fbpx
Beauty

Come abbronzarsi a casa

Come abbronzarsi a casa
Scritto da Serena Serra

Ecco tutte le dritte su come abbronzarsi a casa e ottenere una tintarella invidiabile sul balcone, con la crema abbronzante o con le lampade casalinghe.

In balcone, sul terrazzo o, al limite, anche in bagno, in sala o in camera da letto. Se il tuo timore è di essere costretta a una “tintarella di luna”, almeno per quest’estate, la buona notizia è che, anche se non andrai in vacanza, non sei costretta a rinunciare a un’abbronzatura invidiabile! Vediamo allora come abbronzarsi a casa.

Come fare ad abbronzarsi a casa in balcone

Se hai la fortuna di possedere un balcone o un terrazzino, l’unica differenza sostanziale con la spiaggia è che, banalmente, non c’è il mare. Quindi le accortezze da prendere per non scottarsi senza rinunciare a un bel colorito estivo sono sostanzialmente le stesse che sicuramente già conosci.

Dermolab Acqua Solare Spray
L’Acqua solare spray SPF30 di Dermolab (200ml €17,50) è adatta anche alle pelli più chiare e delicate

La prima, e senza dubbio la più fondamentale, è scegliere una protezione solare adatta al tuo fototipo per evitare scottature e macchie della pelle. I dermatologi raccomandano di esporsi al primo sole utilizzando sempre un prodotto con SPF 50 e poi, man mano che prendi colore e se la tua pelle non è particolarmente chiara e delicata, passare a una protezione 30.

Avene Body Gommage
Il gommage per il corpo della linea Body di Avène è perfetto per le pelli delicate e sensibili. Costa €19,90

Anche in caso di abbronzatura in balcone, valgono le raccomandazioni riguardanti gli orari e i tempi di esposizione, ovvero di non prendere i tuoi bagni di sole nelle ore più calde della giornata e di non superare, almeno per i primi giorni, i 15-20 minuti di esposizione.

Per una tintarella perfetta, infine, ricordati di fare la ceretta almeno due giorni prima di stenderti sulla sdraio e di effettuare uno scrub almeno una volta la settimana per mantenere una bella abbronzatura dorata.

Come usare le creme abbronzanti

Lo scrub e la depilazione fatta per tempo sono indispensabili anche se non possiedi un balcone o se semplicemente preferisci usare una crema autoabbronzante. Ecco qualche consiglio per scegliere bene quale prodotto fa a qual caso tuo ed evitare un’abbronzatura a chiazze.

Avene Autoabbronzante idratante
L’Eau Thermale Avène Gel autoabbronzante idratante viso e corpo, Effetto seta, 3.3 fl. oz (100ml €17,90) si applica facilmente e garantisce un risultato impeccabile

Uno step fondamentale da seguire per una tintarella a regola d’arte è l’idratazione. Stendere una buona crema idratante su tutto il corpo, e soprattutto sulle zone più secche come gomiti e ginocchia, è importante per assicurarti che l’autoabbronzante sia assorbito dalla pelle in modo omogeneo evitando quindi antiestetiche macchie.

Sephora Collection Gel abbronzante graduale viso
Il Gel abbronzante graduale viso di Sephora è formulato con DHA di origine naturale e acqua lenitiva di fiordaliso. Costa €13,90

Se avete scelto un cosmetico autoabbronzante in crema, gel o latte dovrai indossare un paio di guanti di lattice o una manopola di spugna per evitare di macchiarti i palmi delle mani che, naturalmente, non si abbronzerebbero.

A questo punto potrai cominciare a stendere il prodotto con movimenti ampi e circolari sfumando con attenzione le zone intorno alle caviglie e ai polsi e, sulle gambe, procedendo dal basso verso l’alto evitando i talloni.

Sul viso, invece, adopera poco prodotto per volta e non dimenticare di stenderlo nelle zone più nascoste come dietro le orecchie o sulla nuca.

Se hai scelto un prodotto in spray, fai attenzione a rispettare le istruzioni in merito alla distanza a cui spruzzare l’autoabbronzante e per quanto tempo su ogni zona del corpo. Sia che tu abbia scelto una crema o uno spray dovrai attendere circa 15 minuti prima di rivestirti.

Le lampade abbronzanti da usare a casa

Se non puoi abbronzarti all’aperto e le creme abbronzanti non ti convincono, puoi optare per le lampade abbronzanti da usare a casa. Le migliori dovrebbero essere in grado di colorare non soltanto il viso ma anche il collo e il décolleté ed essere quindi dotate di pannelli mobili per variare l’angolo di inclinazione così da raggiungere bene tutte le zone della parte superiore del corpo.

È importante che le lampade abbronzanti casalinghe siano dotate anche di timer, per evitare esposizioni prolungate che potrebbero scottarti la pelle, e che ti consentano di regolare l’intensità dell’irradiazione. Infine, meglio sceglierla leggera e maneggevole per poterla spostare comodamente.

Cover photo created by nikitabuida – www.freepik.com

Sull'Autore

Serena Serra

Laureata in editoria e giornalismo ed esperta di comunicazione e brand management, si dedica alla creazione di contenuti per portali e siti web. Per Junglam.com è redattrice moda, beauty e lifestyle.

Lascia un commento