fbpx
Beauty

Forme del corpo: quali sono e come vestirsi

Forme del corpo
Scritto da Serena Serra

Riconoscere la tua forma del corpo è importante per imparare come vestirti per nascondere i difetti ed evidenziare i punti di forza.

Fisico morbido e burroso o scolpito e muscoloso? Oppure una via di mezzo? Le forme del corpo non sono tutte uguali, e questo è evidente per tutti, quello che forse non sappiamo è a quale costituzione corporea apparteniamo e come vestirci per esaltare i nostri pregi e minimizzare i difetti.

Le principali strutture fisiche, o somatotipi, sono tre e il medico americano William Herbert Sheldon, che le classificò nel 1940, le chiamò fisico endomorfo, ectomorfo e mesomorfo. Ognuna di queste fisicità si differenzia dalle altre nella dimensione delle ossa, nel peso e, in generale, nelle forme della silhouette. Vediamo come scoprire se siamo più spigolose o curvilinee e come sfruttare a nostro vantaggio il nostro somatotipo.

Fisico endomorfo

Spalle strette e a volte un po’ spioventi, fianchi abbondanti, seno generoso e cosce voluminose. Queste sono le caratteristiche del fisico endomorfo, un somatotipo che ha la tendenza a ingrassare con facilità e a non avere i muscoli in evidenza.

https://www.instagram.com/p/B7eBCjfA3q5/

Il punto di forza di una struttura fisica decisamente curvy è la vita stretta che, anche quando la pancia non è perfettamente piatta, dona armonia alla figura. Per bilanciare invece le spalle e i fianchi si può ricorrere a linee asimmetriche e geometrie e a tutti quei capispalla (giacche, cappotti, giubbotti) che “riempiono” la parte alta del corpo.

Fisico ectomorfo

Nelle linee generali, il fisico ectomorfo è quello opposto all’endomorfo. Le ossa sottili, la silhouette longilinea e la difficoltà a mettere su qualche chilo sono la croce e delizia di questo somatotipo. Infatti se da un lato questa struttura appare elegante e aggraziata, dall’altro può capitare che sia percepita come poco femminile, soprattutto quando il seno è particolarmente minuto.

https://www.instagram.com/p/B25QSMPF85C/

Per aggiungere morbidezza si può puntare sui tessuti lavorati, sulle fantasie rotondeggianti e sulle texture corpose, mentre spalle imbottite, scolli tondi, applicazioni, ruches e volant smorzeranno gli spigoli aggiungendo visivamente peso anche alla corporatura più sottile.

Fisico mesomorfo

Muscoli tonici e ben delineati, spalle larghe e fianchi stretti, in pochissime parole potremmo definirlo un corpo da nuotatore. Il fisico mesomorfo nelle grandi linee è un somatotipo dall’aria un po’ mascolina che tende a perdere in definizione quando ingrassa.

https://www.instagram.com/p/B9GQd90HvWe/

Come per l’ectomorfo, anche le donne mesomorfe potrebbero desiderare ammorbidire la figura e renderla più aggraziata. Via libera allora a tutti i particolari un po’ leziosi come pizzi, fiocchi e nastri, alle stampe fiorite e ai dettagli tondeggianti. Attenzione invece alle spalle troppo strutturate se non desiderate evidenziarne la larghezza.

Non ti riconosci nei tre somatotipi principali? Niente panico e andiamo a vedere quali sono le forme del corpo femminile più comuni, come individuare la tua e, anche in questo caso, cosa indossare e cosa evitare.

Fisico a pera

Fisico a pera. O a triangolo. O ginoide. O, ebbene sì, endomorfo. Leggendo le descrizioni precedenti avrai sicuramente riconosciuto la tua forma del corpo, ma il tuo cruccio rimane: appena ingrassi di mezzo chilo, tutta la ciccia si va a depositare sui fianchi, sul sedere e sulle cosce.

Blusa Claudie Pierlot
Blusa Claudie Pierlot

Per riproporzionare la tua figura i segreti sono due: giocare coi colori e mettere in evidenza il punto vita. Per aumentare visivamente la dimensione delle tue spalle, prediligi le nuance più chiare per la parte di sopra, e scegli top con lo scollo a v o senza spalline, ricordandoti di inserirli sempre dentro la gonna o pantaloni proprio per sottolineare il tuo vitino da vespa.

E, a proposito di gonne (ma anche di abiti) scegli quelle dalle linee anni ’50, ampie a abbastanza strutturate, mentre i pantaloni che fanno per te sono soprattutto quelli a palazzo o scampanati. Prediligi le tonalità più scure ed evita i capi oversize o i vestiti a palloncino.

Fisico a mela

Il tronco importante e gli arti lunghi e sottili sono le caratteristiche distintive del fisico a mela che, proprio per questa sua struttura, tende a mettere peso soprattutto sulla pancia. Il segreto da cui partire, quindi, è l’intimo shaping per sottolineare il punto vita, solitamente poco segnato.

