fbpx
Fashion

La principessa orientale di John Paul Ataker Fall/Winter 2017

Scritto da Patrizia Saolini

John Paul Ataker nella sua collezione Fall/Winter 2017 riesce a reinventare infinite sfumature di bianco e nero, impreziosite dall’oro e da lunghi abiti fluttuanti

L’oro prezioso, il bianco candido e il nero profondo. La sfilata John Paul Ataker Fall/Winter 2017 mescola le astuzie più moderne dell’alta moda con gli abiti fruscianti di principesse medioevali, dal sapore a tratti orientaleggiante, a rivelare le origini turche di questo affermato designer.

Figlio d’arte e cresciuto tra tagli sartoriali e buon gusto, John Paul Ataker, noto al secolo con il nome Numan Ataker, ha convogliato nella sua maison di moda la preziosità dei dettagli ereditata dalla sua terra, unitamente a uno sguardo complessivo sull’outfit. Le proposte della collezione sottolineano la femminilità in modo mai scontato, attraverso abiti lunghi che scivolano sulla passerella, dinamici e sontuosi al tempo stesso.

Total black, fantasia e bianco luminoso

Con tre semplici colori basici, la collezione John Paul Ataker FW 2017 costruisce moltissime varianti di oufit, che intrecciano i colori o li presentano puri, vestiti soltanto delle forme create dallo stilista. Nella prima uscita pantaloni neri skinny sono decorati con righe dorate, mentre la blusa trova la sua particolarità nella maniche, a sbuffo e in voile.

La fantasia dei tessuti mixa onde dorate con trasparenze nere su uno sfondo color azzurro cenere, nell’abito lungo con collo arricciato. Un colletto ben definito invece corona un classico abito nero con gonna lunga in chiffon, scollatura a goccia e maniche corte composte da ruches. Tra il nero e l’oro, Ataker introduce anche la fantasia cachemire, preziosa nei broccati e nelle maniche a campana. Applicazioni dorate con lavorazione a pizzo infondono nuovo carattere al completo pantaloni bianchi e top nero, trasformando il più comune degli outfit in un completo perfetto per il giorno e per la sera.

Jumpsuit e abiti a sirena

Durante lo show numerose sono state le uscite di abiti a sirena, tra velluti fascianti e inserti stringati che ricordano la veste di una damigella medioevale. Inserti stringati sono presenti anche nella jumpsuit total black proposta dalla collezione John Paul Ataker, con colletto maschile e maniche lunghe. Più morbida la tuta drappeggiata in velluto, con maxi cintura dalle decorazione dorate a sottolineare il punto vita. Oltre all’oro, la donna di Ataker porta anche inserti in pelliccia, nel cappotto o nel crop top, sopra a una pencil skirt bianca.

A proposito di capispalla, non mancano le proposte più audaci, come nel caso della giacca doppio petto destrutturata, che lascia completamente libera la figura a partire dall’addome, rivelando una sensuale sottogonna trasparente con ricami in oro. Ricami presi in prestito dalle corazze dorate dei cavalieri compongono abiti sincretici che strizzano l’occhio al mood charleston.

Tra le proposte total white, spicca l’abito lungo con scollatura profonda drappeggiata con fili dorati che compongono un’originale coprispalle. A chiudere la sfilata un sontuoso abito bianco, con il punto vita segnato da decorazioni dorati e maxi maniche a campana, che scendono fino a terra componendo lo strascico del vestito.

Sull'Autore

Patrizia Saolini

Executive editor e corrispondente estera di JunGlam.com. Scrive dal 2010 su riviste di moda, beauty e lifestyle. Giornalista, Chief Happiness Officer e Life Coach con un Master di primo livello in Life Coaching riconosciuto dal Miur. É autrice di quattro libri sul retail coaching e l'ideatrice del marchio Retail Coach®. Per Junglam segue le maggiori fashion week internazionali e gli eventi lifestyle in Italia e all'estero, oltre che dedicarsi alla rubrica di Life Coach.

Lascia un commento