fbpx
Lifestyle

Salone del Mobile 2019: il programma e gli eventi da non perdere

Scritto da Silvia Artana

Dal 9 al 14 aprile 2019, a Milano è tempo di Salone del Mobile. La 58esima edizione della manifestazione conferma la sua rilevanza nel settore del design e dell’arredamento e propone un calendario ricchissimo di eventi, sia negli spazi istituzionali della Fiera che in quelli del FuoriSalone.

La primavera è arrivata e come ogni anno porta con sé il Salone Internazionale del Mobile. L’appuntamento è a Milano dal 9 al 14 aprile 2019 e la nuova edizione si annuncia (as usual) ricca di eventi, iniziative e novità assolutamente da non perdere. Per gli addetti ai lavori, ma anche per tutti gli amanti del design e del bello.

Come sempre, la kermesse si inserisce in un palinsesto artistico e culturale di ampio respiro, che contempla anche MiArt e la Milano Design Week.

Il Salone Internazionale del Mobile 2019

Con una media di oltre 370mila visitatori provenienti da 188 paesi diversi, il Salone Internazionale del Mobile 2019 si prepara a un’altra grande edizione. La manifestazione si svolge come sempre presso il Quartiere Fiera Milano (Rho) e conta sulla presenza di 1.150 espositori da ogni parte del mondo.

La ricchissima offerta è organizzata secondo un percorso espositivo suddiviso in tre aree: Classico (ispirata ai valori di tradizione e artigianalità), Design (espressione di funzionalità, innovazione e senso estetico) e xLux (dedicata al lusso senza tempo riletto in chiave contemporanea).

A fianco del Salone Internazionale del Mobile 2019 e in piena sinergia tornano cinque altri appuntamenti consolidati, ovvero il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo, Euroluce, Workplace3.0, S.Project e SaloneSatellite.

Marmont Sofa di Bagdley Mischka Home. Photo courtesy: Twins PR

Il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo conta su più di 200 espositori e propone una scelta di oggettistica d’eccellenza. Euroluce presenta le soluzioni più innovative nel campo della luce per interni ed esterni grazie alla presenza di 420 espositori. Workplace3.0, nato nel 2015 e con 53 aziende affiliate, non è solo una semplice rassegna, ma un vero e proprio “think tank” dedicato agli ambienti di lavoro. S.Project è una nuova realtà espositiva, liquida, trasversale e multisettoriale che si propone come una piattaforma business to business per afforzare gli scambi tra retail, progettisti e aziende. SaloneSatellite è “il luogo di incontro per eccellenza tra imprenditori-talent scout e i più promettenti progettisti” under 35.

Tra le novità presenti al Salone del Mobile 2019 ci sono le linee Marmont e Palisades di Bagdley Mischka Home. La prima è ispirata ed è allo stesso tempo un omaggio alle gemme rare della vecchia era di Hollywood e si compone di un insieme di pezzi maestosi. La seconda ha uno stile classico ma con un appeal contemporaneo ed è una perfetta combinazione di living rilassante e dal design sofisticato.

Il tavolo Timeless. Photo courtesy: Ufficio Stampa per Henraux Spa Rosi Fontana Press & Public Relations

Un pezzo eccezionale è il tavolo Timeless, che nasce dalla collaborazione di 12 eccellenze italiane. Composto da un piano di Kauri (legno millenario della Nuova Zelanda) della lunghezza di 5 metri e con inserti in resina di Riva 1920, che poggia su un basamento in acciaio e in marmo bianco Statuario Altissimo proveniente dalla Cava delle Cervaiole di Henraux SpA progettato e realizzato (per la parte in acciaio) dall’artista Helidon Xhixha, integra nella parte centrale un esclusivo orologio di La Vallé. Timeless è completato dalla seduta Blow, disegnata da Marco Piva e realizzata in vetro di Murano da Massimiliano Schiavon Art Team. Al progetto partecipano anche lo chef Davide Oldani, il consorzio Rilegno, le aziende vinicole Cantine Ferrari, SCM GROUP e Conterno Giacomo ed Eataly.

