fbpx
Eros

Sadomaso, sadomasochismo e non solo: piccola guida pratica

Sadomaso e sadomasochismo
Scritto da Redazione

Di sadomasochismo, dominazione, sottomissione, bondage, BDSM se ne parla tanto (soprattutto da quando con la saga di 50 sfumature sono diventati argomenti mainstream), ma che significato hanno? Ecco una guida pratica per orientarsi in questo misterioso mondo di piacere…

L’erotismo e il sesso hanno tante facce e declinazioni e sadismo, masochismo, dominazione e sottomissione sono tra quelle. La trilogia di libri (e poi di film) 50 sfumature ha fatto diventare il piacere basato sul dolore e il disequilibrio di potere un argomento mainstream e ha finito per suscitare l’interesse anche di chi non si era mai imbattutto (o lo aveva fatto di striscio e con disinteresse) in definizioni come “pratiche sadomaso” e “sadomasochismo”.

Se anche voi siete curiosi e volete capirci qualcosa di più, qui trovate una piccola guida pratica.

Sadismo, masochismo, BDSM: tutti i significati

Si sente tanto parlare di BDSM (spesso a sproposito), ma cosa significa? Per capirlo è necessario fare un passo indietro e… partire dalle basi. Il mondo BDSM comprende una vasta gamma di pulsioni e pratiche erotiche che sono espressione di diverse fantasie e preferenze sessuali.

Il masochismo è la ricerca del piacere (intesa non solo come raggiungimento dell’orgasmo) attraverso il dolore psicologico e fisico. All’opposto, il sadismo (termine che deriva dal cognome del celebre Marchese de Sade) è la ricerca del piacere attraverso l’imposizione del dolore psicologico e fisico (spesso con l’uso di oggetti ad hoc). In generale (anche se non sempre è così), il masochismo trova espressione nella sottomissione e il sadismo nella dominazione. L’insieme delle pratiche che porta al raggiungimento del piacere il partner che infligge dolore e quello che lo subisce prende il nome di sadomasochismo.

Spesso, il termine viene utilizzato come sinonimo di BDSM. Ma si tratta di un uso improprio o quantomento impreciso. BDSM è un acronimo composto dalle iniziali delle parole Bondage, Dominazione (o Disciplina), Sadismo, Masochismo e indica un insieme di pratiche in cui il dolore psicologico e fisico e il disequilibrio di potere hanno un ruolo chiave, in modi e con sfumature diverse. Per entrare nello specifico, nella dimensione SD, la dominazione corrisponde al controllo del dolore del partner. Invece, in quella BD, al controllo del piacere del partner.

Ma cos’è il bondage? Per chi non ne ha mai sentito parlare o non ha approfondito, è una pratica che prevede l’immobilizzazione di una o più parti del corpo con foulard, collant, cravatte, cinture e vere e proprie cinghie o altri strumenti appositi. Non solo. Nel bondage rientra anche il bendaggio degli occhi, nel suo valore di riduzione della libertà attraverso la privazione di un senso.

Bondage, sadismo, masochismo, dominazione e sottomissione sono solo alcune delle tante facce dell’erotismo e del sesso.

I ruoli del BDSM

Nel BDSM esistono diversi “ruoli”, a partire dai due per così dire principali di dominante e sottomesso. Tuttavia, l’appartenza all’uno o all’altro spesso non è assoluta. In questo caso, quando una persona mette in pratica entrambi (con lo stesso partner in momenti diversi o in relazioni differenti) si parla di un individuo switch.

Da questi ruoli discende il rapporto D/s o Ds, ovvero tra Dominante (DOM) e sottomesso (SUB), che vengono anche indicati come padrone o padrona (master o mistress) e schiavo o schiava (slave). D’altra parte, non sempre chi pratica il sadomasochismo o il BDSM è interessato alla dinamica di dominazione e sottomissione. In questo caso, si parla di un individuo top quando riveste un ruolo attivo e di uno bottom quando vive un ruolo passivo.

Il consenso e la “parola di sicurezza” in sadomasochismo e BDSM

Ogni rapporto sessuale è basato sul consenso. Ma nel caso del sadomasochismo e del BDSM, il consenso acquisisce ulteriore significato e si approfondisce in sfumature diverse.

In generale, alla base dei rapporti sadomaso e BDSM ci sono un dialogo aperto e una relazione di grande intimità e fiducia con il partner. Il sadomaso e il BDSM sono prima di tutto un modo di essere e di pensare e vengono vissuti con consapevolezza da chi li pratica. Solitamente, le persone che abbracciano questo mondo hanno una profonda coscienza di sé, sono estroverse, curiose verso ciò che non conoscono e aperte alla possibilità di fare nuove esperienze. Inoltre hanno un rapporto equilibrato con il proprio corpo e i propri desideri.

Tutto questo le porta a mettere in atto con il o i partner dei veri e propri accordi all’insegna di una piena consapevolezza, di un completo controllo e di una totale libertà sia sul piano mentale che su quello fisico. In tal senso, nelle pratiche sadomaso e BDSM ha un ruolo chiave la cosidetta parola di sicurezza o safe word, che può essere un parola vera e propria, così come un gesto o un suono, e che serve a porre immediatemente termine a ogni pratica.

Photo cover credits: Adobe Stock

Photo text credits: Artem Labunsky on Unsplash

Sull'Autore

Redazione

La Redazione di JunGlam è un team di esperti del settore moda, beauty e coaching. Caratteri molteplici e concept cosmopolita con uno sguardo aperto e alla continua ricerca di idee e tendenze.

Lascia un commento