Beauty

Piccola guida pratica ai cosmetici naturali

Cosmetici naturali
Scritto da Silvia Artana

I cosmetici naturali sono uno dei trend beauty più caldi del momento. Ma cosa sono e come sceglierli? Ecco una piccola guida pratica per orientarsi.

La bellezza del nuovo millennio ha il volto dei cosmetici naturali. I prodotti a base di ingredienti di origine vegetale sono sempre più ricercati dai consumatori, che li preferiscono a quelli tradizionali perché li ritengono più sicuri e salutari e perché sono rispettosi dell’ambiente e degli animali.

Qui trovate una piccola guida pratica per orientarvi nel settore della fitocosmesi e scegliere creme, oli e detergenti che fanno bene per davvero alla salute e alla Terra.

Cosa sono i cosmetici naturali

Si fa presto a dire cosmetici naturali, ma cosa significa? In linea generale, la definizione indica tutti i prodotti di bellezza a base di ingredienti di origine vegetale. Ma è bene chiarire che nella formulazione sono presenti anche sostanze di sintesi, che servono per mantenere stabili e conservare i vari preparati. Gli unici prodotti interamente naturali sono quelli a base di burro e cera vegetali, gli oli per la pelle e le acque distillate aromatiche. Tutti gli altri contengono fino al 10% di sostanze vegetali pure e una percentuale variabile di ingredienti ottenuti per trasformazione di materie prime di origine vegetale.

I cosmetici naturali sono biologici quando sono realizzati con materie prime vegetali provenienti da agricoltura biologica certificata ed ecologici se vengono prodotti nel rispetto dell’ambiente. In quelli vegan non c’è traccia di ingredienti o derivati di origine animale e i cosmetici naturali cruelty free escludono qualsiasi tipo di maltrattamento ai danni degli amici a 4 zampe.

Perché scegliere i cosmetici naturali

Perché scegliere i cosmetici naturali

I cosmetici naturali hanno a cuore non solo il benessere delle persone, ma anche dell’ambiente e degli animali.

I cosmetici naturali presentano numerosi vantaggi. Per prima cosa, non contengono petrolati e siliconi e tutta una serie di composti chimici di sintesi che sono ritenuti sicuri dalla normativa vigente, ma che possono causare reazioni allergiche e irritazioni. In seconda battuta, presentano una maggiore quantità di principi attivi puri e per questo sono convenienti, perché basta poco prodotto per ottenere il risultato desiderato. Inoltre, nelle varie accezioni bio, eco, vegan e cruelty free, sono rispettosi dell’ambiente e degli animali.

D’altra parte, hanno un effetto meno evidente e immediato rispetto ai cosmetici tradizionali. In quest’ultimo caso, il silicone rende le creme facili da spalmare e fa sembrare la pelle subito liscia. Ma si tratta di apparenza: il silicone non idrata e non nutre l’epidermide, ma la copre con una pellicola invisibile che a lungo andare può essere dannosa.

Come scegliere i cosmetici naturali

Affidarsi a marchi rinomati della fitoscomesi per scegliere i cosmetici naturali è una buona strategia, ma leggere l’etichetta è ancora meglio. Per essere sicuri di acquistare e utilizzare un prodotto che ha a cuore le persone e l’ambiente, è bene sapere che gli ingredienti sono elencati in ordine di quantità decrescente, che quelli utilizzati senza trasformazioni chimiche sono scritti in latino, che le sostanze di sintesi sono in inglese e hanno dei codici numerici e che l’asterisco indica la provenienza da agricoltura biologica. Inoltre non devono essere presenti tensioattivi e altri derivati del petrolio, siliconi, inquinanti (EDTA, MEA, TEA, MIPA) e ingredienti potenzialmente allergizzanti come Triclosan e Imidazolidinyl urea, DMDM Hydantoin, Methylisothiazolinone e Methylchloroisothiazolinone.

I cosmetici naturali riportano il marchio di un ente certificatore. Quello di riferimento in Europa è Cosmos, che prevede un livello di certificazione per la categoria “naturale” e uno per la categoria “biologico”. Sotto il cappello di Cosmos rientrano ICEA (Italia), Ecocert (Francia), Bdih (Germania) e Soil Association (Francia). In Italia operano anche CCPB e AIAB. L’assenza di ingredienti e derivati di origine animale è indicata specificatamente, per esempio con il marchio VeganOK.

