fbpx
Oroscopo

Qual è la pietra portafortuna dei Pesci e le sue caratteristiche

Scritto da Silvia Artana

Secondo le credenze dell’astrologia e della cristalloterapia, i Pesci possono contare su diverse pietre portafortuna. Dall’ametista alla pietra di luna, dall’acquamarina all’eliotropio, sono tutte bellissime e piene di curiosità.

Alla tentazione di consultare l’oroscopo non resiste praticamente nessuno, anche chi dichiara di non crederci. Il fatto è che l’astrologia non solo conta sul fascino dei misteri delle stelle, ma offre anche una fuga dalla realtà e dei talismani per affrontare e risolvere ogni problema e difficoltà (o quasi).

Per esempio, i 12 segni dello Zodiaco hanno tutti una o più pietre portafortuna e anche i Pesci possono contare sulle loro.

L’identikit dei Pesci

I Pesci sono l’ultimo segno dello Zodiaco e di loro si dice che racchiudono un po’ di tutte le caratteristiche di quelli che li precedono. Di sicuro, l’occupante della Dodicesima Casa è dotato di una grande empatia e ha un intuito molto sviluppato e per questo è considerato un po’ un “camaleonte”.

Tuttavia, la capacità dei Pesci di entrare in sintonia con gli altri e di adattarsi non deve essere considerata come una forma di piaggeria o di debolezza. L’ultimo segno dell’inverno, governato da Giove e simboleggiato dall’Acqua, è accogliente e compassionevole e le sue azioni sono guidate da un reale interesse per il mondo che lo circonda.

L’occupante della Dodicesima Casa ha una sviluppata componente spirituale e vive sospeso tra il mondo della realtà e quello dei sogni. Questa sua natura si rispecchia in un profondo romanticismo nella sfera romantica, ma non significa che sul lavoro stia con la testa tra le nuvole. Tutt’altro. I Pesci sanno essere leader ispiranti e colleghi degni della maggiore fiducia.

Le pietre portafortuna dei Pesci

Le pietre portafortuna dei Pesci sono diverse e differiscono tra loro per caratteristiche e colori, anche se sono tutta accomunate da una certa luminosità. Dall’ametista all’eliotropio, secondo l’astrologia e la cristalloterapia esercitano vari influssi benefici sul segno governato da Giove e lo aiutano ad affrontare le difficoltà.

Ametista

L’ametista è una varietà di quarzo riconoscibile per il caratteristico colore viola. I Greci e i Romani attribuivano a questo minerale la capacità di contrastare gli effetti dell’alcool e lo usavano per coppe e bicchieri.
L’ametista è considerata la pietra portafortuna per eccellenza dei Pesci, perché per la cristalloterapia favorisce l’equilibrio interiore e permette di creare un ponte tra la realtà e il suo mondo di sogni.

Pietra di luna

La pietra di luna è una varietà di adularia, un cristallo che appartiene al gruppo dei silicati di potassio ed è caratterizzato da un effetto ottico per cui appare lattiginoso e luminoso (adularescenza).
La pietra di luna è associata all’occupante della Dodicesima Casa in quanto è considerata la pietra dell’armonia, del romanticismo e della gentilezza. Tutte caratteristiche peculiari del segno governato da Giove.

Acquamarina

L’acquamarina è un minerale che cristallizza in forme prismatiche dall’aspetto traslucido e dal colore che varia dal verde all’azzurro in base al contenuto di titanio e ferro.
Secondo le credenze della cristalloterapia, l’acquamarina è ideale per i Pesci perché li aiuta a fare ordine tra i loro turbolenti stati emotivi e a tenere sono controllo la loro natura volubile.

Eliotropio

L’eliotropio è una miscela di quarzo e di un altro minerale della stessa famiglia, la moganite. La sua forma più diffusa in natura è di colore verde scuro con “macchie” rosse o arancioni. Nell’antichità era considerato un rimedio contro il veleno dei serpenti e un talismano in grado di rendere invisibile chi lo indossava.
L’eliotropio fa parte delle pietre portafortuna del segno governato da Giove perché in base alla cristalloterapia equilibra la sua natura sognatrice e spirituale e lo tiene connesso con la realtà.

Photo cover credits: Adobe Stock

Sull'Autore

Silvia Artana

Dopo la laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie, ha conseguito un Master in Divulgazione Scientifica e ha mosso i primi passi nell'editoria occupandosi di scienza e tecnologia. Oggi scrive di moda, bellezza, benessere, lifestyle, cinema e TV per diversi magazine e testate digitali e svolge attività di copywriting, storytelling e ghostwriting online e offline.

Lascia un commento