Beauty

Come fare i capelli mossi: 10 metodi per onde e ricci al top

Scritto da Redazione

Volete rinnovare il look o sfoggiare una pettinatura diversa per un’occasione speciale? Ecco 10 metodi per fare i capelli mossi e ottenere un risultato come dal parrucchiere!

I boccoli sono la vostra passione? Noi di JunGlam vi proponiamo 10 metodi per fare i capelli mossi.

Se volete vedere come state prima di chiedere al parrucchiere un trattamento ad hoc per una soluzione che duri nel tempo o semplicemente avete voglia di cambiare un po’ e di sfoggiare una pettinatura diversa dal solito per un’occasione speciale, date un’occhiata qui.

Le tecniche sono semplici, richiedono poco materiale e potete replicarle da sole, a casa vostra. E se il risultato non è quello che vi aspettavate… Basta uno shampo per tornare come prima! Volete ispirarvi al look delle star? Prendete esempio da Kate Middleton o da Olivia Palermo.

1. Con la piastra

La piastra che utilizzate per fare i capelli lisci è una preziosa alleata anche per creare onde e boccoli.

Per prima cosa lavate i capelli con uno shampo volumizzante, quindi asciugateli perfettamente con il phon a testa in giù. Dopo applicate un prodotto per lo styling leggero e dividete i capelli in ciocche larghe circa 5 cm e spesse 3-4 cm. A questo punto, impugnate la piastra, “pinzate” una ciocca in diagonale e arrotolatela con un movimento di 180° prima in avanti e poi indietro.

Ripetete su tutti i capelli e fissate il risultato con il phon a freddo e poi con un prodotto specifico. Per onde sull’intera lunghezza, lavorate i capelli a partire dall’altezza degli occhi, se invece volete capelli mossi solo sulle punte, prendete come riferimento la guancia.

2. Con il ferro

Con l’apposito ferro ottenere onde e ricci è un gioco da ragazzi.

Capelli mossi con il ferro

Avvolgi le ciocche rapidamente per non bruciare i capelli!

Per un risultato “professionale” e di lunga durata, lavate i capelli il giorno prima, applicando una mousse o un prodotto definitore, e asciugateli alla perfezione. Scegliete il diametro del ferro a seconda dell’effetto che volete ottenere: grande per ricci larghi e piccolo per ricci stretti. Quindi dividete la chioma in ciocche e avvolgete ognuna a spirale intorno alla barra del ferro, tenendo quest’ultimo con la punta rivolta verso il basso.

Il trucco per un risultato al top consiste nell’avvolgere le ciocche rapidamente, perché il ferro si riscalda in fretta ed è bene non lasciare troppo i capelli a contatto con la barra per evitare che si brucino. Per questo motivo, se li avete molto lunghi procedete in due step.

3. Con le trecce

Se non volete stressare i capelli con il calore e il vostro obiettivo è un mosso naturale, la tecnica delle trecce fa per voi.

Lavate i capelli prima di andare a dormire, rimuovete l’eccesso di acqua con un asciugamano e applicate un prodotto per lo styling. Quindi realizzate una o più trecce e con il phon asciugate le radici. Per un migliore risultato, fissate la o le trecce alla testa e indossate una cuffietta traforata, di quelle che si usano per tenere fermi i bigodini. Al mattino levate la cuffia, sciogliete le trecce e date volume alle onde utilizzando il phon freddo con il diffusore.

4. Con la fascia

Se avete i capelli lunghi e molto lunghi, con una fascia, un foulard o una bandana potete ottenere dei bellissimi boccoli. Come?

Capelli mossi lunghi

Il foulard è utilissimo per dare movimento ai capelli lunghi

Alla sera, prima di coricarvi, calzate la fascia sulla fronte. Nel caso della bandana e del foulard legateli senza stringere troppo. Quindi dividete i capelli in ciocche e arrotolatele una a una intorno alla stoffa: più “giri” fate e più il risultato è definito. Al mattino basta ravvivare l’effetto con le dita per avere dei boccoli super.

5. Con i bigodini

I bigodini sono uno dei metodi più “vecchi” per fare i capelli mossi e funzionano sempre molto bene.

Per ricci e onde al top, lavate i capelli con uno shampo volumizzante e poi applicate un prodotto per lo styling. Quindi dividete la chioma in ciocche, ricordando che a ciocche piccole corrispondono ricci stretti e a ciocche grande ricci larghi.

