglia rade, corte e deboli, perché le ciglia finte permanenti sono applicate su quelle vere e se queste ultime non sono sane e forti, la colla e il peso rischiano di farle cadere.

Nella tecnica classica, di allungamento o one to one, le ciglia finte sono fissate una a una su quelle vere. Invece, nella tecnica volume o di infoltimento, le ciglia finte sono applicate su quelle vere a ciuffetti. Nel primo caso, il numero di ciglia finte si aggira intorno a 100. Nel secondo, può arrivare fino a 1.000.

Dopo il trattamento, bisogna evitare il contatto con acqua, detergenti e make up per 24 ore. In seguito, dalla beauty routine vanno esclusi i prodotti a base oleosa. Inoltre, è consigliabile non sfregare gli occhi con le mani.

Le ciglia finte permanenti non presentano controindicazioni per la salute, a meno di non avere gli occhi molto delicati e di soffrire di allergia a determinati composti chimici che possono essere presenti nella colla. Per evitare sorprese, è opportuno fare un test di tolleranza 48 ore prima di procedere all’applicazione.

Il costo del trattamento varia a seconda del materiale della ciglia finte, della lunghezza e ovviamente del numero e indicativamente è compreso tra 250 e 700 euro a occhio. Invece, i ritocchi rientrano in un range che va da 50 a 80 euro a occhio. Fate attenzione a chi vi propone prezzi molto bassi: la convenienza non vale il rischio della vostra salute e della vostra bellezza.

Photo cover credits: Peach Studio on Instagram

Sull'Autore

Silvia Artana

Dopo la laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie, ha conseguito un Master in Divulgazione Scientifica e ha mosso i primi passi nell'editoria occupandosi di scienza e tecnologia. Oggi scrive di moda, bellezza, benessere, lifestyle, cinema e TV per diversi magazine digitali e svolge attività di copywriting e storytelling online e offline.

Lascia un commento