Beauty

Come fare la pulizia del viso

Pulizia del viso
Scritto da Silvia Artana

Come si fa la pulizia del viso a casa? Quali sono i passaggi da effettuare e i migliori prodotti da utilizzare per avere una pelle bella, sana e luminosa? Ecco una piccola guida per realizzare un trattamento efficace e ottenere un risultato come dall’estetista!

Sognate una pelle bella e sana? Allora è arrivato il momento di fare diventare la pulizia del viso un appuntamento fisso della vostra beauty routine. È vero, per farla (come si deve) ci va del tempo. Ma se riuscirete a trovarlo tra i vostri mille impegni, non ve ne pentirete. Non solo perché il vostro viso apparirà fresco e luminoso, ma anche perché vi rilasserete e (ri)scoprirete il piacere di prendervi cura di voi.

Se vi abbiamo convinte, scoprite qui come fare la pulizia del viso a casa… come dall’estetista (o quasi)!

Pulizia del viso a casa

È possibile fare una efficace pulizia del viso a casa? La risposta è sì. Certo, l’ideale sarebbe ricorrere anche a quella dell’estetista. Ma se proprio non riuscite, fare da voi il trattamento è un buon modo per combattere le impurità e i pori dilatati e avere una pelle sana, morbida e luminosa.

Il primo step consiste nel rimuovere il trucco. Cercate di evitare saponi aggressivi o non specifici per il viso così come per gli occhi e preferite un detergente delicato. L’acqua micellare presenta un buon equilibrio tra efficacia e delicatezza, mentre le salviette struccanti possono causare arrossamenti perché spesso è necessario effettuare più di un passaggio per togliere tutto il make up.

Quando il viso è perfettamente struccato, è il momento di aprire i pori. Nella versione basica, il bagno di vapore viene preparato portando a ebollizione un litro d’acqua in cui è stato sciolto un cucchiaio di bicarbonato di sodio. Ma è possibile realizzare dei fumenti ad hoc in base al tipo di pelle. Se la vostra è grassa e/o impura, aggiungete all’acqua rosmarino, bucce di mela o limone (astringente) oppure tea tree oil (purificante). Invece, se è secca o sensibile, gli ingredienti da utilizzare sono semi di finocchio, camomilla e melissa.

Una volta effettuato il bagno di vapore, è consigliabile sciacquare il viso con acqua tiepida e poi è possibile procedere con la spremitura di punti neri e foruncoli. Questa operazione va eseguita utilizzando delle veline e schiacciando comedoni e brufoli con un movimento delicato dal basso verso l’alto. Non accanitevi sulle impurità e una volta terminato disinfettate la zona trattata.

In alternativa (o in aggiunta) alla spremitura delle impurità, potete effettuare lo scrub. L’esfoliazione può essere fatta con prodotti confezionati o ricette fai da te e dopo è necessario applicare una maschera. Anche in questo caso, potete scegliere un cosmetico pronto oppure optare per una soluzione naturale. L’importante è che rispondiate in modo puntuale alle esigenze della vostra pelle, apportando nutrimento e/o idratazione oppure riequilibrando la produzione di sebo. Nulla vieta di utilizzare due maschere diverse, se avete zone del viso con necessità differenti.

Dopo avere rimosso la maschera come indicato specificatamente per il singolo prodotto o ricetta,  potete applicare il tonico, la crema che usate di solito e il contorno occhi.

Il procedimento è troppo lungo e voi non avete tempo e voglia? Per voi c’è una buona notizia: in commercio esistono dei dispositivi che vi consentono di sfoggiare una pelle da bambola in pochi secondi.

Le spazzole per la pulizia del viso non solo rimuovono le impurità, ma agiscono come un vero e proprio trattamento ringiovanente.

