Lifestyle

Art Basel Miami Beach 2018: le mostre e gli eventi del Bass Museum of Art

Ferngully Haas Brothers
Scritto da Patrizia Saolini

Il Bass Museum of Art è un vero e proprio scrigno di “tesori” di arte contemporanea. In occasione di Art Basel Miami 2018, presso i suoi spazi è possibile ammirare le mostre e le installazioni di tre talentuosi artisti: The Haas Brothers, Paola Pivi e Aaron Curry.

Aperto nel 1964 grazie a John e Johanna Bass, che hanno donato la loro collezione privata alla Città di Miami, oggi il Bass Museum of Art (conosciuto semplicemente come The Bass o TB) è uno dei musei di arte contemporanea più rilevanti non solo degli USA, ma del panorama internazionale.

The Bass ospita tutto l’anno mostre ed eventi di primo piano (anche grazie al sostegno di organizzazioni come la Knight Foundation Art Commission, che per il 2019 ha stanziato un finanziamento di 1,25 milioni di dollari) e in occasione di Art Basel Miami Beach arricchisce ancora la sua offerta.

Per l’edizione 2018 della celebre fiera, il Bass Museum of Art propone agli appassionati e ai curiosi tre eccezionali exhibitions: Ferngully dei fratelli Nikolai e Simon Haas, Art with a view dell’artista italiana Paola Pivi e Turn Yer Head di Aaron Curry.

The Haas Brothers: Ferngully

Ispirata a un cartoon del 1992 intitolato FernGully: The Last Rainforest, Ferngully è la prima mostra personale degli Haas Brothers ed esplora la precarietà e la capacità di rigenerazione della natura. I visitori sono guidati alla scoperta di un mondo utopico, che prende forma in una installazione immersiva, realizzata con una molteplicità di materiali diversi, come perline, ceramica, velluto e vetro soffiato.

Un bestiario e una flora fantastici, coloratissimi, divertenti ed irriverenti esplorano tematiche quali la matematica, la scienza e la natura, la sessualità, la nostalgia e l’equità sociale, costruendo un link tra la funzionalità intrinseca delle forme naturali e di quelle create dall’uomo.

Gemelli, nati in Texas nel 1984, Nikolai e Simon Haas hanno fondato The Haas Brothers a Los Angeles nel 2010 e la loro opera fluisce senza soluzione di continuità tra arte e design, spesso partendo da un presupposto di funzionalità per arrivare a un fine puramente scultoreo.

The Haas Brothers: Ferngully

La mostra Ferngully di The Haas Brothers al Bass Museum of Art.

In occasione del nostro incontro a The Bass, ci hanno detto:

La West Coast ci ha ispirati nel far emergere la nostra libertà di espressione e l’amore per le forme naturali, ricche di spiritualità, che cerchiamo di esprimere in tutte le nostre installazioni, come per esempio quelle degli alberi di palma. Tra l’altro, abbiamo anche fatto una partnership con delle artigiane di Lost Hills, in California, per realizzare a mano i ricami di perline che adornano i datteri delle palme dell’installazione.

Ferngully di The Haas Brothers sarà aperta dal 5 dicembre 2018 al 21 aprile 2019.

La mostra è stata realizzata con il supporto di LIFEWTR, di The National Endowment for the Arts (NEA), del Funding Arts Network (FAN), di Art Works e di Funding Arts e con il patrocinio della città di Miami Beach, del Cultural Affairs Program and Cultural Arts Council, del Miami-Dade County Department of Cultural Affairs and the Cultural Affairs Council, del Miami-Dade County Mayor and Board of County Commissioners. La mostra è anche supportata dallo Stato della Florida, dal Department of State, dalla Division of Cultural Affairs e dal Florida Council on Arts and Culture.

Paola Pivi: Art with a view

Variegata ed enigmatica, l’opera di Paola Pivi sembra il frutto di una molteplicità di differenti artisti e creativi.

Presso il Bass Museum of Art, nella mostra Art with a view, è possibile ammirare alcune delle più suggestive e significative creazioni dell’artista nata a Milano nel 1971, come i coloratissimi orsi antroporfi ricoperti di piume, le tele composte da cascate di perle, un’installazione composta da 92 TV che trasmettono 40mila immagini attraverso un sistema audio realizzato in acciaio e acrilico e “World Record”, un incredibile “materasso sandwich”.

