fbpx
Eros

Dove fare l’amore se non si ha casa libera

Scritto da Silvia Artana

Non tutte le coppie (di lunga data e passeggere) possono contare su una casa libera per vivere la loro passione. E allora, tocca ingegnarsi. Quali sono i luoghi alternativi alle mure domestiche per fare l’amore con il partner?

Per i più giovani che vivono ancora in famiglia, ma anche per le nuove generazioni di eterni coinquilini “per forza”, così come per le coppie con figli e poco spazio, avere la casa libera per fare l’amore è un vero e proprio lusso. Qualche volta, grazie a spericolati incastri e a un po’ di solidarietà tra negletti della privacy, una mattina, un pomeriggio o (addirittura) una serata salta fuori. Ma nella maggior parte dei casi, bisogna ricorrere a “soluzioni alternative”.

Quali sono i posti dove (ri)vivere l’intimità, se non è possibile tra le mura domestiche?

In macchina

La macchina è un grande classico per (ri)trovare un po’ di intimità quando non si ha casa libera. Lo spazio è quello che è, ma quando ci sono la passione e un po’ di fantasia, anche un’utilitaria può diventare un’alcova.

D’altra parte, i problemi di consumare la passione in auto non sono legati solo alla comodità non proprio eccezionale. Quando si decide di vivere un po’ di intimità su 4 ruote, bisogna fare attenzione alla scelta del posto. Uno facilmente accessibile o visibile mette a rischio di una denuncia e una multa per “atti osceni in luogo pubblico”. Ma uno molto appartato espone al pericolo di diventare l’oggetto delle attenzioni indesiderate di qualche guardone. Se non peggio.

In albergo

L’albergo è la soluzione migliore per fare l’amore con il proprio ragazzo e la propria ragazza senza correre il rischio di finire nei guai con i vigili o di incappare in qualche malintenzionato. Oltre alle strutture ricettive tradizionali, ormai è possibile trovare un po’ dappertutto veri e propri “love motel”, che garantiscono massima discrezione e propongono camere e suite pensate apposta per amanti in cerca di privacy.

Controindicazioni non ce ne sono. Basta avere un po’ di budget ed essere maggiorenni.

A casa di un amico

L’amico che presta la casa è un’altra soluzione classica quando non si può contare sulla propria per fare l’amore con il partner.

In questo caso, c’è da mettere bene in chiaro gli orari (per evitare sorprese). E va da sé che l'”amico” in questione deve essere qualcuno che si conosce bene e di cui ci fida.

L’idea di fare l’amore nella natura è romantica ed eccitante, ma nasconde qualche controindicazione…

Nella casa al mare (in montagna o campagna)

La seconda casa al mare, in montagna o in campagna, è il posto perfetto per trascorrere non solo qualche ora con il proprio ragazzo o la propria ragazza, ma anche un weekend di passione. Se non è molto lontana, ha le carte in regola per essere un’alternativa da sfruttare, se non spesso, quantomeno di frequente. Invece, se dista molti km da dove si vive, può diventare un “luogo speciale”, dove trascorrere del tempo di qualità.

Naturalmente, se è la seconda casa di famiglia, c’è da fare attenzione a non essere sorpresi da qualche parente in vacanza o in cerca a sua volta di un po’ di tranquillità.

In un bagno pubblico

L’opzione “bagno pubblico” non contempla le mezze misure. C’è chi mai e poi mai e chi invece la trova incredibilmente eccitante.

I gusti non si discutono e ognuno è libero di fare quello che vuole. Ma il bagno di una discoteca, di un bar, di un ristorante, di una palestra o di qualsiasi altro locale è (appunto) un “luogo pubblico”, con tutto quello che significa. Ovvero, il rischio di essere sorpresi e di vedere finire le proprie generalità sul taccuino di qualche ufficiale delle forze dell’ordine.

In ascensore

Per gli amanti in cerca di privacy, l’ascensore è più un luogo mitologico che reale da utilizzare come alternativa per fare l’amore con il partner. Perché, insomma, a meno di bloccarlo tra due piani o a uno dove non abita nessuno, non concede esattamente un lasso di tempo ragionevole per divertirsi

All’aperto

In spiaggia, in un prato, sugli scogli, in un bosco… la natura offre innumerevoli posti più o meno coreografici e più meno romantici per vivere la passione con il proprio ragazzo o la propria ragazza.

Come per tutti i luoghi pubblici, le controindicazioni sono sempre quelle. C’è il rischio di essere visti (anche se, a volte, è un brivido che si cerca) e di passare un guaio. E poi, la location selvaggia spesso e volentieri nasconde insidie e sorprese poco piacevoli. Per esempio, insetti dalla puntura o dal morso doloroso o molto fastidioso, piante urticanti o con spine che riescono infilarsi davvero dappertutto, sassi e sassolini aguzzi e animali che possono non prendere per nulla bene l’invasione della *loro* privacy…

Photo cover credits: Adobe Stock

Photo text credits: Nico Marks on Unsplash

Sull'Autore

Silvia Artana

Dopo la laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie, ha conseguito un Master in Divulgazione Scientifica e ha mosso i primi passi nell'editoria occupandosi di scienza e tecnologia. Oggi scrive di moda, bellezza, benessere, lifestyle, cinema e TV per diversi magazine e testate digitali e svolge attività di copywriting, storytelling e ghostwriting online e offline.

Lascia un commento