fbpx
Lifestyle

10 app per stare a casa

Fare la spesa, andare in farmacia, allenarsi, concedersi un po’ di svago e lavorare: ecco alcune applicazioni utili per fare tutto a casa.

App per le prime necessità

Pharmap

Chi non può – o non vuole – recarsi in farmacia, può ordinare farmaci online tramite quest’applicazione che garantisce la consegna entro un’ora con la modalità “fast” (al costo di 3,99 euro a consegna) oppure nella fascia oraria preferita con la modalità “slot” (1,99 euro). Basta inserire l’indirizzo presso cui si vuole ricevere i prodotti e scegliere la farmacia tra quelle più vicine. Se fosse necessaria la prescrizione medica, l’app consente di caricare il file della ricetta elettronica o una foto di quella cartacea; è prevista anche la possibilità di far ritirare da Pharmap la ricetta direttamente presso lo studio medico dell’utente.

Disponibile per Android e iOs.

Supermercato24

Un ottimo sistema per evitare code, traffico e borse pesanti è fare la spesa da casa: Supermercato24 manda i suoi personal shopper nel supermercato di fiducia scelto dal cliente e provvede a consegnare a domicilio scegliendo l’orario, anche in giornata (in tempi di coronavirus le attese sono più lunghe). Il pagamento può essere effettuato con carta di credito, tramite Google Pay/Apple Pay oppure in contanti direttamente alla consegna.

Disponibile per Android e iOs.

BrightNest

Avere a disposizione più tempo da passare in casa può essere l’occasione per concentrarsi su tutti quei lavori e pulizie domestiche che non si ha modo di fare normalmente. BrightNest è un’app gratuita che fornisce consigli e idee su come affrontare i propri obiettivi impostando una tabella di lavoro personalizzata e dei reminder: trucchi per pulire più efficacemente il forno e il microonde, tutorial per pulire i filtri del condizionatore, suggerimenti per preparare in casa detersivi e disinfettanti, ma anche idee di interior design.

Disponibile per Android e iOs.

App di svago

Zenly

Una mappa pensata per condividere simultaneamente la propria posizione, visualizzando nello stesso tempo quella degli amici iscritti così da riuscire a incontrarsi in qualunque momento. L’app Zenly, di proprietà di Snapchat, in tempi di coronavirus ha adeguato la sua funzionalità lanciando la sfida “Stay at Home”: una top 5 di amici che monitora il tempo in cui ognuno rimane a casa creando una classifica con valori espressi in percentuale. Il vincitore? Chi sarà uscito di meno dalla propria abitazione, totalizzando il 100% senza uscire mai di casa.

Disponibile per Android e iOs.

Bandsintown

Un’altra app che ha adeguato il proprio profilo per adattarsi alle esigenze di distanziamento sociale è Bandsintown, che nasce per individuare i concerti musicali nelle vicinanze. In questo periodo gli utenti possono rimanere aggiornati con quest’applicazione sugli streaming live di artisti che suonano dalle proprie case e sono visibili su piattaforme come YouTube, Twitter o Twitch.

Disponibile per Android e iOs.

DailyArt

Un’app che consente di immergersi nelle bellezze dell’arte con una dose giornaliera di capolavori selezionati tra oltre 3000 opere classiche, moderne e contemporanee. Le 780 biografie di artisti e le informazioni su 500 collezioni museali consentono di scoprire affascinanti retroscena e dettagli delle opere proposte. Impostando una notifica push e i widget a disposizione ci si assicura una fonte di ispirazione quotidiana.

Disponibile per Android e iOs.

Virtuoso

Un’app gratuita che ti premia per mantenerti in forma: Virtuoso si organizza su un sistema di remunerazione tramite voucher, premi e sconti (fruibili ad esempio su Amazon) da guadagnare in base all’attività e all’allenamento svolto. Attraverso l’app Salute di Apple o tramite Google Fit, Virtuoso tiene traccia delle ore di sonno e di sport, dei passi, dei parametri vitali e delle sfide vinte ogni giorno per motivare e incentivare a perseguire uno stile di vita salutare anche a casa.

App per lavorare

Polaris Office

Utile per lavorare da smartphone (per esempio ogni volta che il pc rimane in ufficio), è una suite completa e gratuita che consente di visualizzare, modificare ed elaborare documenti di Word, Excel, PowerPoint, Slide, fogli di calcolo e Google Docs. I file zip vengono aperti e letti senza dover essere estratti sul dispositivo, inoltre consente di salvare in pdf i documenti. Permette di archiviare i file tramite un servizio cloud predefinito (Polaris Drive) dove è possibile condividere i documenti inviando il link via e-mail, Facebook, SMS. Alcune funzionalità sono disponibili in abbonamento (Smart Plan $3,99/mese e $39,99/anno o Pro Plan $5,99/mese e $59,99/anno) oppure sono limitate dall’uso mensile in cloud.

Disponibile per Android.

Collect: save and share ideas

Realizzata da WeTransfer, l’applicazione è pensata per facilitare la raccolta di idee, ispirazioni e spunti (di lavoro e non). È possibile caricare video, immagini, canzoni, salvare collegamenti da altre app e organizzare il tutto in schede visive e bacheche che possono essere condivise per lavorare insieme ad altri senza che sia richiesta un’iscrizione. Per sincronizzare le schede sui dispositivi e per eseguire il backup è invece necessario l’upgrade a Collect Pro.

Disponibile per Android e iOs.

Focus Plant

Ideale per chi vuole limitare la propria dipendenza dal cellulare (specie durante le lunghe giornate chiusi in casa), Focus Plant è un’app che aiuta a rimanere concentrati sullo studio e sul lavoro migliorando l’autocontrollo. Si tratta di un timer che gioca con il tema della natura: a partire da quando il telefono viene messo giù, inizia la raccolta di gocce di pioggia necessarie a far crescere 200 divertenti piantine, tenendo traccia del tempo di concentrazione e degli obiettivi personali di messa a fuoco.

Disponibile per Android e iOs.

Cover photo by Andrea Piacquadio from Pexels

Sull'Autore

Irene Lodi Rizzini

Coordinatrice della redazione di Junglam, esperta di moda e laureata in letteratura, collabora con Junglam fin dagli esordi, proseguendo l’esperienza di editing e coordinamento in redazione maturata in molteplici anni di lavoro sul web.

Lascia un commento