fbpx
Lifecoach

Come sviluppare chiarezza nelle relazioni

Scritto da Patrizia Saolini

I rapporti di amore, così come quelli di amicizia e lavoro possono collassare sotto il peso di incomprensioni e fraintendimenti. Come è possibile evitarli e sviluppare chiarezza nella relazioni? Ecco alcuni consigli utili.

Le incomprensioni possono minare dalle fondamenta i rapporti di amore e di amicizia, così come quelli di lavoro e professionali. A causarle non sono solo le parole (dette e non dette), ma anche (se non più spesso) i gesti.

Però cosa porta a comunicare e ad agire in un certo modo? Ed è possibile evitare gli errori e i fraintendimenti?

Per capire come sviluppare chiarezza nelle relazioni, noi di Junglam abbiamo chiesto alcuni consigli a Marina Osnaghi, Business Coach e prima Master Certified Coach in Italia.

Come costruire relazioni efficaci

Da dove dobbiamo iniziare per costruire una relazione efficace? Marina Osnaghi non ha dubbi e indica l’acquisizione della consapevolezza come l’elemento chiave dal quale partire. Ma cosa significa?

Nella maggior parte dei casi, all’origine delle incomprensioni che portano a tensione e conflitti nei rapporti c’è la discrepanza tra le nostre aspettative e la realtà. Quando i nostri bisogni e i nostri desideri vengono disattesi, rimaniamo delusi e iniziamo a provare fastidio, che facilmente diventa rabbia e rancore.

Come spiega la Business Coach, molto spesso siamo noi i responsabili di questa escalation di negatività, perché non siamo onesti con noi stessi su cosa ci aspettiamo. Se vogliamo fare funzionare una relazione romantica o un rapporto di lavoro, è fondamentale che noi per primi sappiamo cosa vogliamo.

Per capire quali sono le nostre aspettative, Marina Osnaghi suggerisce di provare a rispondere ad alcune semplici domande:

  • Cosa significa per me questa relazione?
  • Che valore le do?
  • Cosa mi aspetto che mi dia?

Le incomprensioni nei rapporti d’amore, d’amicizia e di lavoro nascono dalla discrepanza tra le nostre aspettative e la realtà.

Acquisire la consapevolezza dei nostri desideri e bisogni conduce al passo successivo, ovvero l’assunzione di responsabilità.

Come osserva la Master Coach, sapere cosa vogliamo e conoscere le nostre aspettative ci rende responsabili delle cose che diciamo e facciamo e delle conseguenze che comportano sulle nostre relazioni.

In altre parole, ci rende impossibile addurre (solo) a fattori esterni la causa delle incomprensioni e dei sentimenti negativi che generano e l’eventuale fallimento dei rapporti.

Il ruolo della comunicazione per sviluppare chiarezza nelle relazioni

L’assunzione di responsabilità rappresenta uno snodo cruciale per sviluppare chiarezza nelle relazioni, perché (di fatto) ci mette nella condizione di esercitare il diritto e il dovere di agire per costruire e gestire al meglio i nostri rapporti. In che modo?

Può sembrare scontato, ma la chiave è una comunicazione corretta ed efficace.

Marina Osnaghi spiega che ascolto attivo e assertività sono fondamentali per evitare incomprensioni e instaurare rapporti proficui e all’insegna della onestà e della fiducia. Ma cosa significa in concreto?

Per prima cosa, vuole dire che dobbiamo prestare reale attenzione al linguaggio verbale e non verbale. Il più delle volte, nelle relazioni, “sentiamo” e “vediamo” gli altri, ma non siamo realmente concentrati e interessati e non capiamo quello che ci stanno comunicando.

In seconda battuta, significa che dobbiamo comunicare le nostre emozioni e opinioni con trasparenza, chiarezza e coraggio. Ovvero, siamo chiamati a condividere quello che proviamo e pensiamo senza ambiguità e con un atteggiamento improntato all’apertura e non giudicante.

Sviluppare chiarezza nelle relazioni: come comportarsi

Consapevolezza, responsabilità e comunicazione sono gli elementi chiave per sviluppare chiarezza nelle relazioni. Ma come osserva Marina Osnaghi, non solo non sono sufficienti, ma neppure possono esistere senza un presupposto fondamentale: la predisposizione al cambiamento.

La predisposizione al cambiamento è la conditio sine qua non per costruire relazioni efficaci.

Se non siamo pronti a uscire dalla nostra comfort zone fatta di convinzioni e abitudini rassicuranti, non metteremo mai in discussione le nostre credenze sui rapporti che viviamo e non scopriremo mai quali sono davvero le nostre aspettative.

Di conseguenza, non ammetteremo mai che incomprensioni e fraintendimenti dipendono (anche) da noi e non metteremo in atto nessuna buona pratica di ascolto e comunicazione.

Pertanto, il primissimo passo per costruire relazioni all’insegna della chiarezza è la volontà di cambiare, intesa come desiderio di crescere e migliorarci, non solo in relazione a noi stessi, ma anche nei confronti degli altri.

Foto cover credits: Adobe Stock

Photo text credits: Shvets Anna from Pexelsrawpixel.com from Pexels

Sull'Autore

Patrizia Saolini

Executive editor, scrittrice e corrispondente estera di JunGlam.com, con alle spalle una carriera in aziende del lusso internazionale. Scrive dal 2010 su riviste di moda, beauty, lifestyle e retail. Life coach professionista, con un Master di primo livello in Life Coaching riconosciuto dal Miur, é l'ideatrice di Retail Coach®, un marchio che garantisce consulenza strategica e corporate coaching alle aziende del lusso dedicate al servizio al cliente multicanale.

Lascia un commento