fbpx
Lifestyle

Art Basel Miami Beach 2018: gli eventi sulla spiaggia, a Wynwood e a Downtown Miami

Red Dot Miami Opening Night
Scritto da Patrizia Saolini

Durante Art Basel, la città di Miami ospita numerose fiere satellite sulla spiaggia, a Downtown e nell’esclusivo quartiere di Wynwood Arts Distric. Da Untitled a Scope e Pulse Art Fair, da Spectrum a Red Dot Miami e fino ad Art Miami, ecco quelle da non perdere.

Dal 6 al 9 dicembre 2018, è tempo di Art Basel Miami. Per una settimana, la celebre fiera d’arte contemporanea trasforma la metropoli della Florida in una sorta di grande mostra a cielo aperto, con un ricchissimo programma di eventi ed esposizioni, che si moltiplica nelle tante, tantissime manifestazioni satelliti che sorgono un po’ ovunque in città.

Sulla spiaggia (oltre alle installazioni di Audemars Piguet) sono imperdibili Untitled, Scope e Pulse Art Fair. Mentre a Downtown Miami un appuntamento fisso è rappresentato da Art Miami.

Infine, nell super glamour e scintillante Wynwood Arts Distric, si svolgono SpectrumRed Dot Miami. Le due fiere hanno trovato una nuova casa nell’esclusivo spazio del Mana Wynwood e apriranno i battenti con il tradizionale Opening Night Preview Party, sponsorizzato dalla società di intermediazione immobiliare di lusso Cervera Real Estate e Artblend. Il taglio del nastro sarà effettuato da Eric Smith, CEO di Redwood Media Group, Alicia Cervera Lamadrid, Managing Partner di Cervera Real Estate e Michael Joseph, Co-owner di Artblend, che daranno anche il via ai festeggiamenti della esclusiva serata di inaugurazione.

Untitled

Creata nel 2012 da Jeffrey Lawson, Untitled è una delle fiere satellite di Art Basel Miami Beach e ha il proprio focus e tratto distintivo nell’equilbrio e nell’integrità curatoriale. La settima edizione è in in programma dal 5 al 9 dicembre 2018, nella consueta location ubicata tra Ocean Drive e la 12th Street, e conferma la vocazione multiculturale e multidisciplinare della kermesse accendendo i riflettori sull’Africa e sull’America Meridionale.

Nei padiglioni bianchi sulla spiaggia (che si stima accoglieranno 43mila visitatori) sono attesi 133 espositori (tra cui 46 al loro esordio) da 29 paesi e 55 città, selezionati tra gallerie, spazi espositivi gestiti da artisti, istituzioni e organizzazioni senza scopo di lucro dal direttore esecutivo Manuela Mozo, dal direttore artistico e curatore storico di Untitled, Omar López-Chahoud, e dalla piattaforma Agua, fondata da Rodrigue Mouchez.

La fiera  si aprirà con la consegna del primo Otazu Art Prize a José Luis Landet. L’opera dell’artista argentino, Estar siendo. Bajo una bandera ajena, sarà ospitata presso lo stand della galleria di Madrid NF/Nieves Fernandez fino al termine della kermesse, poi entrerà a fare parte della collezione della Fundación Otazu di Navarra, in Spagna.

Nella sezione Progetti Speciali sono attesi Claudia Peña Salinas (CURRO), Michael Joo (LeRoy Neiman Center for Print Studies, Columbia University), Pep Duran (RocioSantaCruz) Felice Grodin (Perez Art Museum), Kelley Johnson (Upfor),Tomas Vu and Rirkrit Tiravanija (LeRoy Neiman Center for Print Studies, Columbia University) e AGUAS, che presenterà 3 installazioni scultoree realizzate da artisti provenienti da Mexico City, Miami, Parigi, Bruxelles e Buenos Aires. Invece, per quanto riguarda spettacoli, eventi e presentazioni speciali, sono da tenere d’occhio quelli di Liziana Cruz (ArtCenter/SouthFlorida, curato da Larry Ossei-Mensah), Ekaterina Juskowski (The Miami Girls Foundation), Sheldon Scott (CONNERSMITH.) e Jenny Larsson in collaborazione con Lucinda Linderman, Michelle Weinberg e Natalie Zlamalova (Girls’ Club).

Anche per l’edizione 2018, Untitled collaborarerà con Wynwood Radio di Miami, che fornirà un accesso alternativo alla fiera, con un programma ricco di talk e playlist imperdibili.

Photo courtesy: Untitled Art Fairs

Scope

Tra le fiere satellite di Art Basel Miami Beach, Scope è un appuntamento che si rinnova da 18 anni. La fiera trova spazio su Ocean Drive all’altezza della 8th Street e si svolgerà dal 4 al 9 dicembre 2018. 

Vessillo e cuore pulsante del mercato emergente dell’arte contemporanea e vetrina delle tendenze più avanguardistiche del settore, la kermesse si prepara ad accogliere 140 espositori internazionali provenienti da 25 paesi e 60 città, oltre a un pubblico stimato di 60mila visitatori, tra buyers, collezionisti, appassionati e semplici curiosi.