Le modalità di impiego variano a seconda dei singoli dispositivi, ma in linea generale è necessario inumidire la testina e la pelle con l’acqua e applicare su entrambe del detergente. A questo punto, è possibile procedere alla pulizia del viso vera e propria, effettuando dei movimenti circolari con la spazzola senza premere troppo. Per ottenere una pelle luminosa e vellutata, viene consigliato di effettuare tutti i giorni un trattamento della durata di 60 secondi al mattino e alla sera e dopo di lenire e idratare il viso con una lozione addolcente e una crema specifica.

I migliori prodotti per la pulizia del viso

Se volete fare la pulizia del viso a casa con risultati efficaci, ci sono alcuni prodotti che non possono mancare nel vostro beauty.

Il Gel Detergente e l’Acqua Micellare della nuova linea Hydro Boost di Neutrogena sono l’ideale per eliminare trucco e impurità. Grazie alla tecnologia Barrier Care con acido ialuronico, puliscono la pelle in profondità con delicatezza e senza alterare la barriera cutanea e nello stesso tempo contribuiscono a mantenere e intensificare il suo livello di idratazione.

Per effettuare lo scrub, fa al caso vostro Gelée Gommage Delicato di Uriage, un gel fresco e delicato che elimina le cellule morte e risveglia la luminosità del viso in un unico gesto, in virtù della sua esclusiva formula con micro-sfere esfolianti biodegradabili di origine minerale (silicio).

Come ultimo step della pulizia del viso, per prendervi cura di voi e coccolarvi in modo davvero speciale, scegliete la nuova Moisturizing Cool Gel Cream di La Mer. La sua formula a base del potente antiossidante Lime Tea Concentrate e di milioni di micro–goccioline del celebre fermento Miracle Broth e di Miracle Broth Oils combinate con Moisturesphere con emollienti in crema all’interno di una capsula di alga in gel idrata, rinfresca e lenisce la pelle, mentre la protegge dalle aggressioni ambientali.

I migliori prodotti per una pulizia del viso naturale

Per effettuare la pulizia del viso a casa potete scegliere tra numerosi prodotti green e cosmetici naturali.

Il Gel Dermopurificante Pelle Perfetta di SkinLabo rimuove trucco ed eccesso di sebo, libera i pori e opacizza la pelle idratandola profondamente, grazie alla sua formula a base di acido ialuronico, olio essenziale di camomilla, olio di mandorle dolci e arginina. In alternativa, potete utilizzare lo Struccante Bifasico a base di fico, estratto di uva spina e succo di aloe oppure l’Acqua Micellare 3 in 1 con acido ialuronico, succo di aloe e camomilla del marchio italiano Avivah, che impiega il 98% di ingredienti naturali nei suoi prodotti.

Per effettuare un scrub delicato ma efficace, fa al caso vostro la Detox Effect Mask di Lavera con alga biologica e argilla naturale, che neutralizza i radicali liberi, perefeziona la grana della pelle e la protegge dalla disidratazione.

Naturalezza e rispetto dell’ambiente (tramite una produzione consapevole, vegana e con un innovativo sistema di flaconi a rendere) sono anche i pilastri della filosofia di Ringana, azienda austriaca specializzata nella produzione di cosmesi fresca e integratori. Il suo Tonico Viso L per la pelle delicata e secca a base di idrolati di arancia ed estratti di lolla di riso, meliloto e calendula e il Siero Idratante con l’amminoacido ectoina, che funge da riserva d’acqua e protegge dallo stress cutaneo, sono l’ideale per completare la pulizia del viso.

Invece, se decidete di affidarvi a un istituto di bellezza, una novità imperdibile è rappresentata dal trattamento professionale Dermomagnetic Maschera al Ferro. Composto da “Crema” Maschera al Ferro, un magnete e uno speciale Tonico Lenitivo ad azione Smagnetizzante, pulisce la pelle superficialmente e in profondità, la tonifica e riequilibra il film idrolipidico cutaneo. Il trattamento Dermomagnetic Maschera al Ferro viene effettuato nei centri estetici qualificati Dermophisiologique e dal 2014 è riconosciuto Ecogreen.