Procedete poi ad arrotolare i bigodini verso l’interno, dalla punta alla radice dei capelli, e fissateli con delle forcine o dei becchi d’oca. Il diametro del bigodino va scelto in funzione del tipo di mosso che volete ottenere (grande per minore definizione, piccolo per maggiore). Asciugate con il phon con il diffusore.

6. Con un calzino

Capelli naturalmente mossi? Il segreto è… il calzino!

Capelli mossi

Il calzino: uno strumento insolito per onde perfette!

Prendetene uno di cotone e tagliategli la punta, così che diventi un tubo. Poi spazzolate i capelli e fate una coda di cavallo molto alta. Quindi mettetevi a testa in giù e “inseritela” nel calzino, eventualmente inumidendola con dell’acqua per facilitare l’operazione. A questo punto, arrotolate il calzino dalla punta dei capelli fino a che formerà uno chignon sulla vostra testa. Per ottenere onde ben definite dovete aspettare almeno 6 o 7 ore, ragione per cui è consigliato utilizzare questa tecnica di notte.

7. Con la spazzola

Se avete una buona manualità, fare i capelli mossi con la spazzola vi permetterà di ottenere onde voluminose e chiome lucide.

Per prima cosa lavate i capelli con uno shampo volumizzante, sciacquateli, togliete l’eccesso di acqua con un asciugamano e applicate un prodotto per lo styling, distribuendolo bene sulla lunghezza con un pettine a denti larghi. Quindi dividete la chioma in ciocche, aiutandovi con delle pinzette. Arrotolate una ciocca alla volta sulla spazzola e asciugatela con il phon con il beccuccio, tenendolo vicino ai capelli ma senza toccarli per non bruciarli. Un volta esaurite tutte le ciocche, mettetevi a testa in giù e definitele con le dita per dare volume.

8. Senza piastra

Capelli mossi con le trecce

Con le trecce otterrai onde morbide senza utilizzare la piastra

Con la piastra si ottengono onde morbide. Per un risultato analogo, utilizzate la tecnica delle trecce, realizzandone una sola o al massimo due ai lati della testa, oppure dividete la chioma in ciocche larghe e arrotolatele intorno a bigodini dal diametro grande.

Se avete i capelli lunghi ma non lunghissimi, potete ottenere capelli mossi ben definiti con spazzola e phon.

9. Senza il ferro

Il ferro vi permette di ottenere dei ricci ben definiti, che potete realizzare anche utilizzando la tecnica del calzino e la fascia e arrotolando bene i capelli. Indicati sono pure i bigodini con diametro piccolo, da applicare su ciocche non troppo larghe. Una valida soluzione, infine, è rappresentata da tante trecce strette.

10. Come fare i capelli mossi corti

Realizzare onde e boccoli sui capelli corti non è impossibile, basta conoscere i “trucchi” giusti.

Capelli mossi corti

Capelli corti mossi? Con i trucchi giusti è possibile!

Il metodo più semplice e che permette di ottenere i risultati migliori è il ferro, che nel vostro caso dovete scegliere di diametro stretto. Il procedimento è lo stesso che per i capelli lunghi, con l’unica differenza che la punta va rivolta verso l’alto, perché le ciocche vanno arrotolate verso l’esterno del viso e il retro della testa.

Se non avete i capelli eccessivamente corti, ma sfoggiate un bob o un lob, potete realizzare delle piccole trecce oppure ricorrere alla tecnica del calzino.

Infine, un metodo utilizzato spesso prevede di “inserire” la chioma bagnata nel diffusore e di asciugarla a testa in giù. L’effetto mosso è garantito, ma anche la bruciatura e la sfibratura dei capelli. La cosa migliore sarebbe evitare, in caso contrario utilizzate il phon poco caldo e ricorrete a questa soluzione solo per le emergenze, in rare occasioni.

On text photo credits: Designed by Freepik, averie woodard on UnsplashDaniel Apodaca on UnsplashAmos Bar-Zeev on Unsplash, Designed by nikitabuida / Freepik

Sull'Autore

Redazione

La Redazione di JunGlam è un team di esperti del settore moda, beauty e coaching. Caratteri molteplici e concept cosmopolita con uno sguardo aperto e alla continua ricerca di idee e tendenze.