La seduta Max di Maxdesign. Photo courtesy: Ghenos Communication

Al Salone del Mobile 2019 partecipa anche Daytona, con le sue collezioni all’insegna del lusso e dello stile contemporaneo by Signorini e Coco, in cui la ricchezza dei materiali incontra la maestria artigiana.

Tra gli oltre mille espositori è presente pure Maxdesign, che presenta la nuova linea di sedute Max, realizzata dal designer Christoph Jenni con materiali sostenibili, secondo i principi dell’upcycling e dell’economia circolare.

Gli appuntamenti da non perdere del FuoriSalone 2019

Come ogni anno, insieme al Salone Internazionale del Mobile, torna il FuoriSalone. La manifestazione diffusa per la città di Milano è un vero e proprio concentrato di eventi, iniziative e installazioni e l’edizione 2019 non fa eccezione.

La collezione di Fabio Novembre per Sammontana. Photo courtesy: Weber Shandwick Italia

Dal 9 al 14 aprile il calendario è fitto di appuntamenti, tra cui la presentazione della prima serie di arredi di Sammontana, progettati dal noto architetto e designer Fabio Novembre e frutto di un innovativo processo di stampa 3D che utilizza bio plastica, plastica riciclata e riciclabile. La collezione sarà ospitata presso l’Hotel Magna Pars (via Tortona 15), nella cornice di un allestimento immersivo curato dallo stesso Novembre e concepito per trasportare gli ospiti in un ambiente spiaggia iconico e ricco di colore: il Lido Sammontana.

L’Hotel Magna Pars sarà teatro anche di un ricco palinsesto di dibattiti e di confronti stimolanti e creativi all’interno dello spazio Domus Academy. Tra i numerosi eventi in calendario, mercoledì 10 aprile alle ore 17.30 si terrà la prima tappa delle Domus Academy Versus Talks, un innovativo format di lecture ideata da Domus Academy con la Direzione Scientifica di Fabio Novembre. Il primo appuntamento, dedicato al tema “Massimalismo vs Minimalismo”, sarà moderato dal direttore di AD Italia Ettore Mocchetti e avrà come protagonisti Fabio Novembre e Antonio Citterio. È previsto ingresso libero e aperto al pubblico.

La seduta Paola della collezione Tribute. Photo courtesy: Guitar Advertising e PR

Nell’ambito delle presentazioni, è sicuramente da non perdere quella della prima collezione di Tribute, marchio italiano che realizza arredamento e complementi per l’illuminazione di alta gamma su misura per interni contemporanei, fondato da Andrey Shvidkiy e Giulio Brambilla. Ispirata allo stile raffinato e all’estetica di alto livello degli anni ’50, la capsule si compone di 50 pezzi e i visitatori avranno modo di ammirarla inserita nel contesto di un elegante spazio pieno di fascino in via Senato 13, a pochi passi da via Montenapoleone.

Un altro appuntamento che si annuncia pieno di fascino è quello che vede protagonisti iGuzzini illuminazione e Creative Academy. Presso la nuova sede di via Brera 5, The Light Gate (via Brera, 5), dal 9 al 14 aprile, l’azienda di Recanati e la scuola presenteranno l’esclusiva mostra “UN-REVEALED| Shaping secrets”, che propone oggetti di design creati da 20 studenti della Creative Academy provenienti da 12 paesi del mondo. Negli stessi giorni sono previsti anche due talk tenuti da Alessandro Mari, Direttore Creativo di Holden Studios, e Alberto Cavalli, Direttore Generale della Fondazione Cologni.