Dermomagnetic Maschera al Ferro

Una fase del trattamento Dermomagnetic Maschera al Ferro effettuato nei centri estetici qualificati Dermophisiologique.

Pulizia del viso naturale: sua maestà il bicarbonato

La pulizia del viso naturale può essere effettuata utilizzando prodotti confezionati oppure ricette fai da te. Gli ingredienti per realizzare efficaci rimedi homemade non mancano, ma uno in particolare è un prezioso alleato della salute e della bellezza della pelle: il bicarbonato. Facile da reperire ed economico, è assoluto protagonista di diversi rimedi e preparazioni per detergere e purificare l’epidermide.

Bagni di vapore con il bicarbonato

I bagni di vapore con il bicarbonato sono un grande classico della pulizia del viso. Effettuare i fumenti serve per fare aprire i pori, eliminare le impurità e facilitare l’azione e l’assorbimento dei principi attivi contenuti nei prodotti confezionati e nei trattamenti fai da te per la cura della pelle.

Per ottenere un’azione efficace, mettete sul fuoco una pentola con 1 litro d’acqua. Quando il liquido bolle, aggiungete 2 cucchiai di bicarbonato e mescolate per fare sciogliere la polvere. A questo punto, abbassate la fiamma al minimo e posizionatevi con il viso circa 15 cm sopra la superficie dell’acqua. Per evitare la dispersione del vapore, copritevi la testa con un asciugamano (facendo molta attenzione che i bordi non tocchino la fiamma). Il bagno di vapore può durare da 10 a 20 minuti e va interrotto se sentite la pelle bruciare e tirare in modo fastidioso.

Se la vostra è particolarmente delicata e predisposta agli arrossamenti, una valida alternativa consiste nello sciogliere il bicarbonato in 1 litro di camomilla. In questo caso, è consigliabile non eccedere i 10 minuti di trattamento.

Scrub delicato con bicarbonato e limone

Se avete la pelle grassa e molto grassa, potete effettuare uno scrub dall’effetto astringente unendo 1 cucchiaio di bicarbonato, 1 cucchiaio di acqua distillata e 1 cucchiaino di limone. Mescolate fino a ottenere una crema morbida e compatta e poi applicate il composto sul viso con movimenti circolari. Trattate la fronte, le guance, gli zigomi, il naso e il mento, evitando il contorno occhi. Lasciate agire per 10 minuti e risciacquate con acqua tiepida.

Maschera purificante e rinfrescante al bicarbonato e aloe

Con il bicarbonato potete realizzare diverse tipologie di maschere per il viso. Se il vostro problema sono le impurità e la tendenza acneica, una efficace prevede di mescolare 2 cucchiai di bicarbonato con 3 cucchiai di gel di aloe vera. Il preparato così ottenuto va applicato sul viso (evitando il contorno occhi), lasciato in posa per 15 minuti e poi rimosso con acqua tiepida.

Pulizia del viso con il vapore

La pulizia del viso con il vapore permette di ottenere a casa un risultato come dall’estetista.

Pulizia del viso fai da te

Se siete fan della cosmesi naturale e utilizzate solo prodotti confezionati da voi, esistono tantissime ricette per realizzare una pulizia del viso fai da te al 100%.

Per rimuovere il trucco, potete utilizzare l’olio di mandorle dolci oppure uno struccante ottenuto mescolando al momento un cucchiaio di olio di oliva e mezzo cucchiaio di latte di cocco. Invece, per effettuare lo scrub, potete unire due cucchiaini di zucchero a due di miele oppure 50 g di fiocchi d’avena tritati nel mixer (o l’equivalente di farina d’avena) a 3 o 4 cucchiaini di miele.