Formatasi all’Accademia di Brera a Milano, Paola ha contribuito alla vittoria da parte dell’Italia del Leone d’oro per il Miglior padiglione internazionale, installando a testa in giù un caccia G-91 nell’Arsenale della Biennale di Venezia e nel 2012 è stata incaricata di creare due opere d’arte originali dalla città di New York.

L’artista ha realizzato diverse mostre personali in Italia, in Europa e nel mondo, ha esposto le sue opere in istituzioni di rilievo internazionale ed è presente nelle collezioni permanenti del Museo Guggenheim e del Centre Pompidou.

Paola Pivi Bass Museum of Art

La mostra Art with a view di Paola Pivi al Bass Museum of Art.

La mostra di Paola Pivi sarà aperta dal 13 ottobre 2018 al 13 marzo 2019.

Art with a view è supportata da Phillips, Galerie Perrotin e Massimo De Carlo, Milano, London, Hong Kong, oltre che dal Diane W. Camber Exhibition Fund. Davide Quadrio for Arthub, Shanghai/Hong Kong ha contribuito alla produzione. L’exhibition usufruisce del supporto ricevuto da The Bass da parte della città di Miami Beach, del Cultural Affairs Program and Cultural Arts Council, del Miami-Dade County Department of Cultural Affairs and the Cultural Affairs Council, del Miami-Dade County Mayor and Board of County Commissioners e dello Stato della Florida, del Department of State, della Division of Cultural Affairs and the Florida Council on Arts and Culture.

Paola Pivi e Patrizia Saolini

Paola Pivi con Patrizia Saolini nell’opera World Record a The Bass.

Aaron Curry: Turn Yer Head

Ispirato da artisti come Picasso, Picabia e Calder, dal fumettista Basil Wolverton, dalla BMX e dalla cultura skate, Aaron Curry è alfiere di una creatività che si esprime attraverso un incredibile mashup di colori, texture e dimensioni.

Turn Yer Head esprime in maniera potente lo stile e la filosofia dell’artista ed è un mix di pittura, collage e scultura, che sancisce il ritorno alla dimensione pittorica di Aaron Curry (avvenuto nel 2015), dopo i riconoscimenti ottenuti in ambito scultoreo.

Aaron Curry: Tune Year Head

La mostra di Aaron Curry,Tune Year Head, presso The Bass.

La mostra Turn Yer Head sarà aperta dal 13 ottobre 2018 al 21 aprile 2019.

L’exhibition di Aaron Curry è supportata da Chloe e dalla Michael Werner Gallery, New York and London, oltre che dalla David Kordansky Gallery, Los Angeles. La mostra gode del patrocinio della Città di Miami Beach, del Cultural Affairs Program and Cultural Arts Council, del Miami-Dade County Department of Cultural Affairs and the Cultural Affairs Council, del Miami-Dade County Mayor and Board of County Commissioners, dello Stato della Florida, del Department of State e della Division of Cultural Affairs and the Florida Council on Arts and Culture.

Photo cover e text credits: The Haas Brothers: Ferngully, December 5, 2018 – April 21, 2019, The Bass. Photography by Zachary Balber. Image courtesy The Bass, Miami Beach.

Photo text credits: Paola Pivi: Art with a view, October 13, 2018 – March 10, 2019, The Bass. Photography by Attilio Maranzano. Image courtesy the artist and The Bass.

Photo text credits: Patrizia Saolini

Photo text credits: Aaron Curry: Tune Yer Head, October 13, 2018 – April21, 2019, The Bass. Photography by Zachary Balber. Image courtesy The Bass, Michael Werner Gallery, New York and London, and David Kordansky Gallery, Los Angeles.

Sull'Autore

Patrizia Saolini

Executive editor, scrittrice e corrispondente estera di JunGlam.com, con alle spalle una carriera in aziende del lusso internazionale. Scrive dal 2010 su riviste di moda, beauty, lifestyle e retail. Life coach professionista, con un Master di primo livello in Life Coaching riconosciuto dal Miur, é l'ideatrice di Retail Coach®, un marchio che garantisce consulenza strategica e corporate coaching alle aziende del lusso dedicate al servizio al cliente multicanale.

Lascia un commento