L’installazione all’ingresso della mostra evento iGuzzini a Milano per il Fuorisalone 2019. Photo credits: Redazione Junglam

È un vero e proprio evento nell’evento l’incubatore di trend trasversali Tortona Rocks (Opificio 31, via Tortona 31), che offre un programma ricchissimo di appuntamenti all’insegna della Design Awareness. L’highlight della edizione 2019 è il progetto IQOS WORLD revealed by Alex Chinneck, un suggestivo intervento ambientale site specific che interessa gli edifici frontali all’entrata dell’ex area manifatturiera. Gli eventi in palinsesto sono davvero tanti ed elencarli tutti è impossibile. A titolo d’esempio, si può ricordare The Playful Living, ovvero un appartamento di 150 mq disposto su due livelli, progettato per rendere più bella a vita degli adulti e stimolare la crescita dei bambini da 0 a 14 anni. Così come Asia Design Milano, progetto espositivo e di comunicazione di riferimento per la scena creativa asiatica, che per l’edizione 2019 propone un progetto inedito con focus su Israele, “The Impossible Story of Israeli Design”.

Nello stesso solco si pone l’esposizione dedicata alle soluzioni per l’abitare DDN Phutura. Allestita su circa 6mila metri quadrati negli spazi adiacenti al Castello Sforzesco – da piazza Castello a via Beltrami e piazza Cairoli – racconta la relazione tra l’essere umano e l’ambiente attraverso molteplici installazioni ed eventi. Tra le prime rientrano A-Luxury Lodge, l’esclusiva tenda glamping su due piani attrezzata e funzionale come una vera e propria casa progettata da Roberta Perego, e la Metamorphosis’s Experience realizzata dal Gruppo Saviola, che permette di compiere un viaggio immersivo nel modello virtuoso dell’economia circolare.

Chiara Ferragni all’inaugurazione di Amazon House in a Box. Photo courtesy: Amazon Press Office

Un altro appuntamento da non perdere del Fuorisalone 2019 è quello proposto da Amazon. Con l’evento House in a Box, l’azienda con headquarter a Seattle offre l’opportunità di vivere un’eccezionale esperienza immersiva alla scoperta di una ricca selezione di prodotti per l’abitare (inclusi articoli delle nuove collezioni di Amazon, Alkove e Movian, e di artigianato Made in Italy), di soluzioni per la casa intelligente e dei servizi Amazon. I visitatori potranno trovare maggiori informazioni sui prodotti (tutti disponibili nello speciale store dedicato alla Design Week, Amazon.it/Designweek) semplicemente inquadrando lo SmileCode associato a ogni articolo esposto e sperimentare le nuove funzionalità dedicate all’acquisto di arredi Amazon, ovvero Augmented Reality, Amazon 360 Spin e Discover. L’esposizione, allestita dallo Studio AMA Albera Monti Architetti in due appartamenti in stile contemporaneo in viale Monte Grappa 3, sarà aperta al pubblico l’11 aprile dalle 15 alle 20 e il 12 e 13 aprile dalle 10 alle 20. I visitatori potranno scattare originali fotografie grazie alla presenza di alcune illusioni ottiche e coloro che desiderano vivere un’esperienza personalizzata dell’esposizione potranno partecipare a visite guidate ogni mezz’ora. L’inaugurazione è fissata l’11 aprile e vedrà la partecipazione di ospiti d’eccezione, tra cui Chiara Ferragni, Sofia Viscardi, Giulio Scarano Lavinia Guglielman, oltre a molti altri personaggi del design e non solo.

Le installazioni da non perdere al Fuorisalone 2019

L’installazione Melissa + Campana “Crochet”. Photo courtesy: Garbo

Quando il Fuorisalone chiama, Melissa risponde presente e anche per il 2019 propone una eccezionale installazione, realizzata dai fratelli Fernando e Humberto Campana in collaborazione con l’ONG brasiliana Projeto Arrastão. Creata con pezzi della iconica trama crochet del brand disposti a comporre una imponente struttura conica e caratterizzata da un coinvolgente effetto immersivo, l’opera dei Fratelli Campana sarà visibile dal 9 al 14 aprile in via Palermo 1 ed è è intrinsecamente connessa alla presentazione della nuova collezione Melissa + Campana “Crochet”, composta da tre inediti prodotti dalla caratteristica trama uncinetto.

