fbpx
Lifestyle

Come ri-ordinare velocemente l’armadio

Una cosa molto importante da sapere è che se hai un armadio sistemato e ordinato sicuramente potrai notare che la tua camera da letto ti risulterà tale, sopratutto precisa. Ri-ordinare l’armadio può essere anche una scusa per prendere il coraggio di vedere quali indumenti vuoi tenere oppure dare via. Questo perché possono non piacerti oppure possono essere di taglie grandi o piccole, di conseguenza non puoi più indossarli.

Adesso vedrai dei semplici passi per ri-ordinare il tuo armadio così da non impazzire più per trovare qualche abito.

  1. La prima cosa da fare è di tirare tutto fuori dal tuo guardaroba, compresi anche i cassetti e di metterli sul letto oppure nel pavimento come ti è più comodo, dopo di che cominci a fare una cernita degli abiti da tenere oppure da buttare e li suddividi in due parti.
  2. Dopo aver deciso quali indumenti da tenere, devi fare un’altra suddivisione in base alla stagione di cui appartiene il capo. Appena fatto questo procedimento inserisci gli abiti che non corrispondono alla stagione corrente dentro una scatola e inseriscila dentro l’armadio, se quest’ultimo è di grande dimensioni oppure sotto il letto o qualunque posto ti è semplice metterlo.
  3. Appena hai eseguito il passo precedente, devi armarti di una pezzetta con un spruzzino per pulire l’interno dell’armadio per togliere la polvere formatasi. Se hai intenzione anche di cambiare il posizionamento delle mensole oppure il colore al tuo armadio è questo il momento giusto.
  4. Pulito l’armadio, comincia a prendere i vestiti per appenderli e potrai sistemarli in questo modo:

    – puoi ordinare i capi in base a quelli che utilizzi frequentemente.
    – Puoi sistemarli in base al genere dell’indumento ovvero tutte le gonne, i pantaloni e gli abiti.
    – Dividerli a seconda se è un vestito che usi per il lavoro oppure quando esci così la mattina quando ti prepari non passerai le ore a cercare l’abito adatto.

    Un altro modo simpatico di riconoscere immediatamente i tuoi abiti è quelli di selezionarli in base al colore della stampella.
  5. Per non sprecare lo spazio sotto i vestiti appesi, puoi inserire i capi più ingombranti come per esempio le tute oppure i maglioni, le magliette e i jeans oppure i contenitori con dentro gli abiti che hai messo via perché fanno parte di un’altra stagione. Se possiedi dei cassetti puoi cominciare a piegare e a sistemare inserendo l’intimo quindi reggiseni mutande e calzini.
  6. L’ultimo passaggio rimasto è sistemare le scarpe infatti quest’ultime rubano tanto spazio nel guardaroba. Ecco alcuni modi per tenerli in ordine:

    – dividi le calzature in base al genere. Per esempio tutte le scarpe da ginnastica, gli stivali, gli scarponi, le scarpe eleganti e le ciabatte oppure le infradito.

    – Mettere le scarpe che usi abitualmente come quelle sportive, i sandali oppure gli stivaletti.

    Questo modo di disposizione delle scarpe lo puoi utilizzare con qualunque scarpiera sia se è all’interno dell’armadio e sia se ne è al di fuori appesa nella camera da letto oppure nel soggiorno. Questo non cambierà l’importante è che seguendo tutti i procedimenti avrai un armadio e una scarpiera in ordine e bella da vedere.

Sull'Autore

Jessica Di Camillo

Studiosa di Scienze Umane, esperta nel retail online.
Sta perfezionando i suoi studi in ambito della formazione.
Newser di Gossip su Junglam.

Lascia un commento