fbpx
Eros

Come lasciare un ragazzo senza farlo soffrire

Scritto da Silvia Artana

La cattiva notizia è che non puoi lasciare qualcuno senza farlo soffrire. Ma la buona è che ci sono alcune cose che puoi fare per rendere il momento meno difficile.

Non hai più voglia di passare il tempo con il tuo ragazzo, ti senti soffocare e scatti per qualunque cosa. Insomma, i segnali sono inequivocabili. Per te l’amore è finito e la relazione è arrivata al capolinea. Il fatto è che per lui non è così.

Il tuo ragazzo è ancora preso (o almeno sembra) e l’idea di mettere la parola fine alla vostra storia non gli passa proprio per la testa. Il difficile compito di chiudere il rapporto tocca a te e stai male al solo pensiero. Perché è vero che vuoi lasciare il tuo ragazzo, ma non vuoi farlo soffrire.

Purtroppo non esiste una formula magica per chiudere una storia in maniera indolore. Ma ci sono alcune cose che puoi fare (e non fare) per rendere il momento meno difficile.

Non trascinare il rapporto

Mettere fine a una relazione fa paura, ancora di più se è di lunga data. La reazione più comune è continuare a “provare” a fare funzionare il rapporto, anche quando è chiaro che non c’è speranza. Ed è una cosa assolutamente controproducente.

Per non affrontare la realtà, ti ritroverai in una situazione ancora più difficile da gestire. La frustrazione e l’infelicità avveleneranno giorno dopo giorno la tua quotidianità e a un certo momento non ne potrai più. I problemi “esploderanno” e tu finirai con lo sbattere in faccia al tuo ragazzo che non vuoi più stare con lui nel peggiore dei modi possibili.

Non sparire

C’è chi pensa che andarsene “alla chetichella” sia il modo migliore per chiudere una storia senza fare soffrire l’altro. In realtà è una scelta dettata puramente dall’egoismo e dalla paura. Se vuoi lasciare il tuo ragazzo senza farlo soffrire, sparire senza dargli spiegazioni è la decisione peggiore che puoi prendere.

Il tuo ragazzo non saprà mai perché la vostra storia è finita e continuerà a chiedersi cosa non ha funzionato. La tua scelta minerà la sua autostima e gli impedirà di voltare pagina per molto tempo.

Sii sincera

Dire la verità non è semplice, ma è il modo “più giusto” per lasciare il tuo ragazzo. Ovviamente, questo non significa che devi rovesciargli addosso la tua frustrazione (e magari la tua rabbia) e accusarlo di essere la cause della fine della vostra storia. Di sicuro, lui ha le sue colpe, ma tu stai parlando per te.

Spiegagli perché tu non vuoi più stare con lui, cosa provi e cosa ti manca nella relazione. Parla delle tue emozioni e dei tuoi sentimenti e affronta i problemi per quello che riguarda te. Questo non vuole dire colpevolizzarti, ma farti carico in maniera matura e consapevole delle tue responsabilità.

La storia d’amore con il tuo ragazzo è finita? Non trascinare il rapporto e dirgli con onestà perché vuoi lasciarlo.

Non litigare

Può darsi che il tuo ragazzo riconosca che hai ragione e che lasciarvi è la cosa migliore. Può darsi che prenda atto della tua decisione senza battere ciglio. E può darsi che si arrabbi. Molto. Non hai modo di sapere con certezza come reagirà alla tua decisione. Ma se inizierà a litigare, non accettare la provocazione.

Tu hai preso una decisione importantissima per tutti e due dopo averci pensato un bel po’ (si spera) e lui non ha potuto fare altro che accettarla. Ci sta che possa reagire con veemenza (naturalmente, entro i limiti). Lascialo sbollire e non ti mettere a rispondere punto su punto con cattiveria.

Prendi una decisione e non tornare indietro

Mettilo in conto. Il tuo ragazzo ti mancherà. Ci saranno dei momenti in cui ti chiederai se hai fatto la cosa giusta o se è stata una scelta d’impulso. Per questo è importante che tu sia ben certa della tua decisione. È vero, in alcuni casi la rottura si rivela una svolta illuminante e fa tornare la coppia insieme e più unita di prima. Ma nella maggior parte dei casi, i “ritorni di fiamma” sono momenti di debolezza.

Se decidi di chiudere con il tuo ragazzo e poi continui a mettere like e a commentare i suoi post sui social, a sentirlo o (peggio ancora) a cercare il suo aiuto quando le cose non vanno bene, gli farai del male e lo farai soffrire. Il tuo ex non è e non deve essere il “porto sicuro” dove cercare rifugio. Vai avanti per la tua strada e lascia che lui prosegua lungo la sua.

Stabilisci con lui come gestire il “dopo”

La vostra storia è finita senza drammi? Allora è il caso di chiarire subito come gestire il dopo per evitare che i “buoni rapporti” si trasformino in qualcosa di molto doloroso per uno di voi o per entrambi.

Di’ apertamente al tuo ex come hai intenzione di comportarti tu con gli amici in comune ed eventuali nuovi ragazzi e chiedigli cosa vuole fare lui. Può sembrare “forzato”, ma è fondamentale per evitare “malintesi” e ritrovarsi in qualche situazione spiacevole o imbarazzante… dalle conseguenze potenzialmente esplosive.

Photo cover credits: Adobe Stock

Photo text credits: Marah Bashir on Unsplash

Sull'Autore

Silvia Artana

Dopo la laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie, ha conseguito un Master in Divulgazione Scientifica e ha mosso i primi passi nell'editoria occupandosi di scienza e tecnologia. Oggi scrive di moda, bellezza, benessere, lifestyle, cinema e TV per diversi magazine e testate digitali e svolge attività di copywriting, storytelling e ghostwriting online e offline.

Lascia un commento