Un’altra suggestiva installazione è quella realizzata in collaborazione tra Malìparmi e l’artista fiorentina Alda Giunti. Intitolata “Freedom in Mind” e ospitata nella boutique della maison in via Solferino 3, si compone di una serie di opere che rappresentano teste di donna, modellate unendo materiali opposti e complementari e ricamate completamente a mano.

Il muro totem di Atelier Emé. Photo: Redazione Junglam

Un fiabesco arcobaleno di colori ed emozioni è il filo conduttore della speciale installazione che sarà visibile dal 9 al 14 aprile presso la boutique Atelier Emè, all’angolo tra via Manzoni 17 e Vicolo Giardino 1. Per tutta la settimana, nel negozio sarà presente una eccezionale serie di allestimenti multicolor, come la scala a chiocciola trasformata in una sorta di “stairway to heaven” nei toni del giallo, del rosa, del fucsia, del blu, del celeste e del bianco, una installazione dal coreografico arcobaleno illuminato da luci al neon e lo “specchio magico” Instagram friendly (gli ultimi due pensati per permettere agli ospiti di realizzare foto e selfie dal contenuto virale, da condividere attraverso l’hashtag #EmeRainbow). L’incredibile allestimento curato dalle sorelle gemelle Elena e Giulia Sella dello studio DesignByGemini è completato da foto e video teaser con protagoniste sei influencer d’eccezione – Alessia Bossi e Lucia Serafini di We Are Lovers, Elen Ellis, Martina Hamdy, Nicole Mazzocato, Marzia Peragine, Martina Troni – ciascuna delle quali ha indossato un look associato a una parola e a un colore, “riassunti” da neon applicati su un wall totem.

Al Fuorisalone sarà presente anche l’austriaca TEAM 7, che parteciperà all’intrigante mostra di design austriaco organizzata presso la Sala Reale della Stazione Centrale di Milano, “Pleasure & Treasure”, con la sua nuova sedia grand lui. Caratterizzata da un design ergonomico avvolgente e completa di braccioli imbottiti, la nuova seduta porta la firma del designer Jacob Strobel ed è un irresistibile invito a godere di un momento di puro relax.

Un’ulteriore installazione da non perdere è “Il Giardino di St-Germain & L’albero Fiore”, firmata dal designer franco-italiano Marc Ange (autore del noto “Le Refuge”) e visibile presso Palazzo Cusani (via Brera 15). L’opera anticipa l’apertura della mostra An Extraordinary World e sarà accompagnata dalla presenza di un Sensory Bar del liquore francese a base di fiori di sambuco St-Germain.

Le vetrine di Zara Home per il Salone 2019. Photo courtesy: bcw | burson cohn & wolfe

Fahion e arte si incontrano nei progetti che vedono protagonisti il marchio di arredamento Zara Home e il brand di abbigliamento Massimo Dutti, entrambi appartenenti al Gruppo Inditex. Le vetrine del flagship store di Zara Home di corso Venezia 1 ospiteranno dal 9 al 14 aprile l’ultima opera dell’artista newyorkese Gloria García Lorca. “Tall Pales”, questo il nome dell’installazione, si compone di 10 sculture di argilla refrattaria e smalto, che parlano della memoria dei materiali e delle diverse possibilità del cammino. Invece, le vetrine del negozio di Massimo Dutti in Galleria Vittorio Emanuele e della boutique presente all’aeroporto di Milano Malpensa saranno “invase” dai pezzi unici realizzati da 12 artisain designers emergenti del panorama spagnolo (Laonpottery, La Cobalta, Silvia Valentin, Nat Vico, Toru, Severino Boix, Vergés, Max Enrich, PMC Design, Ábbatte, Teixidors, Domanises). Il progetto è una nuova, entusiasmante espressione della collaborazione che sussiste dal 2013 tra il marchio del Gruppo Inditex e la prestigiosa rivista AD España.

