fbpx
Eros

Quali uomini evitare: i 5 archetipi

Uomini da evitare
Scritto da Serena Serra

Scopriamo quali uomini evitare e quale sono gli archetipi e le tipologie da tenere alla larga se si desidera una relazione felice.

Vi siete appena conosciuti e lui sembra perfetto. È gentile, premuroso, ti riempie di attenzioni e, non nascondiamoci dietro un dito, anche a letto sa il fatto suo. Man mano che la vostra relazione va avanti, però, ti sembra di cogliere qualche piccolo segnale di allarme che non sei in grado di individuare precisamente ma che ti sta mettendo in allerta. Come fare a riconoscere se lui è uno a posto oppure no? Vediamo allora gli indizi che ti aiuteranno a scoprire quali uomini evitare attraverso 5 archetipi principali.

Il narcisista: come riconoscere il manipolatore affettivo

Sembra il fidanzato perfetto: ti ha corteggiato, ti ha sedotto con le sue lusinghe, ti ha fatto sentire il centro dell’universo. I primi periodi di relazione con un narcisista sono il paradiso delle storie d’amore. La verità, però, è che questo vero e proprio manipolatore affettivo ti sta costruendo intorno una rete di gentilezze che precipiteranno velocemente verso la violenza psicologica se non sarai in grado di riconoscerlo e disinnescarlo per tempo.

Dopo i complimenti delle prime fasi, il narcisista patologico cambierà atteggiamento facendoti bersaglio di critiche continue. Dai commenti acidi sul tuo modo di vestire fino a veri e propri attacchi alla tua personalità: tutte le occasioni saranno buone per screditarti facendoti sentire insicura e mai alla sua altezza.

Renderti dipendente da lui, che sia cosciente o meno di farlo, è un altro degli obiettivi dell’uomo manipolatore. Per raggiungere il suo scopo farà leva sul tuo senso di colpa, addossandoti la responsabilità di qualsiasi evento negativo possa accadere a te o a lui.

A questo tratto della sua personalità si legano i suoi frequenti sbalzi di umore. È lunatico, si incupisce apparentemente senza motivo e a te non resterà altro da fare che interrogarti sul perché dei sui atteggiamenti addossandoti la colpa della sua negatività.

La mancanza di empatia che lo porterà sempre a mettere se stesso al centro di tutto disinteressandosi dei tuoi problemi e delle tue priorità, la megalomania, le promesse grandiose e impossibile da mantenere e la sua tendenza a non chiudere mai del tutto con le sue ex sono altri indizi che ti permetteranno di capire se hai a che fare con un narcisista.

Per non essere distrutte da una relazione con un narcisista quello che occorre è essere decise e non lasciarsi intenerire dalle manifestazioni d’affetto e dalle gentilezze inaspettate che potrebbe riversarvi addosso accorgendosi del vostro distacco.

L’eterno indeciso: come gestire chi evita le responsabilità

Una relazione con un eterno indeciso è probabilmente meno patologica e distruttiva di quella con un narcisista, ma non è detto che per questo sia meno frustrante. Perché state insieme da tanto tempo e siete sicure che lui vi ama, ma se parlate di matrimonio, o del vostro desiderio di un figlio, lui glissa, cambia discorso, trova sempre delle scuse per non affrontare la questione.

Come evitare l'uomo indeciso
Se il tuo partner è un indeciso cronico non avere paura di passare all’azione. Photo created by cookie_studio – www.freepik.com

Per uscire dall’impasse, la pazienza non basta. Se lui evita le responsabilità non sarà sicuramente la vostra disponibilità ad aspettare che lo spingerà ad affrettare i tempi e prendere una posizione. La soluzione è una sola, passare all’azione ma senza farlo sentire con le spalle al muro.

Questo atteggiamento, infatti, potrebbe farlo sentire forzato a prendere una decisione e peggiorare la vostra situazione. Quindi gioca a carte scoperte, parla delle tue motivazioni e ascolta le sue paure e, se lui sarà disposto a mettersi in discussione senza timori, probabilmente potrete mettere in cantiere i vostri progetti comuni.

L’uomo geloso: come riconoscerlo e come comportarsi

Con ogni probabilità un pizzico di gelosia è normale in qualsiasi rapporto affettivo. Se però è troppa e sfocia nella possessività la tua relazione può trasformarsi velocemente in una gabbia. E avere una storia con un uomo geloso può diventare anche molto pericoloso, come purtroppo ci ricordano tanti avvenimenti di cronaca.