Anche per quanto riguarda le maschere, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Naturalmente, gli ingredienti e le ricette vanno scelti in base alle esigenze della vostra pelle, ma le soluzioni non mancano. Trovate quella più adatta a voi tra le nostre proposte per ridurre e controllare l’eccesso di sebo, migliorare l’idratazione e contrastare l’invecchiamento e combattere le occhiaie.

I pro e contro della pulizia del viso

La pulizia del viso è un toccasana per la bellezza e la salute della pelle oppure nasconde delle insidie? Come in molti altri casi, la risposta non è una sola. Vediamo insieme quali sono i pro e i contro di questo trattamento.

Se fate il trattamento a casa, prestate attenzione a scegliere dei prodotti di qualità, preferibilmente privi di alcool e di sostanze come siliconi e parabeni. Alcuni ingredienti possono causare arrossamenti, allergie e intolleranze e ostruire i pori. Sarebbe meglio evitare pure di spremere i brufoli e i punti neri, per non scatenare infezioni e/o causare antiestetiche cicatrici. Tale operazione viene considerata inutile e dannosa da molti dermatologi, anche – soprattutto – quando viene effettuata dall’estetista. La ragione è che i pori sono dotati di un proprio sistema di pulizia, che non richiede interventi esterni. Tantomeno aggressivi.

Per lo stesso motivo, ovvero per non alterare l’equilibrio naturale della cute, è consigliabile non fare trattamenti ravvicinati. La frequenza dipende dal vostro tipo di pelle (grassa, secca, mista, sensibile e/o delicata) e da come reagisce alla pulizia del viso. Se dopo il trattamento resta rossa a lungo e la sentite tirare oppure vi sembra più lucida, probabilmente è stressata. Inoltre, può darsi che stiate usando prodotti confezionati o fai da te che non vanno bene per voi. In linea di massima, il trattamento professionale è più intenso di quello fatto a casa e per questa ragione è consigliabile non abusarne. Chi ha la pelle grassa e molto grassa può fare la face clean up dall’estetista una volta ogni uno o due mesi, mentre chi ce l’ha mista o secca non dovrebbe effettuarla più di due o tre volte all’anno. Con la pulizia del viso fai da te, la frequenza può aumentare ed essere di tre o quattro volte al mese in caso di pelle grassa e molto grassa e di una volta ogni due o tre settimane in caso di pelle mista o secca.

Pulizia del viso fa male

La pulizia del viso fa male? Esistono pro e contro.

D’altra parte, la face clean up svolge un’importante l’azione detergente. In superficie, il trattamento rimuove dall’epidermide il particolato atmosferico, le microparticelle di polvere e le cellule morte. In profondità, elimina le impurità e il sebo in eccesso che ostruiscono i pori e che possono causare la formazione di brufoli e punti neri. Ma non solo.

Attraverso l’applicazione di scrub e maschere, la pulizia del viso favorisce il rinnovamento cellulare, stimola il microcircolo e tonifica i tessuti, contrastando di fatto la comparsa e il progredire dei segni del tempo. Inoltre, migliora la penetrazione e l’assorbimento dei principi attivi contenuti nei prodotti di bellezza per la cura del viso e dona alla pelle un aspetto compatto e luminoso. Non ultimo, ha un’azione antistress e rilassante ed è una vera e propria coccola per il corpo e per lo spirito.

Photo cover credits: Javier Sánchez Mingorance on Freepik

Photo text courtesy: Dermomagnetic Maschera al Ferro by Dermophisiologique

Photo text credits: Designed by Freepik e Freepik

Sull'Autore

Silvia Artana

Dopo la laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie, ha conseguito un Master in Divulgazione Scientifica e ha mosso i primi passi nell'editoria occupandosi di scienza e tecnologia. Oggi scrive di moda, bellezza, benessere, lifestyle, cinema e TV per diversi magazine digitali e svolge attività di copywriting e storytelling online e offline.

Lascia un commento