Jeans G-Star Raw amazon
Skinny jeans G-Star Raw su amazon.it

Come per la donna pera, anche se sei una mela (o cerchio) l’oversize non ti valorizza, mentre per i colori valgono le regole opposte, cioè sì a pantaloni chiari e bluse o camicette di tonalità scure.

Evita anche le fantasie geometriche e i top girocollo mentre, soprattutto se hai poco seno, le maglie morbide ti aiuteranno a nascondere le maniglie dell’amore. Il vero mai-più-senza del corpo a mela, però, è il cardigan, soprattutto se allacciato in vita.

Per quanto riguarda gli abiti, la regola è una sola: corti per mettere in risalto le tue belle gambe. No ai vestiti troppo aderenti che evidenzierebbero troppo la pancia e sì alle linee diritte e allo stile impero. Anche per i pantaloni, il segreto è mettere in mostra le gambe sfoggiando leggings, skinny jeans e pantaloni a sigaretta.

Fisico a clessidra

Sulla carta, vestire il fisico a clessidra non è un problema perché è proporzionata, con le spalle e i fianchi della stessa misura e la vita segnata, e perché ingrassa in maniera uniforme. Nella realtà, invece, la donna clessidra potrebbe vedersi troppo: troppo provocante, troppo formosa, con troppo seno o troppi fianchi.

Vestito Guess amazon
Skater dress Guess su amazon.it

Se sei una clessidra, questo disagio potrebbe spingerti a scegliere un abbigliamento non adatto al tuo tipo di corpo come gli abiti che scendono diritti o i pantaloni boyfriend, con l’unico risultato di vederti goffa e infagottata.

Per evitare questo effetto, fai pace con le tue forme e scegli gli skater dress (cioè quei vestiti con la vita segnata e la gonna ampia) o, se te la senti, quelli aderenti e fascianti. Per i pantaloni, che spesso ti stanno bene di vita e piccoli di fianchi e viceversa, i modelli della clessidra sono stretti e a vita alta, ma vanno bene anche quelli a palazzo.

Le maglie, invece, vanno bene corte o lunghe, più o meno scollate, tinta unita o fantasia a seconda dei tuoi gusti. L’unico no, sempre per evitare l’effetto infagottato, è per i top troppo ampi e larghi.

Fisico a rettangolo

Magra, sottile, eterea: la donna con il fisico a rettangolo può essere descritta con queste tre parole. Non ingrassa, e se lo fa è in modo uniforme, ma ha lo svantaggio di avere un busto piuttosto diritto e poche forme.

Jeans Bershka
Jeans Bershka

Se sei un rettangolo, per ammorbidire le forme puoi osare con le maglie a più strati, con le scollature asimmetriche e con i tessuti rigidi. Sì anche ai colori chiari, alle applicazioni e alle fantasie che aggiungeranno volume al tuo seno minuto.

Vestiti e gonne ti stanno benissimo quando sono diritti, sia morbidi che sostenuti, o a palloncino, mentre quelli troppo aderenti, se di tessuto sottile, potrebbero farti apparire eccessivamente magra.

Via libera anche ai pantaloni maschili, a quelli con le pence sul davanti e a tutti quelli elasticizzati. Sì anche agli harem pants, a quelli con l’elastico in fondo e, soprattutto, agli shorts di tutte le lunghezze, tessuti e colori.

Fisico a triangolo invertito

Le donne con il fisico a triangolo invertito somigliano molto, per sommi capi, a quelle a mela. Ma mentre queste ultime hanno il busto diritto, le triangolo invertito hanno spalle ampie, fianchi piccoli e vita segnata. E sono proprio questi i punti di forza su cui puntare. Insieme alle gambe lunghe e sottili.

Shorts Levi's Amazon
Shorts Levi’s su amazon.it

Se la tua forma è questa, probabilmente tenderai a ingrassare maggiormente su braccia, torace e schiena. Per minimizzare il problema, punta su camicie e top scuri, con maniche a pipistrello o a raglan.

Gli abiti perfetti sono incrociati sul seno, magari più morbidi nella parte superiore e fascianti e aderenti in quella inferiore. No ai vestiti diritti o senza spalline e sì alle gonne a tubo e alle minigonne per mettere in luce le gambe.

Anche in tema di pantaloni puoi osare con fantasie colorate e tessuti lucidi. I modelli che ti staranno meglio sono quelli aderenti e a sigaretta e, ovviamente, shorts e pantaloncini di tutte le fogge.

Cover photo by freepik – www.freepik.com

Sull'Autore

Serena Serra

Laureata in editoria e giornalismo ed esperta di comunicazione e brand management, si dedica alla creazione di contenuti per portali e siti web. Per Junglam.com è redattrice moda, beauty e lifestyle.

Lascia un commento