La 18esima edizione della fiera propone un’esperienza a 360° e un ricchissimo programma di opere ed eventi, tra cui il progetto Young Thug as Paintings di Hajar Benjida dedicato a Jeffery Lamar Williams (meglio noto come Young Thug), la nona edizione di BOMBAY SAPPHIRE® Artisan Series (un concorso per artisti emergenti, che mette in palio per il vincitore un premio di 10mila dollari e la possibilità di realizzare un’installazione d’arte pubblica a New York), le conferenze e i workshop della sezione Panel Discussion e molto altro ancora.

Photo courtesy: Scope Miami Beach

Pulse Art Fair

Pulse Art Fair è un altro appuntamento tradizionale delle numerose fiere che fanno da corollario ad Art Basel. Nata nel 2005 come una piattaforma dinamica per favorire l’incontro tra gallerie affermate ed emergenti dell’arte contemporanea e buyers e collezionisti di ogni parte del mondo, la kermesse è in programma dal 6 al 9 dicembre 2018 nella location di Indian Beach Park, al 4601 di Collins Avenue.

Ogni anno, Pulse Art Fair propone una selezione delle novità più rilevanti e significative della produzione artistica contemporanea a livello internazionale, organizzando la sua offerta nelle sezioni Galleries (dedicata alle mostre collettive di 3 o più artisti), Solo (in cui gli espositori presentano un unico artista, che concorre per il premio in denaro Pulse Prize), Conversations (che crea dialoghi visivi e concettuali tra coppie di artisti) e Points (un focus su modelli artistici alternativi e organizzazioni no profit).

Vivace e trasversale, la kermesse propone anche un ricco calendario di eventi, che spazia da opere di grandi dimensioni e impatto (Projects) a installazioni immersive (Collaborations), da una vetrina per i nuovi media (Play) a una piattaforma dedicata all’esplorazioni di temi e problematiche connessi all’arte contemporanea (Perspectives).

Pulse Art Fair

Photo courtesy: Pulse Art Fair.

Spectrum

L’ottava edizione di Spectrum si svolgerà dal 5 al 9 dicembre 2018 e ad accogliere la fiera sarà la nuova, eccezionale location del Mana Wynwood (2217 NW 5th Avenue). Il tema della kermesse è [ALLURE], a simboleggiare il fascino misteriosamente e innegabilmente potente dell’arte moderna e contemporanea, attraverso le opere di oltre 160 artisti e gallerie provenienti dalla Florida, dagli Stati Uniti e da tutto il mondo.

Spectrum è conosciuta come “il luogo dove il contemporaneo incontra lo straordinario” e l’edizione 2018 non fa eccezione, con un ricchissimo programma che mescola eventi, stili, suggestioni e modalità espressive diversi.

Spectrum Miami. Photo courtesy: Elliott Stares Public Relations Inc.

Art Labs conferma la sua vocazione per l’arte urbana di alto livello con la presenza di Max Daily, uno dei vincitori del San Diego Art Prize 2018, che esporrà la sua creazione più recente, l’Oslo Sardine Bar. Inoltre, segna il debutto del Miami Selects Awards, con l’annuncio del primo classificato (selezionato dalla prestigiosa giuria Spectrum Miami Selects) mercoledì 5 dicembre, durante l’Opening Night Preview Party.

Prestigioso e di primo piano è anche il programma di Spotlight, con la presenza di espositori quali Artblend (Booths 105 & 108), Doug Powell Art (Booth 331), Marianne Enhorning Design (Booth 502), Mecenavie Gallery (Booth 100) e Tracy Piper Studio (Booth 634), e altrettanto eccezionale è quello di Meet The Artists, tradizionale ciclo di incontri durante il quale buyer e visitatori possono conoscere dii persona gli artisti e vederli al lavoro dal vivo.

L’opera dell’artista Hikkuri Casa a Spectrum Miami 2018. Photo courtesy: Elliott Stares Public Relations Inc.

Red Dot Miami

Red Dot Miami è in programma dal 5 al 9 dicembre 2018 nella nuova, iconica sede del Mana Wynwood (2217 NW 5th Avenue). Il fil rouge e tema curatoriale della 13esima edizione è [ILLUMINATE], con il dichiarato obiettivo di “illuminare il meglio che il mondo dell’arte contemporanea ha da offrire”, tra più di 500 artisti contemporanei di primo piano provenienti dai mercati primari e secondari di tutto il mondo e oltre 60 gallerie.

RD18-Wildstyle Ink Studios. Photo courtesy: Elliott Stares Public Relations Inc.

