fbpx
Fashion

Il poker diventa… fashion

Scritto da Federica Giuliano

Occhiali, talvolta gli auricolari per la concentrazione, altre volte il costante ripetersi in testa le combinazioni possibili, altre ancora il tentativo, invece, di dissimulare la tensione scambiando delle battute o due chiacchiere con i vicini di banco. Gli atteggiamenti che da anni si vedono attorno a un tavolo da poker sono tra i più disparati, e raccontano quanto questo gioco sia ormai entrato nelle abitudini e nelle passioni di milioni di persone.

La rivoluzione on line del gioco

Dal poker alla roulette, dalle più comuni slot machine come Lord of the Ocean ad altri popolarissimi giochi come blackjack, la passione controllata per il gioco sta prendendo sempre più piede e sta andando a includere sempre più persone a prescindere dall’età, dal sesso e dall’estrazione sociale di appartenenza. Una delle grandi svolte degli ultimi riguarda la possibilità di giocare a poker, e ad altri giochi di carte, anche in maniera online, tramite le tante piattaforme di gioco e slot machine che permettono agli utenti di giocare tramite lo schermo di un computer in live streaming con amici e sconosciuti, come se ci si trovasse davvero di fronte a una partita reale. Insomma, il gioco e in particolar modo quello on line è diventato un fenomeno sociale che coinvolge diversi ambiti della vita quotidiana, tra cui anche quello della moda. Vediamo insieme qualche esempio.

Il caso Tacchettee: un brand ispirato al poker

Il poker sta diventando come noto da diventare anche uno strumento per promuovere altri oggetti e prodotti. Riferimenti al poker stanno entrando a far parte, stabilmente, del mondo della moda, degli usi e costumi nelle più disparate oggettistiche che invadono il mercato e i negozi da diversi anni. Un caso interessante è quello del brand italiano Tacchettee, che produce vestiti e oggetti in chiave calcistica all’ultimo grido. Recentemente, lo shop online ha messo in commercio anche un nuovo mazzo di carte da poker illustrato con i volti di famosissimi calciatori che hanno fatto la storia dello sport nel corso degli ultimi decenni: un connubio, quello tra calcio e poker, creato proprio per andare a intercettare più persone possibili, trattandosi della passione più comune in Italia (il calcio) e di uno dei giochi più popolari negli ultimi anni tra milioni di appassionati (il poker).

Un post condiviso da Tacchettee (@tacchettee)

Il gioco e la moda

Come detto, il poker non rimane più esclusivamente un gioco da tavolo, ma ha invaso anche il campo della moda. Si stanno moltiplicando, ormai da diverso tempo e a pari passo con l’evoluzione degli shop online, i capi di abbigliamento che richiamano proprio il poker, le carte da gioco e temi attinenti. Da felpe con il cappuccio che raffigurano quattro assi – richiamando il poker, uno dei valori più alti che si possono ottenere nel gioco – a magliette dove l’intero tessuto è ricoperto da gigantesche carte da gioco, con tutti e quattro i semi: cuori, picche, fiori e quadri.

Infine, stanno entrando nel campo della moda anche prodotti finalizzati esclusivamente al poker come un vero e proprio set per il gioco prodotto da Gucci e da altri brand affermati, o altri oggetti come tappetini da apporre sopra il tavolo da gioco. Non più solo passione, ma anche vero e proprio simbolo di moda: il poker sta estendendo sempre di più le sue reti, entrando stabilmente anche nel campo del fashion internazionale..

Sull'Autore

Federica Giuliano

Laureata in Scienze della Moda e del Costume alla Sapienza ed esperta nel settore fashion.
Ha perfezionato i suoi studi in Web Marketing e Social-media marketing.
Newser di Gossip su Junglam.com.