Fashion

Come abbinare i gioielli: consigli per non sbagliare

Come abbinare i gioielli
Scritto da Serena Serra

Vuoi un look impeccabile ma non sai mai come abbinare i gioielli ai vestiti o ai tuoi colori? Segui i nostri consigli per non sbagliare!

Ormai gli abiti per te non hanno più segreti: sei una campionessa mondiale di abbinamento dei vestiti e nessuno ti supera quando si tratta di trovare l’accostamento perfetto tra colori. Ma entri in crisi quando si tratta di bijoux. Come abbinare i gioielli? È meglio andare sul sicuro e seguire i dettami del galateo, che però al giorno d’oggi suonano decisamente antichi, oppure osare e rischiare di rovinare un outfit azzeccato? Vediamo qualche dritta per non sbagliare.

Orecchini: abbinali alla forma del viso

Orecchini Noshi FW18-19

Rotondi e a goccia, gli orecchini della collezione autunno-inverno di Noshi sono perfetti per il viso a cuore

Se gli orecchini sono la tua passione probabilmente ne avrai di ogni forma, colore e materiale. Ma lo sapevi che possono essere sfruttati anche per riequilibrare la forma del viso?

Con un viso ovale, per esempio, si possono indossare tutti i tipi di orecchini a eccezione di quelli molto allungati che, per effetto ottico, metterebbero in evidenza la lunghezza del tuo volto facendolo apparire meno regolare.

Se hai il viso rotondo, preferisci i pendenti allungati ed evita perle e cerchi. Questi ultimi, invece, sono perfetti insieme agli chandelier per smussare gli angoli di un volto a diamante, mentre per un viso quadrato o rettangolare gli orecchini ideali sono quelli dalla forma tondeggiante, invece sarebbe meglio non indossare quelli dalle geometrie spigolose.

Orecchini rotondi o a goccia, infine, anche se hai il viso a cuore (con la fronte più larga rispetto al mento) o triangolare (con la parte superiore più stretta in confronto a quella inferiore).

Come regola generale, comunque, evita di indossare orecchini importanti con collane vistose se desideri che il tuo outfit abbia un effetto equilibrato. La parure? Da sfoggiare solo in occasioni veramente speciali e chic.

Bracciali: come sceglierli e come indossarli

Bracciale B-hall

Indossa i bracciali a cerchio per far risaltare polsi sottili. Questo è di B-hall

Anche i bracciali, come gli orecchini, possono servire per mettere in evidenza i tuoi punti di forza: se vuoi far risaltare polsi sottili, scegli i bracciali a cerchio, se invece preferisci coprire i polsi scegli i bracciali a fascia larga (o manchette).

Per quanto riguarda, invece, l’abbinamento dei bracciali con gli abiti è meglio indossare bracciali semplici se si indossano capi dai colori molto accesi o di tessuti voluminosi. Viceversa, un bracciale importante potrà rendere più originale un look sobrio.

Anelli: analizza la forma della mano

I modelli asimmetrici sono ideali per chi ha dita corte. Questo a fascia regolabile è firmato Valentina Laganà

Per indossare bene gli anelli è importante analizzare la forma della tua mano e delle dita per non mettere in evidenza eventuali difetti già esistenti e non creare sproporzioni.

In linea generale con le dita lunghe stanno molto bene gli anelli di forma allungata ma non troppo stretti, mentre gli anelli grandi sono adattissimi alle mani grandi, mentre su mani piccole rischierebbero di farle apparire troppo tozze.

Per lo stesso motivo non è il caso di indossare anelli alti e larghi se hai le dita corte; punta piuttosto su anelli ad andamento diagonale oppure asimmetrici, le faranno apparire più affusolate. Con le mani cicciottelle, invece, no alle fedine e alle fascette sottili, che invece sono gli anelli più adatti se hai le dita magre. Per concludere, se la tua mano è più larga di quanto vorresti evita di indossare anelli su tutte le dita.

Perle: come abbinarle in modo originale

Bliss rivisita un classico e mixa perle di dimensioni diverse su una catena rose gold

Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany: questa probabilmente è la prima immagine che ti viene in mente quando pensi alle perle. L’abbinamento filo di perle+tubino nero, in effetti, non soltanto è uno dei più classici in assoluto, ma è anche una certezza se hai paura di non essere abbastanza elegante o sofisticata.

Le perle e in generale le pietre bianche, però, sono in grado da sole di conferire carattere e rendere interessante anche i look da giorno più semplici. Una collana di perle bianche, per esempio, rende immediatamente easy chic una camicia o una giacca di jeans, mentre quelle di dimensioni macro, magari super colorate o asimmetriche, sono perfette per evitare che un outfit dai toni neutri sembri troppo serioso.

Vuoi aggiungere un tocco vintage? Fai come Coco Chanel che amava indossare sei lunghi fili di perle su abiti neri o a tinta unita. O ancora, sempre con le collane lunghe, annodale a metà lunghezza.

Se alle collane preferisci i bracciali, spezza la serietà del bracciale di perle scegliendone uno con charms o vivacizza i minidress da giorno indossando al polso perle colorate e di grandi dimensioni.

