fbpx
Beauty

Qual è la miglior crema per tatuaggi e come applicarla

Crema tatuaggi
Scritto da Serena Serra

Hai fatto un tatuaggio? Ecco i nostri consigli per scegliere una crema per l’aftercare dei tuoi tattoo!

Ormai da molto tempo i tatuaggi non sono più un tabù e, a meno di non lavorare in ambienti particolarmente tradizionalisti, anche in ufficio non è insolito essere circondati da colleghi amanti dell’inchiostro.

Per mantenere però i tattoo al massimo del loro splendore è indispensabile prendersene cura fin dal primo momento mettendo in atto tutta una serie di accorgimenti utili a conservarli come, per esempio, scegliere la crema o la lozione per tatuaggi giusta.

Come scegliere la giusta crema per tatuaggi

La scelta della migliore crema per tatuaggi va fatta tenendo conto se stiamo parlando di un tatuaggio nuovo oppure no. Nel primo caso, sarà meglio cercare una lozione che non contenga profumi o ingredienti capaci di ostruire i pori e, per aiutare nella guarigione, che sia ricca di vitamine A e D. Se invece il tuo tatuaggio è già guarito, l’unguento che sceglierai dovrà avere come primo scopo quello di proteggere l’inchiostro dallo sbiadimento.

Bepanthenol Tattoo Crema per Tatuaggi con Pantenolo 5%
Bepanthenol Tattoo Crema per Tatuaggi con Pantenolo 5% su amazon.it

È importante ricordare che un nuovo tatuaggio è tecnicamente una ferita aperta e, quindi, può essere facilmente dannegiato. Usare il tipo sbagliato di crema mentre sta ancora guarendo può non solo essere doloroso, ma può anche rovinare l’inchiostro prima che la pelle finisca di ripararsi. Per questo motivo è importante scegliere una lozione priva di fragranze che potrebbero irritare la superficie della pelle causando bruciore o, ancora peggio, macchiare il tatuaggio.

Fissan Pasta con pantenolo
Fissan Pasta con pantenolo su amazon.it

Idratare un tatuaggio nuovo aiuta la pelle a guarire e i colori dell’inchiostro a rimanere vivace, ma per guarire correttamente è importante anche esporlo all’aria. Per questo motivo è bene scegliere un unguento che non ostruisca i pori: cerca una crema etichettata come non comedogenica e fai anche attenzione che non contenga ingredienti come vaselina o lanolina che, secondo alcuni, potrebbero rallentare la guarigione.

Tattoo Defender After Ink Classic
Tattoo Defender After Ink Classic Crema corpo per la cura dei tatuaggi con pantenolo e vitamina PP su eCharme.it

Alcune vitamine possono aiutare a idratare il tuo tatuaggio e aiutarlo nel processo di guarigione. Molti tatuatori consigliano di utilizzare lozioni che contengano vitamine A e D, mentre altri suggeriscono di aggiungere anche la vitamina E. In ogni caso, un unguento che contenga questi ingredienti potrà aiutarti non soltanto aiutando la ferita a guarire velocemente ma la manterrà anche ben idratata, consentendo all’inchiostro di rimanere brillante e ai colori di conservarsi fedeli alla tinta di partenza.

Pasta protettiva Babygella
Pasta protettiva Babygella su amazon.it

Se invece stai cercando una crema per tatuaggi per un lavoro già guarito, puoi usare pressoché qualsiasi prodotto. Scegli comunque una lozione con SPF15 o superiore per proteggerlo dallo sbiadimento causato dai raggi del sole; anche se il tuo tatuaggio abitualmente non è esposto, un unguento dotato di protezione solare ti aiuterà a mantenerlo come nuovo molto più a lungo.

Cosa si può mettere al posto del Bepanthenol sul tatuaggio

In commercio esistono moltissime creme che rispondono alle caratteristiche che abbiamo appena esaminato, e la più famosa di tutte è il Bepanthenol. Se però il prodotto della Bayer non ti soddisfa, puoi optare per altre lozioni come Pasta Fissan o Babygella o rivolgerti ai cosmetici targati Tattoo Defender. Per proteggerti da sole, infine, potrai trovare ciò che fa al caso tuo tra le proposte Rilastil e A-Derma.

Come applicare la crema su un tatuaggio

Come abbiamo appena detto, l’aftercare è la parte più importante e delicata dell’intero processo di guarigione del tatuaggio. E proprio per questo motivo è importante non soltanto sapere che tipo di lozione usare, ma anche quando e come applicarla.

Rilastil Sun System Tattoo SPF 50+
Rilastil Sun System Tattoo SPF 50+ su eFarma.com

Prima di iniziare ad applicare la crema su un tatuaggio nuovo è bene aspettare che sia completamente asciutto. Dovrai aspettare quindi da 1 a 3 giorni (in media) lasciandolo coperto se non per cambiare la medicazione due volte al giorno.

A-Derma Protect Kit Tattoo Stick SPF50+
A-Derma Protect Kit Tattoo Stick SPF50+ su eFarma.com

Pulisci quindi la ferita con un sapone antibatterico senza profumazione, asciugala tamponando delicatamente con una salvietta e fascia nuovamente il tatuaggio. Saprai che è il momento di iniziare a trattarlo con l’unguento apposito quando lo sentirai prudere un po’ e inzierai a notare che si stanno formando delle crosticine.

Tattoo Defender Sooth & Clean Foam
Tattoo Defender Sooth & Clean Foam Mousse detergente lenitiva per la cura dei tatuaggi su eCharme.it

A questo punto, quando avrai verificato che l’inchiostro si è asciugato completamente, potrai inziare a idratare il tuo tatuaggio nuovo. Dopo averlo quindi lavato e asciugato con delicatezza e senza strofinare, applica uno strato sottile di lozione. La quantità giusta è quella che ti permette di coprire completamente il disegno senza lasciare eccessi di crema.

Se dopo aver steso l’unguento il tatuaggio dovesse bruciare, dolere o apparire eccessivamente irritato, chiedi consiglio al tuo tatuatore o, nei casi più gravi, a un medico.

Quante volte al giorno si mette la crema sul tatuggio

Quando il tatuaggio è freschissimo, per i primi due o tre giorni, è consigliato lavarlo e idratarlo almeno tre volte al giorno mentre successivamente potrai pulirlo una volta al giorno e stendere la crema quando senti la pelle tirare.

Cosa succede se non si mette la crema su un tattoo

Se tra i tanti impegni della giornata hai dimenticato di mettere la crema sul tatuaggio nuovo, corri subito ai ripari! Certo, se l’ha dimenticato solo una volta, difficilmente accadrà qualcosa di irreparabile.

Il tatuaggio potrebbe essere un po’ troppo secco e fare anche un po’ male ma, se non appaiono croste o ferite, spalmare immediatamente la tua lozione potrebbe metterti al sicuro da danni irreversibili.

Se invece hai dimenticato di idratare il tuo tattoo più di una volta potrebbero essere già apparsi dei danni. Per porre rimedio, rivolgiti al medico che valuterà lo stato della pelle e al tatuatore che, invece, potrà esaminare il tatuaggio e consigliarti sulle procedure più adatte per non rovinarlo irrimediabilmente.

Cover photo created by nakaridore – www.freepik.com

Sull'Autore

Serena Serra

Laureata in editoria e giornalismo ed esperta di comunicazione e brand management, si dedica alla creazione di contenuti per portali e siti web. Per Junglam.com è redattrice moda, beauty e lifestyle.