I segnali per capire se il tuo fidanzato è eccessivamente possessivo non sono difficili da riconoscere, ciò che è arduo è prendere la decisione di porre fine a un rapporto soffocante e tossico.

Se lui borbotta per le tue uscite con le amiche, per non parlare degli amici uomini, pretende di controllare il tuo telefono, le tue chat e i tuoi profili social, non ti perde mai di vista facendosi trovare anche troppo spesso sotto il tuo luogo di lavoro e, soprattutto, fa scenate senza motivo, probabilmente lui non è l’uomo giusto per te.

E poco importa se la sua possessività è causata da un’eccessiva insicurezza, se ti senti soffocare e lui ti attacca qualsiasi cosa tu faccia, o non faccia, è arrivato il momento di lasciarlo, senza avere paura di chiedere aiuto nel caso in cui lui non riesca a rassegnarsi e ad accettare la tua decisione.

Il ghosting: come reagire a chi scompare nel nulla

Vi siete conosciuti, vi siete piaciuti, siete usciti insieme e poi, dopo un periodo anche abbastanza lungo, lui è sparito nel nulla. Non ti risponde più al telefono, non ti segue più sui social, ti ha bloccato su WhatsApp.

Reagire al ghosting
Per reagire al ghosting, evita di provare a metterti in contatto con lui. Photo by Fezbot2000 on Unsplash

Questo comportamento, meno raro di quanto si creda, si chiama ghosting (dall’inglese ghost “fantasma”). Forse lui si sta comportando così perché crede che, interrompendo di colpo tutte le comunicazioni fra voi, tu soffra di meno di quanto non faresti a essere lasciata esplicitamente.

In realtà questo comportamento non è per nulla compassionevole, ma anzi rivela come chi lo mette in pratica sia in realtà una persona immatura che non vuole prendersi le sue responsabilità. Questa spiegazione non basta però a te che ti sei ritrovata vittima di questa sparizione, sentendoti sbagliata e avvitandoti in una spirale che ti fa chiedere continuamente il perché di questa situazione e identificando in te stessa la causa di questa scomparsa.

La prima cosa di cui dovrai convincerti se lui ti ha fatto ghosting è che la colpa non è tua. E, sembrerà banale da dire, aspettare che il tempo lenisca la ferita, cercando di resistere alla tentazione di provare a metterti in contatto con lui e, soprattutto, distrarti facendo cose che ti piacciono.

Il bugiardo cronico: come riconoscerlo e smascherarlo

Da un po’ di tempo ti stai interrogando sulla sincerità del tuo fidanzato. Ci sono dettagli che non ti tornano, come quella volta che ti aveva detto di avere una cena di lavoro e invece era al pub con gli amici a guardare la partita. Che ragione aveva di raccontarti una bugia? E se lui fosse un bugiardo cronico?

Chi mente anche quando non ci sarebbe alcun motivo per farlo è, di solito, un grande affabulatore, capace di convincere chiunque delle sue storie incredibili, un seduttore piacevole da ascoltare e da frequentare ma che, messo davanti alle sue bugie, reagisce con aggressività e violenza.

Per capire se ti trovi davanti un uomo abituato alle menzogne, la psicologia consiglia di fare attenzione al suo linguaggio del corpo, per individuarlo e smascherarlo preferibilmente prima di cadere nella sua rete.

Il primo dettaglio a cui fare caso se sospetti di essere uscita con un bugiardo sono le mani che lui potrebbe muovere in continuazione, giocherellando con qualsiasi oggetto gli capiti a portata. Anche toccarsi il naso o la bocca molto frequentemente sarebbero segni inequivocabili che la persona che hai davanti ti sta raccontando una bugia, così come l’abitudine di sorridere anche quando non ce ne sarebbe motivo e infarcire la conversazione di proverbi, modi di dire e frasi fatte.

Cover photo created by halayalex – www.freepik.com

Sull'Autore

Serena Serra

Laureata in editoria e giornalismo ed esperta di comunicazione e brand management, si dedica alla creazione di contenuti per portali e siti web. Per Junglam.com è redattrice moda, beauty e lifestyle.

Lascia un commento