Gioielli in oro giallo: a chi stanno meglio

Salvini Minimal Pop

L’oro giallo della collezione Minimal Pop di Salvini è versatile e dona a tutte!

L’oro giallo non soltanto è il più tradizionale dei metalli preziosi, ma è anche il più versatile: infatti ti starà benissimo sia se hai la carnagione pallida sia se hai una carnagione mediterranea, che invece non sta benissimo con l’argento, l’oro bianco o pietre come gli smeraldi perché tendono a ingrigirla.

Se invece consideriamo il colore dei capelli e degli occhi, i gioielli in oro giallo sono perfetti se sei rossa o castano-rossiccia e in generale se i tuoi capelli hanno riflessi caldi e se hai occhi verdi o castani. Se i tuoi colori sono questi starai benissimo anche con l’oro rosa, l’ambra e il corallo.

Per quanto riguarda gli abiti, l’abbinamento migliore per i gioielli dorati è con il rosa, il nero, il grigio, il marrone, con le nuance più intense del rosso, con il bordeaux e con l’arancione.

Argento e oro bianco: perfetti con i look più casual

Gioielli Giulia Barela Jewelry

I gioielli argento stanno benissimo con la pelle di porcellana. Bracciale, anello e orecchini Giulia Barela Jewelry

Se i gioielli dorati portano con sé il fascino del classico, quelli di oro bianco e argento, grazie alla loro luminosità fredda, sono adatti a look più futuristici e meno “da signora”, ma stanno benissimo anche con gli outfit casual, soprattutto se in bianco e nero o di colori vivaci come il rosso acceso, il turchese e il giallo.

Il color argento ti donerà moltissimo soprattutto se hai la carnagione con sottotono neutro o freddo e la pelle di porcellana, inoltre sono l’ideale se vuoi mettere in risalto la luminosità dello sguardo o regalare un po’ di contrasto a capelli sui toni del dorato.

Pietre preziose e pietre dure: come indossarle

Anello Margherita Damiani

Oro rosa, diamanti e ametista per l’anello della collezione Margherita di Damiani

Preziose, semi preziose, pietre dure… le gemme che possono decorare i tuoi gioielli sono veramente tante e potrebbero crearti delle difficoltà per abbinarne i colori oppure, soprattutto le pietre preziose, metterti in soggezione con la loro importanza. Ma, se impari a indossarle nel modo corretto, riuscirete a valorizzarvi a vicenda.

Le pietre come l’ametista e il turchese, per esempio, ti staranno benissimo se hai i capelli biondo scuro o castani, la carnagione dorata e gli occhi chiari e, se montati in oro giallo, esalteranno i tuoi colori.

Un vero passe-partout tra le pietre semipreziose è l’acquamarina: infatti ti starà bene se sei di carnagione scura risaltando per contrasto, mentre se sei chiara ti donerà un’aria delicata e diafana. I gioielli con l’acquamarina sono anche molto versatili e facili da indossare sia nelle occasioni più quotidiane che in quelle più importanti.

I gioielli con le pietre preziose, specialmente i diamanti, danno il meglio di sé abbinati alle tonalità fredde dell’oro bianco e del platino e stanno bene davvero a tutte, sia alle bionde con gli occhi e la carnagione chiara, sia alle brune olivastre con gli occhi castani.

Per abbinare le coloratissime pietre dure senza paura di sbagliare, invece, puoi accostare gioielli dalle tinte vivaci con abiti in nuance neutre come il beige, l’avorio e il rosa cipria, il bianco o il nero oppure, se non hai paura di osare, puoi accostare abiti colorati a gioielli in colori simili.

Gioielli e vestiti: come li abbino?

Pandora Signature

Dai luce al dolcevita con collane sottili e ciondoli come questi della collezione Signature di Pandora

Una volta che hai scoperto quali pietre o metalli preziosi stanno meglio con la tua pelle e i tuoi capelli, è arrivato il momento di capire come abbinarli agli abiti nel modo migliore.

La regola generale imporrebbe di abbinare gioielli semplici ed essenziali ad abiti fantasia o di colori accesi e di accostare, al contrario, i vestiti più sobri con pietre colorare e gioielli importanti.

Orologio Charriol

Un orologio prezioso come Marie-Olga di Charriol può diventare il fulcro del tuo outfit!

Con un abito senza spalline, per esempio, l’ideale è l’abbinamento con una collana importante o con un paio di orecchini pendenti, mentre se hai scelto un abbigliamento caratterizzato da frange, ruches o altri dettagli di carattere, meglio un gioiello minimal.

Questa non è ovviamente una regola obbligata, ma se hai scelto di indossare un gioiello particolarmente stravagante, abbinarlo a un outfit ugualmente sgargiante o ad altri accessori importanti potrebbe farlo scomparire invece di renderlo il protagonista del tuo look.

Cover photo Pandora Summer Festival

Sull'Autore

Serena Serra

Laureata in editoria e giornalismo ed esperta di comunicazione e brand management, si dedica alla creazione di contenuti per portali e siti web. Per Junglam.com è redattrice moda, beauty e lifestyle.

Lascia un commento