fbpx
Beauty

Tatuaggi old school, cosa significano i tattoo tradizionali

Tatuaggi-old-school
Scritto da Serena Serra

Linee nere, colori vivaci e significati profondi legati alla vita degli uomini di mare sono le affascinanti caratteristiche dei tatuaggi old school.

Sono i tatuaggi tradizionali, i più classici di tutti, per intenderci quelli di Braccio di Ferro. Nati intorno agli anni Venti, poi scomparsi per alcuni decenni e di nuovo tornati alla ribalta intorno agli anni Settanta, i tatuaggi old school sono caratterizzati da linee spesse e nere, colori pieni e vivaci e soggetti di ispirazione marinaresca.

Ma qual è il significato dei tatuaggi della vecchia scuola? E quali sono le zone del corpo più belle per un tattoo tradizionale? Scopriamolo!

Il significato dei tatuaggi old school

La prima immagine che ci viene in mente quando pensiamo ai tatuaggi tipici dei marinai è probabilmente la figura della pin up, procace fanciulla sensuale e ammiccante che iniziò a comparire sulle braccia, sul petto, sulle gambe dei militari durante la Seconda Guerra Mondiale per rappresentare una femminilità rassicurante, la donna da cui si desidera tornare.

Tatuaggi-old-school-significato

I colori vivaci sono la caratteristica principale del tattoo old school.

E il desiderio e la speranza di tornare a casa sani e salvi, che ha accompagnato gli uomini di mare fin da quando l’essere umano ha iniziato a navigare, è uno dei significati più frequenti tra i tatuaggi old school. Le stelle nautiche, per esempio, sono i punti di riferimento che aiutano il marinaio a orientarsi anche in mare aperto.

Una simbologia analoga assumono anche il faro, la luce capace di guidare in un porto sicuro, la bussola che indica la giusta direzione da prendere, e il timone, che è sì rappresentazione di amore per il viaggio e l’avventura, ma anche di chi è capace di mantenere la rotta tra le tempeste della vita.

L’attaccamento al luogo di provenienza è rappresentato anche dalla nave o dal veliero che può significare la vicinanza alla propria madre o, secondo altre interpretazioni, la determinazione. Infine il teschio, oltre alle interpretazioni più ovvie di morte e caducità della vita, può essere la rappresentazione sulla pelle delle tante scelte che ciascuno compie ogni giorno.

Gli animali nei tatuaggi old school

Oltre ai soggetti di ispirazione più direttamente marinaresca, tra i tatuaggi old school sono molto presenti anche le figure di animali.

Tra questi il più noto è sicuramente la rondine, legato sia al desiderio di tornare a casa sia alla “carriera” del marinaio. La rondine, infatti, poteva essere tatuata da un marinaio ogni 5000 miglia nautiche percorse, mentre in alcuni reparti della Marina Britannica tatuarsi una rondine sul dorso della mano significava non avere problemi a lanciarsi in una rissa.

Tra i volatili amati dagli uomini di mare anche l’aquila occupa un posto di rilievo, simboleggiando coraggio, intelligenza e onore, significati simili a quelli della pantera che rappresenta prodezza e virilità o, a volte, la capacità di entrare in connessione con la natura.

La potenza e il potere sono le caratteristiche associate al serpente, mentre il suo “parente” drago riprende le qualità che gli vengono attribuite nel tatuaggio giapponese diventando simbolo di saggezza e di capacità di trovare l’equilibrio nei conflitti interiori.

La saggezza, insieme alla longevità e alle esperienze vissute durante una lunga vita, sono gli attributi del tatuaggio della tartaruga. La farfalla, invece, mantiene la sua leggiadria rappresentando sia la libertà e il destino che la femminilità e il lato più romantico dell’amore.

Tatuaggi old school sul braccio

Nonostante sia ovviamente possibile tatuarsi i soggetti dell’old school in qualsiasi parte del corpo, se pensiamo al classico marinaio tatuato la prima zona che ci viene in mente è il bicipite.

Tatuaggi-old-school-sul-braccio

Il braccio è la zona del corpo più classica per i tatuaggi old school. Photo by Annie Spratt on Unsplash

E proprio il braccio, anzi il gomito, è l’area del corpo tipica di uno dei tatuaggi vecchia scuola più discussi: la ragnatela. Secondo alcuni è un tatuaggio nato negli ambienti razzisti della Fratellanza Ariana e degli skinheads per rappresentare l’uccisione di un uomo, secondo altri è un tattoo tipico della working class britannica e simboleggia l’attesa infinita di un lavoro, ma certamente è un simbolo controverso, anche se oggi difficilmente viene associato ai suoi significati originari.

Un tatuaggio strettamente marinaresco è invece l’ancora, il punto fermo che rappresenta stabilità e sicurezza e che spesso è accompagnato dai nomi delle persone care. Meno rassicurante è la sirena, la mitologica figura metà donna e metà pesce che fin dalle leggende più antiche ha rappresentato un pericolo per i naviganti e che neanche nel tatuaggio old school perde la sua caratteristica di una femminilità seducente e pericolosa.

Infine il pugnale, un tatuaggio molto adatto al braccio o alla gamba per la sua forma verticale, rappresenta la giustizia nella sua accezione più primitiva, quella di un confronto combattuto corpo a corpo.

Tatuaggi old school piccoli

Molti tatuaggi old school si prestano a essere disegnati di piccole dimensioni, senza perdere niente del loro significato originario.

Tra questi per esempio le ciliegie, molto amate dalle donne, rappresentano vigore, fertilità e vivacità, la rosa la femminilità e la passione e il vivace e coloratissimo colibrì gioia e amore.

Un altro tattoo dal significato romantico è, ovviamente, il cuore che incarna l’amore e la famiglia, mentre la rosa dei venti simboleggia la guida, la volontà di buttarsi il passato alle spalle e la fortuna, che cambia come cambia il vento. Alla fortuna sono associati anche i dadi, oggetto tipico del giocatore d’azzardo, e infine l’occhio nel tatuaggio tradizionale è il simbolo della divinità, della percezione ma anche della protezione e della creatività.

Cover photo by Timothy Paul Smith on Unsplash

Sull'Autore

Serena Serra

Laureata in editoria e giornalismo ed esperta di comunicazione e brand management, si dedica alla creazione di contenuti per portali e siti web. Per Junglam.com è redattrice moda, beauty e lifestyle.

Lascia un commento