fbpx
Eros

Cos’è la posizione dell’amazzone o smorzacandela

Scritto da Redazione

La posizione dell’amazzone o posizione di Artemide o smorzacandela è una delle preferite dalle donne. La ragione? Sono loro a tenere in mano… le briglie del rapporto!

Ti piace avere il controllo della situazione? Hai voglia di provare qualcosa di nuovo sotto le lenzuola o di ravvivare una routine un po’ troppo… routinaria? La posizione dell’amazzone o smorzacandela del Kamasutra è quello che fa per te!

La tradizione vuole che abbia origini molto antiche e che fosse la preferita di Andromaca, la volitiva moglie di Ettore nell’Iliade di Omero. Di certo, ancora oggi è una delle più amate dalle donne. Perché? Perché mette in mano loro le briglie della… cavalcata.

La posizione dell’amazzone o smorzacandela

La posizione dell’amazzone capovolge i ruoli della posizione del missionario e dà il pieno controllo della situazione alla donna. La principale ragione per cui è una delle più amate dall’universo femminile.

Se vuoi provarla, ma non hai idea di come si faccia (anche se il nome è abbastanza evocativo), è molto semplice. Il tuo uomo deve sdraiarsi a pancia in su e tu devi metterti sopra di lui, come se lo cavalcassi.

Nella posizione dell’amazzone classica, tu sei appoggiata sulle ginocchia e comandi il ritmo e l’intensità del rapporto. Ma se lui partecipa, seguendo quello che fai tu, l’esperienza diventerà ancora più piacevole per entrambi. Soprattutto se tu esegui con i fianchi movimenti circolari e a forma di “8”.

Ma attenzione alla passione! Evita i movimenti bruschi o violenti e gli strappi, se non vuoi fare male (molto male) al tuo lui.

Le varianti della posizione dell’amazzone o smorzacandela

La posizione dell’amazzone o smorzacandela ha una infinità di varianti. Ma quali sono quelle che devi assolutamente provare (almeno una volta)?

Una è sicuramente la reverse cowgirl (amazzone rovesciata), in cui dai le spalle al tuo partner. In questo caso, puoi scegliere di appoggiarti sui piedi e di lasciarti andare all’indietro, sostenendoti con le braccia. Oppure puoi metterti in ginocchio e appoggiare il petto alle sue gambe piegate.

Entrambe queste posizioni possono essere replicate guardando il tuo lui negli occhi. Nel primo caso, descriverai con la schiena un arco all’indietro e ti sosterrai sulle braccia. Nel secondo, appoggerai la schiena sulle sue gambe piegate.

Un’ulteriore variante che non dovresti perderti prevede che tu cinga con le gambe i fianchi del tuo uomo e incroci le caviglie dietro alla sua schiena.

Photo cover credits: Adobe Stock

Sull'Autore

Redazione

La Redazione di JunGlam è un team di esperti del settore moda, beauty e coaching. Caratteri molteplici e concept cosmopolita con uno sguardo aperto e alla continua ricerca di idee e tendenze.

Lascia un commento