fbpx
Eros

Cosa fare se lui non ti nota? Consigli per fargli girare la testa (in tutti i sensi)

Scritto da Silvia Artana

Hai incontrato un ragazzo davvero carino ed è stato subito colpo di fulmine. Almeno, per te. Lui sembra non notarti o nasconde molto bene il suo interesse nei tuoi confronti. Ma non tutto è perduto. Forse vi siete incrociati nel momento sbagliato. Per giocarti le tue chances, ecco i nostri consigli per fargli girare la testa… in tutti i sensi!

Hai incrociato il suo sguardo per pochi istanti, ma tanto è bastato. Il colpo di fulmine è scattato immediatamente… purtroppo, solo per te. Il ragazzo dei tuoi sogni sembra non vederti o almeno nasconde molto bene l’interesse nei tuoi confronti.

Certo, le premesse non sono delle migliori, ma non è detto che tu non abbia chances. Magari vi siete incontrati al momento sbagliato oppure è impegnato e non ha occhi che per la sua ragazza. Le ragioni non mancano e per sapere se tra voi possa nascere o meno qualcosa non hai che una opzione: buttarti! Ma per evitare lanci senza paracadute, scopri qui cosa fare se lui non ti nota.

Crea l’occasione

Le ragioni per cui il ragazzo che ti piace non è rimasto colpito da te come tu da lui possono essere tantissime. La prima e la più ovvia è che tu non gli interessi. Ma magari non ti ha notata perché ogni volta che vi incontrate tu non spiccichi parola o perché te ne stai in disparte con le tue amiche (disperandoti perché altre ragazze più intraprendenti gli ronzano intorno).

Allo stesso modo, può darsi che sia preso dagli amici o dai fatti suoi oppure che sia felicemente fidanzato. In tutti i casi, guardarlo a distanza non ti servirà a nulla. Armati di una buona dose di coraggio e di un pizzico di faccia tosta e crea un’occasione per agganciarlo.

Se conosci uno dei suoi amici, vai a salutarlo. Poi presentati con naturalezza e un bel sorriso al ragazzo che ti piace. In questo caso, il consiglio è di prepararti uno o due argomenti con cui iniziare una conversazione. Allo stesso modo, se è una tua amica a conoscere lui o uno del suo gruppo, chiedile di creare un contatto.

Invece, con un compagno di corso all’università, puoi iniziare a entrare nel suo radar sedendoti non molto distante da lui e successivamente guadagnare metri e confidenza.

E se il ragazzo che ti piace è un perfetto sconosciuto? Allora puoi “casualmente” andare a sbattergli contro, magari rovesciando il drink che hai in mano (ma non addosso a lui). Alla peggio, si scuserà. Nel migliore dei casi, ti offrirà un altro cocktail. Oppure puoi iniziare a salutarlo quando lo incontri al bar dove fate entrambi colazione o in palestra.

Suscita il suo interesse

Che ti sia appena presentata al ragazzo che ti piace o lo conosca da tempo, per farti notare da lui devi… suscitare il suo interesse. Sì, è banale. Ma sai come fare?

Di sicuro, conoscerai vita, morte e miracoli sul suo conto. Metti a frutto le ore trascorse a fare l’investigatrice dilettante e mostrati interessata e informata sulle attività e gli argomenti che lo appassionano.

Questo però non vuole dire che tu debba cambiare i tuoi gusti per essere allineata ai suoi. Mantieni le tue opinioni e se c’è discutere, discuti: un ragazzo intelligente (e che vale la pena corteggiare) apprezzerà il tuo atteggiamento.

Allo stesso modo, valorizza i tuoi punti di forza. Ma attenzione: non fare la ruota come un pavone e non comportarti da maestrina. Raccontagli di te coinvolgendolo nella conversazione e lasciandogli spazio per parlare di sé.

Invece, se tra voi non c’è ancora molta confidenza, fagli arrivare notizie interessanti su di te. Creare buzz ingaggiante è una strategia molto utile, ma per metterla in pratica devi contare su amici fidatissimi.

Non commettere l’errore di coinvolgere persone che conosci poco o su cui nutri delle riserve (anche se ti sembrano cose da poco). Potresti sì diventare un argomento di discussione molto interessante, ma non come immagini.

Cosa fare se non gli interessi?

Per farti notare dal ragazzo che ti piace, mostra interesse per le sue passioni e valorizza i tuoi punti di forza.

Non fare la stalker

Ronzare intorno al lui che ti fa battere il cuore per conoscerlo meglio e studiare una strategia per farti notare non significa diventare la sua stalker. A parte il fatto che se ti vede ovunque va e non ha fatto un passo per conoscerti può concretamente essere che tu non gli interessi, trasformarti nella sua ombra non comunica una buona impressione a lui e non fa bene a te.

Fare in modo di essere sempre (o quasi) nelle sue immediate vicinanze, stargli addosso sui social, infilarti in tutte le sue conversazioni, tampinarlo quando è con gli amici o con la ragazza, non ti rende affascinante, ma inquietante. Devi capire quendo è il caso di mollare la presa. Se quando vi incontrate lui non va oltre i saluti e qualche parola di circostanza o se appare infastidito e cerca di evitarti, vuol dire che non gli interessi. Mettiti il cuore in pace e volta pagina.

D’altra parte, tu potresti piacergli. Ma mostrarti ossessiva, iper controllante e asfissiante è il modo migliore per farlo scappare a gambe levate. Gioca le tue carte e dai tempo al tempo. Se il ragazzo è interessato, farà la sua mossa.

Fatti desiderare

Se hai creato l’occasione per conoscerlo e ti sei data da fare per suscitare il suo interesse senza diventare una stalker, hai fatto tutto quello che era in tuo potere per farti notare dal ragazzo che ti piace. E a questo punto devi schiacciare sul pedale del freno. Per ottenere del tutto la sua attenzione, devi farti desiderare. Questo significa solleticare la sua curiosità e fare in modo che sia lui a cercarti dopo che tu hai cercato lui.

Per riuscirci, cambia la routine alla quale lo hai abituato. Per esempio, siediti distante a lezione in facoltà, parla più con i suoi amici che con lui, fatti vedere molto presa dai tuoi interessi e dalle tue attività. Il ragazzo che ti piace deve sentire la tua mancanza e capire che non sei scontata. Se i ruoli si invertono, ovvero se lui inizia a creare occasioni per stare con te e si dà da fare per ottenere la tua attenzione, è fatta!

Photo cover credits: Erik Lucatero on Unsplash

Photo text credits:  Marcus Wallis on Unsplash

Sull'Autore

Silvia Artana

Dopo la laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie, ha conseguito un Master in Divulgazione Scientifica e ha mosso i primi passi nell'editoria occupandosi di scienza e tecnologia. Oggi scrive di moda, bellezza, benessere, lifestyle, cinema e TV per diversi magazine e testate digitali e svolge attività di copywriting, storytelling e ghostwriting online e offline.

Lascia un commento