Celebrities Lifestyle

Chi è Betta Lemme: la cantante di Bambola mi butterai

Dalle passerelle al successo di Bambola: chi è Betta Lemme?
Scritto da Silvia Camilleri

Ha spopolato sul suo canale YouTube con il suo primo singolo Bambola raggiungendo 10,000,000 views in pochi mesi e conquistando i fan grazie a voce e sguardo suadente. Chi è la cantante italo-canadese Betta Lemme?

Dallo scorso autunno ci fa ballare con il singolo Bambola, eppure della bambola ha solo il volto e il corpo perfetto da modella, per il resto si può dire che sia una vera e propria forza dirompente. Parliamo di Betta Lemme (al secolo Elisabetta Lemme), la cantante canadese, ma d’origine 100% Made in Italy, che sta conquistando le vette delle classifiche nel mondo intero con la sua voce di sirena e diventando anche una figura di spicco tra le tendenze moda dei millennials. Chi è Betta Lemme? Ve ne parliamo noi di Junglam!

Dalle origini italiane alle passerelle internazionali fino al singolo Bambola chi è Betta Lemme

Nata a Montréal il 30 aprile del 1993, Betta Lemme va orgogliosa delle sue origini italiane che vedono radici profonde nell’assolata Calabria. Sia i nonni paterni che materni, infatti, sono originari di Seminara un paese situato nella Piana di Gioia Tauro in provincia di Reggio Calabria. Non è dunque un caso se il suo piatto preferito siano proprio gli spaghetti “aglio e olio”, ed è proprio il multiculturalismo uno dei suoi punti di forza. Betta è poliglotta fin dalla nascita, parla correntemente inglese, francese e italiano, dote che le permette anche di alternare senza sforzo le tre lingue nelle sue canzoni.

Affascinata da sempre dal mondo della musica comincia a studiare pianoforte a 2 anni ma interrompe presto gli studi classici, portando avanti la sua passione grazie alla capacità innata di replicare le note ascoltate senza bisogno di leggere lo spartito. Grazie al volto dai lineamenti perfetti e il fisico da urlo Betta Lemme comincia la sua carriere come modella sfilando sulle passerelle internazionali da New York a Parigi.

Nel 2016 spinta dagli amici decide di vincere il timore del palco e torna alla musica collaborando con il duo di DJ newyorkesi Sofi Tukker (quelli di Drinkee e Best Friend), per il singolo Awoo. Dopo questa prima esperienza il 10 novembre del 2017 esce Bambola, il suo primo singolo come cantautrice solista; il successo della canzone è dirompente, piazzandosi nella Top 3 su Shazam, nella Top 10 delle canzoni più scaricate su iTunes, su YouTube ha incassato oltre 1,5 milioni di visualizzazioni ed è tra i 15 brani più trasmessi dalle radio italiane. L’inaspettato successo è solo il preludio di un intero EP di Betta Lemme, che uscirà entro la fine dell’anno.

Il successo di Bambola: dal testo alle note tutte le influenze musicali

Delle origini reggine ha conservato il sorriso aperto e solare, la simpatia contagiosa ma soprattutto un bagaglio culturale e musicale che vede i suoi maggiori pilastri proprio nelle più grandi interpreti femminili italiane: da Mina a Loredana Bertè, passando per Mia Martini e Patty Pravo. “Bambola, mi butterai / bambola e non cambierai / e come fossi una… / come fossi una bambola”, canta Betta Lemme nel ritornello, in italiano bel testo della canzone Bambola. Ed è proprio al successo anni ‘60 “La bambola” cantata da una giovane Patty Pravo che si ispira la neo reginetta del pop italo-canadese, mixando sonorità elettroniche a influenze di musica dance (tra i suoi idoli ci sono anche gli ABBA), cantate in tre lingue: francese, italiano e inglese.

Come ha affermato la stessa Betta in diverse interviste, nel testo della canzone Bambola si canta “un inno per chiunque si sia mai sentito trattato come un oggetto e messo da parte, uno stimolo per le persone che non vogliono sentirsi inutili e che vogliono reagire”. Un vero e proprio manifesto che esalta la figura della donna e che trova terreno fertile nelle recenti manifestazioni del movimento contro le molestie sessuali Time’s Up Now, sostenuto dalle celeb di Hollywood in occasione dei recenti red carpet. Insomma un successo tutto al femminile al quale sono già seguiti altri due singoli, “Vagues d’amour” e “Sea of silence”: saranno altre due Top 10? Di sicuro l’affascinante artista dal sangue calabrese sarà tra le protagoniste della stagione estiva in arrivo, e noi siamo pronte a ballare con lei!

🦄👁🎩🎼🍾👌🏼 Eye spy with my little eye, a piano. #Regram

A post shared by BETTA LEMME (@bettawerk) on

Betta Lemme

Data di nascita: 30 aprile del 1993

Residenza: New York

Professione: Cantautrice, modella

Sull'Autore

Silvia Camilleri

Lascia un commento