Cosmetici naturali per il viso

All’interno dei cosmetici naturali per il viso ricadono diverse tipologie di prodotti. Per la beauty routine quotidiana e speciale ci sono detergenti, tonici, creme nutrienti e idratanti, sieri intesivi, oli e maschere, oltre a diversi preparati anti age. Per il loro elevato contenuto di antiossidanti, nella formulazione di questi ultimi trovano largo impiego principi attivi ottenuti da noccioli, semi e buccia della frutta, tra cui vitamina C (acido ascorbico), vitamina E (tocoferoli, tocotrienoli), carotenoidi (licopene, carotene) e antiossidanti polifenolici (resveratrolo, flavonoidi). Tra i cosmetici naturali per il viso ci sono anche prodotti solari e trattamenti labbra.

Cosmetici naturali per il corpo

Cosmetici naturali per il viso

I cosmetici naturali per il corpo sono indicati nel caso di predisposizione ad allergie e irritazioni.

I cosmetici naturali per il corpo rappresentano una valida alternativa per chi ha problemi di pelle e intolleranze, in virtù della loro formulazione ricca di estratti di origine vegetale e priva di elementi chimici di sintesi che possono scatenare allergie e irritazioni. Tra i vari prodotti ci sono creme, oli e gel idratanti, nutrienti, curativi e restitutivi, oltre a saponi, bagnoschiuma, shampoo e trattamenti per i capelli. Inoltre, all’interno della categoria è possibile trovare anche detergenti intimi, deodoranti e solari.

Cosmetici naturali per la cellulite

I cosmetici naturali per la cellulite sono creme, lozioni, oli, gommage, bagnoschiuma e fiale e combattono ritenzione idrica, accumuli adiposi e gonfiore sfruttando i principi attivi presenti in numerose piante, frutti e semi. L’escina, una sostanza estratta dall’ippocastano, l’edera, la centella, il pungitopo e in misura minore l’amamelide, l’equiseto e il ginseng migliorano il microcircolo e l’elasticità dei vasi. La caffeina, la teobromina (contenuta nel cioccolato) e la teofillina (contenuta nel thè), così come la cola, il guaranà e il mate attivano il metabolismo dei lipidi di riserva e sciolgono il grasso in eccesso. Stessa cosa fanno anche alcune sostanze contenute nelle alghe brune come il Fucus e la Laminaria digitata.

Cosmetici naturali per capelli

Nei cosmetici naturali per capelli rientra una vasta gamma di trattamenti, che spazia da shampoo e balsamo a prodotti per lo styling e tinte. Ciascuno ha caratteristiche e composizione proprie, ma tutti condividono l’assenza di solfati, petrolati, parabeni e siliconi e di tensioattivi di sintesi. Tali sostanze chimiche sono sostituite da ingredienti naturali, come ceramide e collageni vegetali (con proprietà ristrutturanti, idratanti ed emollienti), proteine dei cereali e delle leguminose (che esercitano un’azione rinforzante) ed estratti di varie piante, frutti e semi, tra cui l’ortica, la camomilla, la celendula, il rosmarino e i noccioli di albicocca.

Cosmetici naturali all’olio di oliva

Cosmetici naturali all'olio di oliva

L’olio di oliva ha proprietà antiossidanti e antiage, seborestitutive e riparatrici ed è impiegato in numerosi cosmetici naturali.

L’olio di oliva è un ingrediente prezioso e dai numerosi benefici, che lo rendono trasversale a un gran numero di cosmetici naturali. Dai trattamenti per il viso a quelli per il corpo, dai prodotti per capelli ai detergenti e fino ai solari, viene impiegato nella fitoscomesi per le sue spiccate proprietà antiossidanti e antiageseborestitutive e riparatrici, legate alla presenza di composti fenolici, clorofilla, Vitamina E, fitosteroli, acidi grassi, linolene e squalene.

Photo cover credits: Max Pixel

Photo text credits: Valeria Aksakova on Freepik e Kotkoa on Freepik

Sull'Autore

Silvia Artana

Dopo la laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie, ha conseguito un Master in Divulgazione Scientifica e ha mosso i primi passi nell'editoria occupandosi di scienza e tecnologia. Oggi scrive di moda, bellezza, benessere, lifestyle, cinema e TV per diversi magazine digitali e svolge attività di copywriting e storytelling online e offline.

Lascia un commento