fbpx
Fashion

L’omaggio a Milano di Chiara Boni La Petite Robe Autunno/Inverno 2021

Chiara Boni FW21
Scritto da Patrizia Saolini

Sospesa sui tetti di Milano, la sfilata Chiara Boni La Petite Robe Autunno/Inverno 2021-2022 ci racconta una donna libera dagli stereotipi e dalle catene della perfezione.

Dopo la suggestiva sfilata estiva a Forte dei Marmi, per la stagione Autunno/Inverno 2021-2022 Chiara Boni porta la sua La Petite Robe a Milano rendendo alla città un tributo che, ancora una volta, parla di resilienza, ottimismo e positività.

Sul rooftop della Casa del Cedro, nel cuore di Brera, le modelle sfilano su una passerella che appare come sospesa nel cielo del capoluogo meneghino, così come sospesa tra maschile e femminile è la concezione della stilista fiorentina per il prossimo inverno.

L’ispirazione della collezione Autunno/Inverno 2021-2022 di Chiara Boni

La spontaneità al di là degli artifici delle donne immortalate da Peter Lindbergh nelle sue fotografie sono l’ispirazione che guida la collezione La Petite Robe per la stagione Autunno/Inverno 2021, e da queste suggestioni Chiara Boni plasma una femminilità che consapevolmente si è emancipata dagli stereotipi, scavalcandoli per dare forma a una bellezza che si racconta liberata dalle catene della perfezione e si celebra senza temere di rendere manifesta la propria personalità.

La palette fatta di grigi, di blu, di verde bosco, si accende di lampi di bianco e carta da zucchero, di verde e arancione, di pattern così tipicamente maschili come il check e il Principe di Galles che si fondono con la femminile morbidezza del jersey, in un abbraccio che, ancora una volta, parla di un’eleganza forte e definita, capace di lasciare il segno.

La collezione Chiara Boni La Petite Robe Autunno/Inverno 2021-2022

E il jersey, vera e propria icona del marchio, è come sempre protagonista della collezione invernale Chiara Boni La Petite Robe dando forma a tute da giorno confortevoli, che assecondano i movimenti del corpo, mentre i completi e gli spezzati dal sapore sartoriale pongono l’accento sul tocco mannish dei pantaloni con le pinces che, indossati con le camicia bianca, non rinunciano al twist iper femminile dei bustini operati.

CHIARA_BONI_FW_21_22

I capispalla avvolgenti, declinati nei caban in jersey stampato e in velluto imbottito, regalano alle silhouette un effetto cocoon caldo e confortevole.

Gli abiti, immancabili, spaziano tra stili e suggestioni: da quello con scollatura a cuore e ruches laterali, all’essenzialità elegantissima dei modelli a colonna con collo alla coreana, fino all’opulenza controllata del maxi dress in velluto con maniche ornamentali.

Il lurex, svincolato dalla gabbia dell’evening wear, partecipa al gioco delle texture su maxi gonne e abiti dalle forme purissime.

Ad arricchire la collezione le borse, prodotte in licenza dall’azienda italiana Malone Srl, cucite a mano e curate fin nei dettagli più minuti, spaziano dai modelli più funzionali, pensati per il giorno, alle clutch da sera con dettagli di cristalli Swarowski. Protagonista è il logo CB che appare sulle chiusure e ispira le silhouette dei manici.

Photo credits Chiara Boni La Petite Robe press office

Sull'Autore

Patrizia Saolini

Executive editor e corrispondente estera di JunGlam.com. Scrive dal 2010 su riviste di moda, beauty e lifestyle. Giornalista, Chief Happiness Officer e Life Coach con un Master di primo livello in Life Coaching riconosciuto dal Miur. É autrice di quattro libri sul retail coaching e l'ideatrice del marchio Retail Coach®. Per Junglam segue le maggiori fashion week internazionali e gli eventi lifestyle in Italia e all'estero, oltre che dedicarsi alla rubrica di Life Coach.

Lascia un commento