Celebrities Lifestyle

Le interviste di Junglam: Denisa Kucik, i segreti di bellezza di una modella

Scritto da Redazione

Dopo la prima parte dell’intervista di JunGlam! con la modella Denisa Kucik, scoperta da Zoe Model Agency Roma di Francesca Ambrosetti, in cui abbiamo scoperto il percorso per diventare modella di questa splendida ragazza protagonista delle passerelle internazionali, ecco la seconda parte promessa dell’intervista di JunGlam!, in cui scoprire quali sono i segreti di bellezza di una modella e come si mantiene in forma. Dalla beauty routine alla passione per i cavalli, conosciamo ancora meglio Denisa e se vi siete persi la prima puntata leggete qua: Denisa Kucik, come diventare modella.

Qual è la tua beauty routine giornaliera?

Molto semplice e veloce: detergere sempre il viso, lasciare respirare la pelle per un po’, utilizzare un fluido con acido ialuronico, schermo solare protezione 50 sempre, un filo di bb cream, mascara e gloss idratante per le labbra.

Che tipo di prodotti utilizzi fuori dal set?

Di solito cerco di non truccarmi molto, utilizzo però la matita per delineare le sopracciglia, che insieme a un mascara extra volume, serve a mettere in risalto gli occhi chiari. Non utilizzo mai rossetti, perché ho le labbra carnose, così preferisco matite per le labbra dai colori tenui o semplicemente un gloss o del burro di cacao per idratare. Per il corpo invece alterno creme idratanti a olii, tutto rigorosamente non testato sugli animali e anallergico.

Qual è il prodotto di bellezza di cui non puoi fare a meno l’estate?

Solo la sera d’estate si può usare una crema illuminante o della polvere iridescente. Anche se non posso abbronzarmi per lavoro, il poco colorito che si prende con il sole d’estate è esaltato dalla crema illuminante. Poi ho sempre con me in borsa dell’acqua termale, non ne potrei fare mai a meno, reidrata dopo un viaggio in treno o in aereo, con l’aria condizionata, e dà sollievo quando il caldo è insopportabile.

Qual è il tuo colore preferito del make per l’estate 2017?

Amo l’effetto glowy sulle guance e sulle labbra, un tocco di rosa pastello, abbinato a un ombretto opaco.

Qual è il tuo rituale beauty per mantenere dei capelli così sani e lunghi?

I frequenti shooting e acconciature per le sfilate tendono a sfibrare i capelli. La prima regola è non tingere i capelli, poi massaggiare le punte quotidianamente con olio d’argan puro, evitare il più possibile piastre e se proprio non se ne può fare a meno, optare per una piastra a vapore, utilizzando un siero di pro-creatina prima di passare la piastra. Non lavare troppo spesso i capelli, gli shampoo sono aggressivi e anche l’acqua calcarea di Roma, per esempio, e in generale la presenza di rame e di metalli pesanti nell’acqua toglie lucentezza ai capelli. Molto fa l’alimentazione, a me piace la frutta secca, soprattutto gli anacardi, ricchi di magnesio, zinco e ferro, che rafforzano i capelli. Un’alimentazione variata e leggera aiuta a mantenere una chioma folta e sana. I semi di Chia sono un toccasana, mia madre li mette nelle zuppe.

Cosa ne pensi della moda dei capelli arcobaleno?

I capelli arcobaleno mi piacciono dal punto di vista artistico, Angelo Seminara è il Valentino dei capelli e riesce a trasformare la testa delle modelle in un vero e proprio quadro; ha presentato la sua collezione psichedelica già qualche anno fa a Londra. Ma nella vita di tutti i giorni bisogna fare attenzione a non sembrare un My Little Pony. Su di me comunque no, a parte i vincoli contrattuali con le mie agenzie, preferisco un look semplice, più che colorare i capelli meglio esaltare le tonalità naturali con i prodotti giusti.

Che tipo di attività fisica prediligi per mantenerti in forma?

A cavalcare non rinuncio mai, se sono a Roma, dove tengo la mia cavalla Olanda P, appena posso scappo da lei; una bella galoppata mi rilassa ed è l’esercizio migliore per gambe e glutei tonici. Poi per tenermi in forma faccio due volte a settimana mezz’ora di acquagym, che serve a riattivare la circolazione, tapis roulant per il cardiofitness e qualche esercizio di funtional training.

Come nasce la passione per i cavalli?

