fbpx
Lifestyle

Art Basel 2021: cosa aspettarsi dalla fiera dell’arte moderna

Art Basel 2021
Scritto da Patrizia Saolini

Torna in presenza Art Basel, la grande fiera dell’arte moderna e contemporanea dal 24 al 26 settembre 2021.

Dopo lo stop del 2020 causato dalla pandemia e lo spostamento da giugno a settembre, torna in presenza Art Basel, la grande fiera dell’arte moderna e contemporanea che è in programma a Basilea dal 24 al 26 settembre 2021.

Ad ora la più grande manifestazione realizzata in Europa dall’inizio della crisi pandemica, l’organizzazione della kermesse ha adottato una serie di misure precauzionali imposte dal governo elvetico per prevenire la diffusione del virus, sia limitando la partecipazione dei visitatori a 20% in meno rispetto alle edizioni precedenti, sia affiancando alle iniziative dal vivo Art Basel Live, modalità virtuale già sperimentata in occasione dello spin-off cinese di Art Basel Hong Kong.

Con un programma che prevede la partecipazione di 273 gallerie provenienti da 33 paesi, questa 40esima edizione è anche una grande promessa per la ripresa del circuito internazionale delle fiere d’arte con soltanto 15 gallerie in meno rispetto a quanto previsto per l’edizione, annullata, del 2020.

Ma cosa c’è da sapere su Art Basel 2021?

Come sarà Art Basel 2021

“Nonostante la pandemia sia stata una grande occasione di resilienza e innovazione, spesso i mecenati non hanno avuto la possibilità di conoscere nuovi artisti né le gallerie di incontrare i collezionisti”, ha spiegato il Global Director di Art Basel Marc Spiegler. “Ecco perché è importante organizzare la nostra di nuovo in presenza, sfruttando le innovazioni digitali già utilizzate lo scorso anno per continuare a coinvolgere un pubblico più ampio possibile da tutto il mondo”.

Alla Main Section, Art Basel 2021 affiancherà le sezioni Feature, Statements ed Editions accanto a Unlimited, la piattaforma dedicata alle installazioni di grandi dimensioni curata dal direttore della Kunst Halle Sankt Gallen Giovanni Carmine, e Parcours, con 20 installazioni site specific distribuite su tutto il centro della città svizzera e a cura di Samuel Leuenberger.

All’approfondimento sarà invece dedicato Intersection, il podcast di Art Basel che attraverso le conversazioni con artisti, architetti, galleristi, designer, musicisti e collezionisti permetterà di dialogare e avviare una riflessione sulle dinamiche dell’arte e della cultura contemporanee.

Cover photo courtesy artbasel.com

Sull'Autore

Patrizia Saolini

Executive editor e corrispondente estera di JunGlam.com. Scrive dal 2010 su riviste di moda, beauty e lifestyle. Giornalista, Chief Happiness Officer e Life Coach con un Master di primo livello in Life Coaching riconosciuto dal Miur. É autrice di quattro libri sul retail coaching e l'ideatrice del marchio Retail Coach®. Per Junglam segue le maggiori fashion week internazionali e gli eventi lifestyle in Italia e all'estero, oltre che dedicarsi alla rubrica di Life Coach.