Le novità di design e fashion del Fuorisalone 2019

La linea California Dream della collezione 2019 Maisons du Monde. Photo courtesy: Maisons du Monde

Da non perdere al Fuorisalone 2019 c’è senza dubbio il Temporary Showroom di Maisons du Monde allestito nel cuore di Brera, in via Palermo 16. Dal 9 al 14 aprile, dalle 10.30 alle 20, i visitatori potranno vivere la “Maisons du Monde New Experience”, un vero e proprio viaggio tra gli stili e le suggestioni d’arredo del mondo, dalla California al Giappone, dal Sud Africa al Grande Nord. Grandi protagonisti della proposta per il 2019 sono il velluto (declinato in una ricchissima palette di colori) e l’oro, ma non mancano materiali grezzi e tinte neutre. La nuova collezione ha fortemente a cuore la sostenibilità ambientale e la natura e spazia da arredi e complementi per la casa a forniture per l’ufficio e il retail. E proprio il BtoB è il cuore del nuovo progetto dell’azienda francese, che si prepara a inaugurare l’Hotel Maisons du Monde e Suite nel centro storico di Nantes (Francia). Realizzato in collaborazione con il Gruppo Vicatem, l’albergo offrirà agli ospiti ispirazione, convivialità ed eleganza e permetterà loro di vivere un’esperienza di soggiorno completamente nuova e coinvolgente.

Un’altra esposizione da visitare è quella realizzata da Talenti al terzo piano di House of Solferino (via Solferino 11). Allestito in 5 spazi che raccontano 5 mondi diversi attraverso un’esperienza immersiva e multisensoriale, il nuovo e suggestivo progetto del brand leader nella produzione di arredi per l’outdoor propone in anteprima mondiale una selezione delle novità disegnate come sempre dagli iconici Ludovica + Roberto Palomba. Tra i (bellissimi) pezzi in mostra, i visitatori potranno scoprire arredi e complementi delle collezioni Panama e Cruise e della linea di lampade outdoor Tribal.

Uno degli arredi outdoor della linea Panama della collezione 2019 di Talenti. Photo courtesy: Talenti

Anche Villeroy & Boch offre uno sguardo alle novità della stagione 2019 nello Showroom Bagno e Wellness di Foro Buonaparte 70. Gli addetti ai lavori e gli appassionati di design (ma anche chi è in cerca di idee e prodotti di qualità per allestire casa) potranno trovare le ultime tendenze e soluzioni per un bagno personalizzato, tra cui le collezioni Collaro e Memento 2.0 (realizzate con l’innovativo materiale TitanCeram), le vasche Oberon 2.0 in Quaryl® e i nuovi decori per piatti doccia Subway Infinity (che spaziano da look ispirati alla natura a classici rivisitati, tra cui il motivo originale che adornava i bagni del Titanic).

Da visitare e vivere sono anche l’allestimento del brand finlandese marimekko (via Palermo 5), che ha nel design pulito ma allo stesso tempo caldo e accogliente il proprio signature style, e l’evento Living Experience, al quarto piano di via Solferino 11. Ideato e curato da Alessio Conti, il progetto Digital Detox Design ha come obiettivo di ricollegare le persone a loro stesse e alla propria umanità portando il design a un livello superiore. Il “come” non prevede artifici di sorta, ma passa attraverso oggetti, materiali e colori che vogliono offrire ai visitatori l’occasione di disconnettersi dai loro device per (ri)connettersi a una rete più ampia, quella del respiro e del contatto. Digital Detox Design è il frutto del lavoro di un collettivo di artisti, architetti e designer provenienti da tutta Italia.

Le ceramiche di Coralla Maiuri. Photo credits: Redazione Junglam

Un altro suggestivo temporary showroom presente al Fuorisalone 2019 è quello dell’azienda Paola Lenti. Fino al 14 aprile, negli spazi industriali di Fabbrica Orobia 15, addetti ai lavori, appassionati e curiosi troveranno un affascinante allestimento che riproduce delle quinte teatrali, all’interno delle quali si susseguono prodotti di arredamento, installazioni mobili di ceramica, metallo e tessuto e decorazione dell’architettura, che raccontano l’abitare contemporaneo con un emozionante dialogo tra forma, materia e colore.

