fbpx
News

Attivatore abbronzatura: le migliori creme e pastiglie per una tintarella al top

Scritto da Redazione

Sognate una tintarella intensa e veloce? Gli attivatori di abbronzatura fanno al caso vostro: ecco come funzionano e una selezione dei migliori prodotti in crema e pastiglie

La state aspettando da mesi e ora è arrivata. L’estate è iniziata e voi non vedete l’ora di crogiolarvi al sole. Ma siete pronte per la tintarella?

Dopo avere passato l’inverno imbacuccate, la pelle è particolarmente delicata. Per evitare arrossamenti e scottature, oltre a utilizzare un solare adatto al vostro fototipo potete aiutarvi con un attivatore di abbronzatura.

Disponibili in crema e pastiglie, gli attivatori di abbronzatura stimolano la naturale produzione di melanina da parte dell’organismo e sono un prezioso alleato per conquistare un colorito intenso e uniforme. Scoprite qui i migliori per una tintarella al top e senza rischi!

Attivatore abbronzatura in crema: prodotti e prezzi

L’abbronzatura è il risultato di un meccanismo di difesa dell’organismo dai raggi ultravioletti, che per evitare danni alle cellule dell’epidermide produce la melanina, il pigmento responsabile della tintarella. Con gli attivatori di abbronzatura, dunque, il colorito è intenso e uniforme e la pelle protetta.

In commercio trovate prodotti da utilizzare prima dell’esposizione al sole e durante, dotati di filtri SPF.

Il Siero attivatore abbronzatura Sunific Lierac, per esempio, va applicato 1 o 2 volte al dì su viso e corpo, 15 giorni prima dell’esposizione al sole.

L’uso di Rapid Bronze Vital Plus e di Rilastil Sun System, invece, è consigliato prima e durante l’esposizione, abbinato a un solare con fattore di protezione adeguato al tipo di carnagione: medio se scura e alto se chiara.

L’attivatore di abbronzatura Half Times Viso Arval funziona in maniera ancora diversa. In questo caso, infatti, si tratta di un kit con un abbronzante rapido viso SPF 8 da utilizzare prima dell’esposizione e un fissante da applicare dopo.

Australian Gold, invece, propone sia attivatori dell’abbronzatura da utilizzare prima e durante con un solare, come Hot!, ad altissima concentrazione di Aloe vera, olii nutrienti e Vitamina C, e Mood Indigo, con tecnologia Fast Acting Color Surge™, che altri con fattore di protezione, per esempio Kona Coffee SPF 50 con instant bronzer e Fast Action Accelerator, con fattore stimolate CellMoist™ e Tingle StimuTan®.

Da Rougj, infine, trovate la linea AttivaBronz composta da creme con fattore di protezione da 6 a 50+ (specifica per il viso e il décolleté), AttivaBronz +40% ed ExtraBronz Gambe.

I prezzi sono diversi e oscillano in un range compreso da 10 a 30 euro circa.

Attivatore abbronzatura pastiglie

Per stimolare la naturale produzione di melanina da parte dell’organismo e ottenere una tintarella intensa, duratura e senza rischi potete utilizzare un attivatore di abbronzatura in pastiglie.

Helioskin Pro Pharcos, per esempio, grazie al suo contenuto in carotenoidi con Lactobacillo BB-12 permette alle pelli normali di abbronzarsi più rapidamente e difende dagli effetti nocivi del sole quelle chiare e delicate.

BetaSun Bronze Biosline e Innéov Solaire, invece, oltre a regalare una tintarella intensa contrastano l’azione dei radicali liberi e difendono dall’invecchiamento cutaneo precoce.

Analoga azione antiossidante è svolta da AttivaBronz Caps di Rougj, mentre Sunific Solaire Capsule di Lierac permette di ottenere un’abbronzatura più rapida e uniforme.

Carovit Melanin e Cromovit Pharcos, infine, favoriscono una pigmentazione più intensa e omogenea durante l’esposizione.

Anche per gli attivatori di abbronzatura in pastiglia i prezzi sono diversi e spaziano da un minimo di 20 euro a un massimo di 90 euro circa per trattamento.

Attivatore abbronzatura e lampada: cosa sapere

Va bene utilizzare gli attivatori dell’abbronzatura con le lampade a raggi UV oppure è rischioso?

Non esiste una risposta univoca a questa domanda. Secondo alcuni, infatti, creme e pastiglie che stimolano la produzione di melanina garantiscono una maggiore protezione della pelle dagli effetti negativi di lettini e docce solari, mentre per altri la espongono a un rischio più elevato, perché le lampade emettono una quantità di raggi UV fino a otto volte superiore rispetto a quella del sole.

È certa invece la pericolosità delle apparecchiature abbronzanti per la salute. Uno studio congiunto dell’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc) e dell’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) ha portato infatti quest’ultima a innalzare il livello di rischio degli apparecchi a raggi UV da “probabili cancerogeni” a “cancerogeni per l’uomo”, sconsigliandone l’uso.

Se proprio non potete fare a meno della tintarella tutto l’anno, allora, optate per un’alternativa sicura come l’abbronzatura spray.

Sull'Autore

Redazione

La Redazione di JunGlam è un team di esperti del settore moda, beauty e coaching. Caratteri molteplici e concept cosmopolita con uno sguardo aperto e alla continua ricerca di idee e tendenze.

Aggiungi un commento