fbpx
Eros

Tutte le forme di seno: e tu di che tetta sei?

Tutte le forme di seno
Scritto da Redazione

A coppa di champagne, a pera, a goccia… Quante sono le forme di tette? E quale sarà quella preferita dagli uomini? Scopriamolo!

Quando pensiamo al seno, non ci viene in mente l’organo ghiandolare che connota i mammiferi e che, nella donna, rappresenta una caratteristica sessuale secondaria importante, come i dizionari e i manuali insegnano. Piuttosto, ci viene in mente quello che nell’immaginario comune definiamo come le tette, le poppe (soprattutto quelle a pera) e, perché no?, le coppe di champagne. E da qui a interrogarci sulle diverse forme di seno, il passo è breve.

Quante forme di seno ci sono? E qual è la forma perfetta? Ne esiste una preferita dagli uomini? Addentriamoci nel mondo delle ghiandole più sexy e diamo un’occhiata a tutte le forme di tette.

Quante forme di tette esistono?

E dunque, quante forme di tette esistono? Bella domanda. Se la classica, raffinata e, diciamocelo, minuscola coppa di champagne sembrerebbe essere stata ispirata agli artigiani francesi dal seno di Maria Antonietta (in altre versioni si parla di Madame de Pompadour o di Diana di Poitiers, sempre donne bellissime e fatali), oggi i veri esperti di tette non sono gli assidui frequentatori di PornHub ma, più prosaicamente, i creatori di reggiseni e lingerie femminile.

Qualche anno fa una maison di lingerie americana ha classificato sette forme di seno, dando a tutte noi gli strumenti per individuare più facilmente la nostra e facilitarci nella scelta del reggiseno. Le donne lo sanno: se il décolleté è generoso occorre un reggiseno con sostegni adeguati, mentre se le tette non sono abbondanti ci si può permettere una bralette o un reggiseno a triangolo. Vediamo dunque quali sono le tipologie di seno più comuni.

Tette rotonde

Ugualmente piene di sopra e di sotto, le fortunate che possono vantare tette perfettamente rotonde non hanno bisogno di ferretti per sostenerle o coppe imbottite per spingerle più in alto e dar loro volume, quindi via libera a qualsiasi tipo di reggiseno!

Tette est-ovest

La definizione può sembrare strana, ma basta un attimo per capire che stiamo parlando di un seno con i capezzoli che puntano in due direzioni diverse, uno a destra e l’altro a sinistra. In questo caso occorre un reggiseno che avvicini le tette l’una all’altra per ridurre lo spazio intermedio: un push-up, più o meno imbottito a seconda della misura, è quello che vi occorre per riempire la scollatura.

Tette laterali

È molto simile al tipo est-ovest, ma il seno laterale non è tanto caratterizzato dalla divergenza tra i due capezzoli, quanto dalla distanza lungo lo sterno. Anche in questo caso il push-up sarà un ottimo alleato, insieme al più classico dei balconcini. Vantaggio non da poco: questo tipo di tette permette di indossare scollature profondissime.

Tette asimmetriche

Chiariamo subito che avere un seno più grande dell’altro è perfettamente normale. Se però, pur non essendo moltissima, la differenza tra le due tette fosse abbastanza evidente da crearvi problemi nella scelta del reggiseno, sceglietene uno con l’imbottitura removibile. Aggiungendo volume solo da un lato risolverete in un batter d’occhio il problema del seno asimmetrico.

Tette a campana

Le tette a campana sono quelle con la base un po’ più stretta rispetto alla parte inferiore e di solito sono tipiche delle donne con il seno grande. In questo caso non è tanto importante che il reggiseno aggiunga volume, quanto che sia in grado di sostenere delle tette solitamente abbastanza pesanti. Potremmo dire che queste sono le celeberrime “poppe a pera”.

Tette a goccia

Il seno a goccia è molto simile a quello a campana ma, essendo solitamente un po’ più piccolo, la differenza tra la parte superiore e quella inferiore è meno evidente, e la forma un po’ appuntita si nota soprattutto di profilo. In questo caso un reggiseno a t-shirt sarà quello ideale se desiderate un effetto naturale, mentre per un effetto più sexy andate pure di push-up!

Tette snelle

Le tette snelle sono più o meno il contrario della campana, quindi generalmente abbastanza piccole e con la base più larga rispetto alla punta. Avete riconosciuto la descrizione? Ebbene sì, ci troviamo di fronte alla coppa di champagne. Il vantaggio di avere un seno di dimensioni contenute è che il reggiseno non è obbligatorio; di contro, ogni tanto una taglia in più non dispiace. La soluzione è sempre lui, il reggiseno con la coppa imbottita.

Quali sono le tette preferite dagli uomini?

E allora, qual è la forma di tette più bella? E che forma di seno preferiscono gli uomini? È capitato a tutte di leggere su un sito, un blog o un giornale che secondo la ricerca svolta dalla prestigiosa università di turno gli uomini preferiscono uno o l’altra forma di tette.

In realtà sembrerebbe non esistere una forma di seno perfetta o un tipo che viene ritenuto più sexy di un altro. In linea di massima agli uomini le tette piacciono. E se nessuno riuscirà mai a risolvere la diatriba seno-o-sedere poco importa.

Se al tuo compagno piaci tu, gli piaceranno anche le tue tette. In caso contrario forse è arrivato il momento di iniziare a guardarsi un po’ in giro!

Sull'Autore

Redazione

La Redazione di JunGlam è un team di esperti del settore moda, beauty e coaching. Caratteri molteplici e concept cosmopolita con uno sguardo aperto e alla continua ricerca di idee e tendenze.

Lascia un commento