Una di queste è la Naïf International Gallery. Fondata nel 2005 da Massimo Maltese e dedicata ad artisti nazionali e internazionali interessati al palcoscenico dell’arte contemporanea di Miami, opera attivamente sul territorio americano per mettere in contatto artisti, professionisti e collezionisti e si dedica allo sviluppo e al lancio di giovani talenti emergenti. Presso il Booth 519, Naïf International Gallery espone fra le altre, le creazioni della giovanissima Gaia Velli, che annovera una delle tele piú fotografate di Red Dot, “Night Light”. Si possono ammirare inoltre le sculture di Isabella Nurigiani, i ritratti di Arnold Miranda in particolare le “Queen Series”,  i quadri “Financial Witchcraft” dell’eclettico pittore Lapo Sagramoso e le suggestive opere di Alessandro Fenati, conosciuto agli intenditori per le sue tecniche innovative e l’utilizzo di materiali inaspettati.

Tra gli eventi imperdibili della fiera c’è Spotlight, uno sguardo su alcune tra le più interessanti gallerie all’avanguardia selezionate Redwood Media Group, tra cui Aced Gallery (R615), Contemporary Art Projects USA (R103), DATG Concept (R215), Gebhardt Gallery & Studio (R312), and Zenith Art & Fashion (R406). Un altro appuntamento tradizionale è rappresentato dagli Art Labs, che per l’edizione 2018 comprende le installazioni The Art Of Living Collection di Cervera Real Estate, ART LOVES FASHION di Planet Fashion TV e MUSES AMUSE, curata da Contemporary Arts Projects USA e dislocata all’ingresso e per tutta l’area espositiva della fiera. A cpmpletare il ricchissimo programma di Red Dot Miami ci sono i sempre molto partecipati Meet the Artists, che consentono ai collezionisti e agli appassionati di interagire con gli espositori e gli artisti e di vederli al lavoro attraverso una serie di dimostrazioni dal vivo.

Red Dot Miami

Red Dot Miami. Photo courtesy: Elliott Stares Public Relations Inc.

Art Miami

29 anni e non sentirli. Art Miami è un appuntamento consolidato della Miami Art Week. In programma dal 4 al 9 dicembre 2018, nella nuova location di One Herald Plaza (NE 14th Street, Biscayne Bay, tra le Venetian & MacArthur Causeways), la fiera conferma il proprio ruolo di primo piano nel settore di riferimento dell’arte moderna e contemporanea ed è riconosciuta come una delle principali destinazioni per l’acquisto di opere d’arte di alto livello del XX e XX secolo.

Galleria Ca' d'Oro

Un vista dello Stand AM 438 con le opere degli artisti rappresentati dalla Galleria Ca’ d’Oro. Photo courtesy Galleria Ca’ d’Oro.

La 29esima edizione ospita 162 gallerie di primo piano della scena internazionale, tra cui la Galleria Ca’ d’Oro, con sedi a New York, Miami e Roma.

Presso lo Stand AM438, la galleria espone le opere degli artisti Michelangelo Bastiani (Cirrocumulo in bottiglia, Tempesta perfetta, Whigs-tories), Ewa Bathelier (Dentelles), Long-Bin Chen (Elephant) e Dante Dentoni (Alchemy e Unwavering).

Inoltre, presso il 1 Hotel di South Beach propone un’esibizione unica ed esclusiva per Art Basel Miami Beach 2018, sponsorizzata da Ocean Drive Magazine, realizzata in collaborazione con Roche Bobois e curata da Gloria Porcella. L’eccezionale installazione accende i riflettori sul dialogo e la sinergia che esistono tra arte e design, combinando i pezzi più iconici di Roche Bobois con 9 opere realizzate da artisti di fama internazionale appositamente per l’exhibit. Attraverso l’impiego di tecniche e materiali diversi – che spaziano dalle sculture in bronzo ai video, dai dipinti ai media miso, dall’argilla all’alluminio, fino all’acciaio verniciato – Ewa Bathelier (francese-polacca), Sophia Pauley (inglese), Nina Surel (argentina), Michael Haggiag (americano), Dalya Luttwak (americano – israeliano), Alfredo Rapetti Mogol (italiano), Lorenzo Perrone (italiano), Alexandra Valenti (italiana) e Micaela Lattanzio (italiana) hanno evidenziato ciò che la nostra società rappresenta oggi.

Galleria Ca' d'Oro

Un vista della speciale installazione realizzata in collaborazione da Ca’ d’Oro e Roche Bobois. Photo courtesy Galleria Ca’ d’Oro.

Collegate ad Art Miami sono Context Art Miami, in programma dal 4 al 9 dicembre 2018 nella location di One Herald Plaza (NE 14th Street, Biscayne Bay), e Aqua Art Miami, dal 5 al 9 dicembre 2018 presso l’Aqua Hotel, al 1530 di Collins Avenue.

Photo cover courtesy: Elliott Stares Public Relations Inc.

Sull'Autore

Patrizia Saolini

Executive editor, scrittrice e corrispondente estera di JunGlam.com, con alle spalle una carriera in aziende del lusso internazionale. Scrive dal 2010 su riviste di moda, beauty, lifestyle e retail. Life coach professionista, con un Master di primo livello in Life Coaching riconosciuto dal Miur, é l'ideatrice di Retail Coach®, un marchio che garantisce consulenza strategica e corporate coaching alle aziende del lusso dedicate al servizio al cliente multicanale.

Lascia un commento