Fashion

Come vestirsi alla moda: Pitti Uomo Autunno/Inverno 2018

Scritto da Redazione

Da Pitti Uomo 93, ecco quali sono le tendenze della moda uomo per l’autunno/inverno 2018-19.

Da Pitti Uomo 93 alcuni suggerimenti visti per voi da JunGlam! Capi tecnici, calzature ricercate, nuovi colori, tutto quello che indosseremo il prossimo autunno/inverno 2018-19.

Alberto Guardiani, sneakers addiction

Il noto brand di calzature ha presentato nuovi modelli più glamour per andare incontro alle esigenze di chi vuol calzare la praticità e la comodità sia in città che nel tempo libero. Novità a partire dai colori ispirati all’Islanda, come i paesaggi nordici di lande sconfinate impunturate da vivaci abitazioni, così le calzature Guardiani si tingono di colori che vanno dalle terre al blu petrolio, fino al rosso brillante. Anche i pellami richiamano la tundra, crosta e suede nelle sfumature terre brulée, verdone e ghiaccio si abbinano a dettagli in resina con finiture legno, e il rosso brillante richiama il legno delle Turf House e il magma dei vulcani.

Must have della collezione e novità della stagione, il modello Patwin, si contraddistingue per il fondo semi-running, il logo “brace” e “G” ricamati a contrasto e l’originale allacciatura con il gancio metallico degli ultimi passanti, splendido nella versione blu oceano in nabuk, pelle e tessuto impermeabile con dettaglio in tweed e fondo running. In città indosseremo, invece, Italis, una nuova una sneaker elegante in crosta color terra bruciata con lacci neri a contrasto. Si rinnovano anche le tradizionali sneaker Onesoul, perfette sia con l’abito per l’ufficio che per il weekend in jeans e camicia.

Nobis, capispalla tech e chic

Il Canada con i suoi lunghi inverni e fresche estati è il paese dove il brand Nobis è nato ed è presto diventato sinonimo di capispalla di alta qualità. Le collezioni sono disegnate pensando alla sempre maggiore imprevedibilità delle stagioni e al crescente bisogno di abiti che uniscano eleganza, preziosità nei dettagli e funzionalità. Nobis ha quindi presentato al Pitti la sua collezione più ambiziosa, con tessuti e rifiniture tecnologiche, ma con un’attenzione allo stile con richiami fashion agli anni ’50 e modelli che si adattano allo streetwear contemporaneo.

Di derivazione sportiva e militare, i capi Nobis offrono una protezione contro il freddo più intenso così come una praticità e cura dei dettagli, ma saranno apprezzati anche per la loro eleganza. Se nei capi femminili vediamo tasche oversize, asimmetrie e forme avvolgenti, la linea uomo si sottolinea per i riferimenti allo sport, ai bikers e allo streetwear.

Ricca la palette di colori che va dal camouflage, ai toni scuri strutturati del grigio, dal ghiaccio, al blu, al nero e ai toni più autunnali come bordeaux e rosso cabernet. Da notare le rifiniture come le cuciture “fantasma” delle cerniere, eleganti e anti vento.

Fanga, eleganza prêt-à-porter

Il brand Fanga (che significa scarpa in bolognese), rinomato per le sue esclusive calzature fatte solo su ordinazione, presenta al Pitti la sua prima collezione prêt-à-porter realizzata in collaborazione con Alessandro Squarzi.

L’esclusività del brand è rimarcata anche in questa linea di calzature prêt-à-porter tutte realizzate a mano da maestri artigiani, con pellami di prima qualità e particolare cura nei particolari. Impreziosite dalla possibilità di personalizzare con dettagli orafi la propria scarpa, aggiungendo un dettaglio in metallo prezioso creato ad hoc, un particolare unico ed esclusivo, alla cui creazione il cliente può contribuire definendone la forma, la finitura, il materiale, la cifratura, i simboli.

Ahirain, capispalla per Universal Traveller

Dai 40 anni di esperienza di Pellemoda, per volontà di tre giovani imprenditori, i fratelli Azzurra e Giampaolo Morelli con Andrea Pucci, nasce nel 2016 il brand Ahirain per dar vita a collezioni contraddistinte da un alto know-how tecnologico. 

Dedicata agli “Universal Traveller” la nuova collezione autunno/inverno 2018/19 di capispalla Ahirain, per l’uomo e la donna in movimento, inteso come atteggiamento mentale nei confronti della vita moderna e non solo come viaggiare. Sensibilità alla qualità della vita, comodità ed espressione personale nel vestire contraddistinguono i capi presentati al Pitti, frutto di una ricerca accurata nei materiali, nei dettagli e la scelta di tessuti tecnologici sia italiani che giapponesi, abbinati con coerenza estetica e nei dettami della moda. Un dosato ma coraggioso ricorso al colore, che dai grigi e neri arrivano all’argento e giallo nei capi più sportivi, a contraddistinguere una collezione street minded moderna e metropolitana.

Sull'Autore

Redazione

La Redazione di JunGlam è un team di esperti del settore moda, beauty e coaching. Caratteri molteplici e concept cosmopolita con uno sguardo aperto e alla continua ricerca di idee e tendenze.

Lascia un commento