Per quanto riguarda oggetti e prodotti, tra le novità presentate in anteprima al Fuorisalone 2019 c’è Symfonisk, un sistema audio integrato nato dalla conoscenza dell’arredamento per la casa di IKEA e la solida sound experience di SONOS. Il nuovo prodotto del brand svedese sarà esposto dal 9 al 14 aprile presso gli spazi post industriali della Torneria Tortona in via Novi 5.

Arte e creatività sono gli elementi costitutivi delle bellissime e fiabesche porcellane decorate a mano di Coralla Maiuri e della biancheria per la casa che mescola tradizione, influenze pop e suggestioni grafiche di design di Sans Tabù, in esposizione a Palazzo Cicogna (via San Damiano 2) dal 9 al 14 aprile.

Nel medesimo solco si pone la linea realizzata in collaborazione tra la prestigiosa casa francese di design e arredamento Ligne Roset e l’azienda leader nella produzione di tessuti di alta qualità per tappezzerie di interni ed esterni Sunbrella, che sarà esposta all’interno della galleria Rossana Orlandi dall’8 al 14 aprile.

La collezione TRVL disegnata da Roberto Palomba per Doucal’s. Photo courtesy: GM/PR Consulting

Il Fuorisalone presenta anche moltissime affascinanti contaminazioni tra fashion e design, come la collezione di scarpe TRVL, creata dal designer di fama internazionale Roberto Palomba per il brand di calzature Made in Italy Doucal’s. La linea nasce dal pensiero progettuale tipico dell’home design e presenta un’identità semplice ma ricercata, che prende forma in un concept modulare e declinabile in molte interpretazioni. Caratterizzate dalla leggerezza di una espadrillas o di una ballerina e da suole “ruspa”, pensate per affrontare anche i sentieri del mondo non ancora battuti, le scarpe della collezione TRVL saranno presentate in anteprima il 10 aprile presso la boutique del brand in via Gesù 15 (in una speciale installazione che resterà esposta fino a domenica 14 aprile) e saranno in vendita esclusivamente nei monomarca Doucal’s. Per il rinomato marchio si tratta della prima linea realizzata in collaborazione con un designer di fama internazionale.

Un’altra eccezionale collaborazione è la lampada da tavolo in forma di prisma con base esagonale creata da Edizioni Design in esclusiva per Manuel Ritz. Realizzata in marmo nero con venature bianche ed elementi in ottone satinato che celano il meccanismo di illuminazione, l’elegante complemento luce si inserisce con incredibile naturalezza nella raffinata estetica che caratterizza gli interni della boutique Manuel Ritz di via Solferino 1.

L’esclusiva lampada Edizioni Design per Manuel Ritz. Photo courtesy: Manifattura Paoloni Press Office

Vocazione e spirito analogo ha la collaborazione tra il marchio di design volto al massimalismo puro Abhika e il brand dall’attitudine aristo-chic Shirtaporter, che prende forma nella esclusiva stampa Wild (visibile nell’allestimento di via Solferino 11). Selvaggia, lussureggiante ed elegantissima, amplia i confini della decorazione di interni, definendo una nuova metrica di stile.

Mescola fashion e design anche Heritage .b, la capsule collection di Beatrice .b. La collezione, che sarà possibile scoprire e acquistare nella boutique di CityLife esclusivamente dal 12 al 14 aprile, ha uno stile iconico e seasonless e una profonda vocazione green, che è il cuore della speciale collaborazione del marchio con Ecopixel e i suoi oggetti frutto di un design che ruota intorno alla cultura del riciclo e del riuso.

Photo cover credits: Splash News

Sull'Autore

Silvia Artana

Dopo la laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie, ha conseguito un Master in Divulgazione Scientifica e ha mosso i primi passi nell'editoria occupandosi di scienza e tecnologia. Oggi scrive di moda, bellezza, benessere, lifestyle, cinema e TV per diversi magazine digitali e svolge attività di copywriting e storytelling online e offline.

Lascia un commento