Una passione di famiglia: da mio nonno materno è passata a mia madre, che non voleva, in verità, indirizzarmi all’equitazione, perché sa quanto sacrificio e dedizione richiede, però all’età di 8 anni ho insistito per farmi portare nel maneggio vicino casa in cui andava mia madre da ragazza e da allora non ho più smesso.

All’inizio andavo solo due volte a settimana, perché mi allenavo da agonista nel pattinaggio sul ghiaccio, poi dal pattinaggio sono passata all’atletica leggera, dove l’A.S. Roma Atletica mi ha fatto la corte per un anno fino a che non mi ha convita in seconda media a passare a salto in lungo, intanto continuavo ad andare a cavallo per hobby. Proprio quando sembravo una promessa del salto in lungo ho preso la mia decisione, ho seguito il mio cuore e dall’età di 14 anni ho iniziato il salto a ostacoli a livello agonistico.

Con Olanda P ho fatto tante gare e abbiamo avuto le nostre soddisfazioni, anche se l’ho presa che non era più giovanissima posso dire che con me ha avuto delle splendide performance, battendo cavalli molto più giovani di lei. Ora per il mio lavoro, ma anche perché Olanda P è arrivata quasi all’età, diciamo, ‘pensionabile’ per un cavallo, non gareggiamo più, saltiamo anche fino a 130, ma per divertirci, senza stressarla con viaggi in van e la tensione di prima della gara.

Qual è l’emozione più forte quando affronti una competizione a cavallo?

Quando sei in campo il cuore va oltre l’ostacolo, devi trovare la sintonia completa con il tuo cavallo, fargli affrontare l’ostacolo senza incertezze e con la giusta cadenza. L’emozione più forte è quando hai superato la prima manche e sei al barrage e stai per terminare un percorso netto, devi correre il più veloce possibile verso l’ultimo ostacolo e senti che anche il tuo cavallo lo capisce, sembra quasi che non voglia deluderti.

Qual è il tuo look preferito per tutti i giorni?

I jeans e le sneaker sono un must per me d’inverno, jeans skinny neri o chiari, strappati o non. Le sneaker sono la mia passione, preferisco quelle senza lacci. D’estate invece abiti corti e ampi o lunghi e aderenti. Poi i sandali da schiava, li adoro.

In spiaggia preferisci il bikini o il costume intero?

Il due pezzi a fascia, per non avere segni dei lacci. Sono una modella, sto attenta a non prendere troppa abbronzatura, ma come resistere a una nuotata?

Quali sono le modelle famose a cui ti ispiri per migliorarti nel tuo lavoro?

Le dive di inizio anni Novanta: Naomi Campbell, Cindy Crawford, Christy Turlington, Linda Evangelista ed Eva Herzigová. Spesso mi paragonano a Bianca Balti, ma anche se mi sta simpatica non mi sono mai veramente ispirata a lei, insomma non vorrei essere la sua copia, io ho la mia personalità e vorrei essere conosciuta per me stessa e non per una somiglianza con un’altra modella.

Quali sono i profili instagram che ti piacciono di più e perché?

Tra quelli delle modelle mi piace il profilo di Megan Gale, la trovo una donna con uno spirito eternamente giovane e un corpo al top, poi quello di Gisele Bündchen, che classe! Che altro dire di lei? Tra le celebritity di Instagram adoro anche Liza Koshy, la YouTube personality e Vine star, i suoi video mi fanno ridere e poi riesce a essere sexy anche quando è buffa.

Chi è il tuo fotografo di moda preferito con cui ti piacerebbe lavorare?

Mi sono trovata molto bene con Eugenio Recuenco nell’ultima campagna pubblicitaria di Oviesse con la capsule collection di Jean Paul Gaultier, è una persona molto sensibile e dolce sul set, mai nervoso, sempre sorridente e poi mi piace il suo modo di unire moda e favola. Qualcuno con il quale ancora non ho lavorato? Mi piacerebbe essere immortalata come icona pop di David Lachapelle.

Dove ti vedi fra 5 anni?

A 24 anni? Destino permettendo… tutti dobbiamo farci i conti, all’apice della carriera già raggiunto e a sperimentare, parallelamente alla carriera di modella, qualcosa di nuovo in campo artistico, magari riprendo a comporre musica o creo un fashion brand tutto mio.

Sull'Autore

Redazione

La Redazione di JunGlam è un team di esperti del settore moda, beauty e coaching. Caratteri molteplici e concept cosmopolita con uno sguardo aperto e alla continua ricerca di idee e tendenze.

Lascia un commento