fbpx
Beauty

Come affrontare la psoriasi: sintomi e rimedi

Scritto da Serena Serra

Sono circa 3 milioni gli italiani colpiti dalla psoriasi. Ecco come affrontarla e le risposte alle domande più frequenti.

Non è infettiva né contagiosa, eppure i circa 3 milioni di italiani colpiti dalla psoriasi sanno che con questa malattia dovranno convivere per tutta la vita. Nonostante ciò, però, esistono cure e centri specializzati che possono aiutare chi ne soffre a migliorare la propria qualità della vita.

Cos’è la psoriasi

La psoriasi è una patologia infiammatoria cronica non contagiosa. Può colpire la pelle, le unghie e le articolazioni e si manifesta generalmente attraverso chiazze arrossate ricoperte di squame biancastre.

Queste placche appaiono solitamente sulle ginocchia, sulle mani, sui piedi, sui gomiti, sulla regione sacrale e sul cuoio capelluto soprattutto tra i 20 e i 30 anni e, di solito, regredisce nei mesi caldi per tornare a riacutizzarsi durante l’inverno.

È una malattia multifattoriale, cioè dovuta a un mix di cause genetiche, ambientali e immunologiche. Esistono più tipi di psoriasi, classificati secondo la gravità, la zona in cui compare o la tipologia.

La più diffusa è la psoriasi a placche (o psoriasi volgare). caratterizzata da chiazze rosse ben delimitate e ricoperte da squame bianco-argentate. La psoriasi pustolosa, invece, si manifesta con pustole che evolvono poi in croste, mentre la psoriasi guttata si chiama così a causa delle piccole macchie, simili a gocce, che la contraddistinguono.

Meno frequenti sono la psoriasi eritrodermica, in cui buona parte del corpo è arrossato e infiammato, e la psoriasi inversa, con aree di cute infiammata e arrossata ma lisce, senza squame o scaglie.

Altre forme di psoriasi sono la psoriasi del cuoio capelluto, spesso confusa con la forfora o la dermatite seborroica, la psoriasi palmo plantare, che appare sui palmi delle mani e/o sulle piante dei piedi, la psoriasi ungueale, la psoriasi oculare e la psoriasi artopratica, la forma più grave di psoriasi, che interessa le articolazioni ed è, per molti aspetti, simile all’artrite.

Che cosa comporta la psoriasi? Quali sono i sintomi?

I sintomi più frequenti della psoriasi, oltre all’eritema e alla desquamazione, sono il dolore, il prurito e il bruciore.

I sintomi della psoriasi possono peggiorare in dipendenza da diversi fattori, dal clima allo stress. Incidono negativamente anche abitudini come l’alcol e il fumo di sigaretta.

La psoriasi, inoltre, può associarsi ad altre patologie come la depressione, la celiachia, l’obesità, il diabete, l’ipertensione, il colesterolo alto e il morbo di Crohn.

Chi ha la psoriasi può donare sangue o fare tatuaggi?

In linea di massima chi soffre di psoriasi può donare il sangue. La propria patologia, però, va sempre fatta presente al medico del centro trasfusionale perché alcuni farmaci potrebbero rendere il sangue non idoneo alla donazione.

I tatuaggi, invece, sarebbero da sconsigliare a chi soffre di psoriasi. Secondo gli esperti, infatti, lo stress cui si sottopone la pelle potrebbe portare a un riacutizzarsi della malattia, ch potrebbe anche comparire in aree dove non si era manifestata prima.

Chi è guarito dalla psoriasi? Dove curarsi?

Come tutte le malattie croniche, allo stato attuale delle conoscenze scientifiche dalla psoriasi non si guarisce. Una diagnosi tempestiva da parte del dermatologo e una terapia farmacologica personalizzata, però, possono diminuire di molto i fastidi dovuti alla patologia.

In casi molto rari, si può assistere alla cosiddetta eclissi della malattia, in cui le lesioni regrediscono e scompaiono definitivamente.

DUCRAY KERTYOL PSO Balsamo idratante quotidiano
Ducray Kertyol P.S.O. Balsamo idratante quotidiano. 400 ml €26,90

Per alleviare i fastidi derivati dalla malattia e per prendersi cura delle pelli secche a tendenza psoriasica può essere buona norma, sempre seguendo i consigli del dermatologo, affidarsi per l’igiene quotidiana a prodotti formulati appositamente. La gamma Kertyol P.S.O. di Ducray a base di Celastrol, un principio attivo di origine vegetale che agisce sui mediatori dell’infiammazione, contribuisce a frenare la comparsa delle placche migliorando la qualità della pelle. Della linea fanno parte un Gel detergente surgras viso e corpo, un Balsamo quotidiano corpo, un Conctré uso localizzato corpo e cuoio capelluto da applicare direttamente sulle zone di pelle interessate e uno Shampoo trattante riequilibrante.

Cover photo creata da jcomp – it.freepik.com

Sull'Autore

Serena Serra

Laureata in editoria e giornalismo ed esperta di comunicazione e brand management, si dedica alla creazione di contenuti per portali e siti web. Per Junglam.com è redattrice moda, beauty e lifestyle.

Lascia un commento