fbpx
Eros

Cosa significa essere gender fluid

Scritto da Irene Lodi Rizzini

La moda gender neutral e unisex ha contribuito a sdoganare la fluidità di genere. Vediamo cosa significa essere gender fluid e quanti generi eistono.

Con il termine gender si intende l’appartenenza a uno dei due sessi dal punto di vista non biologico ma culturale, in base a fattori psicologici e socio-culturali. La teoria gender distingue tra sesso, come attributo genetico con il quale nasciamo, e genere, quale orientamento che ci distingue per quello che diveniamo nel corso della vita.

Gender fluid, dunque, è chi considera la propria identità di genere con fluidità in base alla propria percezione soggettiva, senza farne una questione di generi appunto, ma uscendo da stereotipi, ruoli ed etichette classiche.

Nel corso della vita chi è gender fluid può sentirsi ora maschio ora femmina, a seconda della circostanza, dell’umore e di una varietà di altri elementi che possono darsi via via in maniera differente e discontinua.

Essere gender fluid significa considerare la propria sessualità non come qualcosa di già dato e definito, ma come un processo in divenire, che può rappresentare anche un modo per indagare sulla propria identità in senso ampio.

Quanti sono i generi sessuali

In alcune lingue (ad esempio l’inglese) oltre ai generi maschile e femminile c’è anche il genere neutro: potremmo dire che esiste un terzo genere che rappresenta una realtà vissuta in transizione entro i confini fluidi di un genere non definito.

In questo ambito si declinano quegli orientamenti e preferenze che rispecchiano la variabilità potenzialmente infinita delle tendenze sessuali di un individuo, dall’eterosessualità passando all’omosessualità e alla bisessualità, in maniera anche discontinua e non esclusiva.

Cosa significa genere non binario

Chi non si sente rappresentato dai generi binari, rifiuta di appartenere rigidamente all’uno o all’altro. Non binary significa appartenere al genere non binario, che non è né uomo né donna. La collettività LGBTQ+ non si identifica nel genere binario (lesbiche, gay, transessuali, bisessuali, queer). Spesso viene utilizzato il termine gender queer per indicare in generale chi rifiuta la visione binaria del genere.

Cosa vuol dire Agender

Chi si riconosce nel genere non binario identifica se stesso come agender, persona priva di genere che non si sente né uomo né donna. Chi invece non si identifica del tutto viene indicato come no-gender.

La moda gender neutral ormai da diversi anni ha contribuito significativamente a dare uno spazio di espressione estetica a tutti coloro che hanno una percezione della propria identità sessuale che va oltre le categorie classiche. Anche la rete e i social network giocano un ruolo incisivo nel rendere fluidi i rapporti, rompendo le corrispondenze tra le definizioni di maschio e uomo, femmina e donna.

Cover photo by Magda Ehlers from Pexels

Sull'Autore

Irene Lodi Rizzini

Coordinatrice della redazione di Junglam, esperta di moda e laureata in letteratura, collabora con Junglam fin dagli esordi, proseguendo l’esperienza di editing e coordinamento in redazione maturata in molteplici anni di lavoro sul web.

Lascia un commento