fbpx
Eros

Come conquistare una ragazza al primo appuntamento

Scritto da Silvia Artana

È possibile conquistare una ragazza al primo appuntamento? O almeno, giocarsi al meglio le proprie chance, per continuare a vedersi e a conoscersi? Ecco qualche consiglio!

Il momento è arrivato. Dopo sguardi e chiacchiere dal vivo o lunghe chat su Tinder, avete deciso di incontrarvi per un vero appuntamento. Il primo appuntamento. E anche se magari non sei un novellino, ti ritrovi a fare i conti con la tensione. Perché lei ti piace molto e vorresti che la vostra uscita diventasse l’inizio di qualcosa.

Va da sé che attrazione e interesse reciproci sono la conditio sine qua non perché il vostro incontro abbia un seguito. Ma è anche vero che ci sono cose da fare e non fare, se non per conquistare una ragazza al primo appuntamento, almeno per fare buona impressione e avere la possiilità di continuare a vedervi e approfondire la vostra conoscenza.

Niente finzioni: sii te stesso

Spesso e volentieri, la voglia di fare bella figura a tutti i costi porta a cambiare in maniera radicale (a volta addirittura sostanziale) il proprio modo di essere e di fare. Ma è una buona strategia?

In linea di massima, no. Magari nell’immediato può funzionare, ma alla lunga finisce con il mostrare la corda. E per dirla tutta, presentarti al primo appuntamento calato nel ruolo di un raffinato dandy, quando la ragazza che ti piace ti conosce come un tipo alla mano e pure un po’ spartano, rischia di fare naufragare subito le tue chance di conquistarla.

Dunque, per quanto vecchio, scontato e abusato, il consiglio di essere se stessi è quello che funziona meglio. Certo, questo non vuole dire che vale tutto e che puoi arrivare in tuta e comportarti come se fossi insieme ai tuoi amici di sempre. Un look curato e adeguato al contesto e un comportamento educato sono due presupposti imprescindibili perché il primo appuntamento (e non solo) funzioni.

Stabilisci un contatto: chiedi di lei, parla di te e ascolta davvero

È vero, può capitare che da un primo appuntamento catastrofico nasca una grande storia d’amore. Ma anche se esistono, le eccezioni sono rare. E allora meglio iniziare con il piede giusto, non pensi? Per giocarti le tue chance, instaurare una conversazione piacevole è senza dubbio un ottimo punto di partenza. Ma in che modo puoi riuscirci?

Una conversazione piacevole è un buon punto di partenza per conquistare una ragazza al primo appuntamento

Al di là del fatto che dovresti naturalmente essere interessato a conoscere la ragazza che hai davanti, un buon modo per fare decollare il dialogo consiste nel rivolgerle delle domande su quello che fa e cosa le interessa e le piace. Naturalmente, non deve essere un interrogatorio. In altre parole, non devi essere indiscreto o metterla a disagio.

E ancora più importante, ascolta (davvero) quello che ti dice. Dunque, metti via lo smartphone. E se proprio devi tenerlo d’occhio (per lavoro o per questioni familiari), scusati e spiegale che non puoi fare altrimenti.

D’altra parte, il dialogo non deve essere a senso unico. Evita di fare il vago (perché potrebbe pensare che nascondi qualcosa… e magari a ragione) e parla di te, della tua vita e delle tue passioni. Ma fai attenzione a non cadere nell’eccesso opposto e a trasformare la conversazione in un monologo o in una celebrazione dei tuoi successi.

Galanteria ed ex: come comportarsi?

Anche se sembra strano, la galanteria al primo appuntamento è un terreno minato. In altre parole, aprire la portiera della macchina alla ragazza che ti piace (se la vai a prendere o se scegliete di spostarvi in taxi), presentarti con un piccolo dono (da un fiore a un libro), pagare il conto e tutti quesi gesti che vengono considerati “galanti” possono essere apprezzati così come essere vissuti come forme di maschilismo e prevaricazione.

Per capire come comportati non c’è una regola. Vero è che dovresti esserti fatto un’idea della persona che hai di fronte, ma non è detto che la cosa possa esserti d’aiuto nella questione specifica.

Di sicuro, agire in maniera spontanea è sempre una buona idea. Se ti viene naturale aprirle la portiera e/o ti fa piacere pagare per tutti e due, non stare a pensarci tanto. E se quando arriva il conto ti propone di fare a metà, non impelagarti in discussioni infinite. Se provi a dissuaderla e lei insiste, vuol dire che si sente a suo agio a fare così.

La galanteria al primo appuntamento (e non solo): sì o no?

Un’altra questione delicata al primo appuntamento è rappresentata dagli ex. Veri, presunti e… mancanti. Parlare delle storie andate può creare una connessione, ma stai attento a non esagerare. Ovvero, non trasformare il primo appuntamento in un’occasione per sfogarti o vantarti.

Evita di raccontare alla ragazza che ti piace che la tua ex ti ha spezzato il cuore o (peggio) che stai ancora male per lei (anzi, in questo caso… forse hai affrettato un po’ i tempi per ributtarti nella mischia?). Allo stesso modo, non esagerare a parlare delle tue conquiste. E se invece non hai grande fortuna con le donne, guardati dal scivolare nel pericoloso terreno dell’autocommiserazione.

“Follow the flow”

In amore, le strategie funzionano (e servono) fino a un certo punto. Per questa ragione, essere te stesso e comportarti in modo naturale e spontaneo sono le uniche “certezze” sulle quali puoi contare. Per tutto il resto… “segui il flusso”.

In altre parole, affronta il primo appuntamento senza eccessive aspettative. E se le cose vanno diversamente da come avevi programmato (nel bene o nel male), non restare immobile sulle tue posizioni, ma vivi il qui e ora con quello che ti offre.

Photo cover credits: Adobe Stock

Photo text credits: cottonbro from Pexels e vjapratama from Pexels e

Sull'Autore

Silvia Artana

Dopo la laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie, ha conseguito un Master in Divulgazione Scientifica e ha mosso i primi passi nell'editoria occupandosi di scienza e tecnologia. Oggi scrive di moda, bellezza, benessere, lifestyle, cinema e TV per diversi magazine e testate digitali e svolge attività di copywriting, storytelling e ghostwriting online e offline.

Lascia un commento