fbpx
News

Sfera Ebbasta e la banda dello spray di Corinaldo insieme in un video

Le parole del trapper riguardo il suo incontro con Di Puorto

Sfera Ebbasta è conosciuto come uno dei maggiori esponenti della musica Trap italiana, oggi sul suo profilo Instagram si è esposto riguardo il suo incontro casuale avvenuto la notte della strage di Corinaldo.

Grazie a delle intercettazioni telefoniche infatti sembrerebbe che Di Puorto, abbia incontrato in un autogrill il trapper. L’incontro, in apparenza come tanti, si sarebbe poi rivelato essere con Di Puorto, uno dei protagonisti della strage di Corinaldo.

La Gazzetta di Modena questa mattina ha pubblicato il video compromettente, i social si sono subito scatenati, tutti contro il trapper incolpandolo di aver girato il filmato con il protagonista della strage; nel video Di Puorto, figlio di un boss affiliato al clan dei Casalesi , affianca il trapper.

Ugo Di Puorto incalza il cantante che gli risponde : ” ‘Yeah, the king, Sfera Ebbasta”. Sfera mima il gesto del cucirsi la bocca e Ugo dietro: «Sta facendo i soldi mentre voi parlate, parlate, guardatelo».

La risposta di Sfera Ebbasta su quanto accaduto

Ecco quindi oggi la risposta del trapper, dopo aver visto il video pubblicato:
Hanno provato e proveranno ad infangare il mio nome – scrive Sfera Ebbasta – ma la cosa non mi disturba perché la soddisfazione di sapere che quei mezzi uomini (se così si possono definire) sono stati presi è l’unica cosa importante”.

Per poi aggiungere : “ Incontro migliaia di persone ogni giorno che mi chiedono una foto, l’idea di aver incontrato anche uno di quei pezzi di m**** mi fa davvero schifo»

Ovviamente non tutti credono all’idea dell’incontro casuale, e stanno cercando di infangare il nome del trapper, ma dalle intercettazioni emerge che Di Puorto e la sua gang hanno”preso in giro” Sfera Ebbasta:

È solo un pagliaccio coglione, lo schifo una merda…” dice Di Puorto e aggiunge: “Ci stavo per litigare…lo stavo per bussare quel figlio di puttana mi diceva con quella faccia da culo e la collana così fuori...”.

Mormone lo ferma: “la collana quella con la chitarra…fra Badr (uno degli arrestati, ndr) li se non era stato per i morti te lo giuro Bard li gliela faceva lo guardava in un modo…”.

Questa la conversazione tra i colpevoli, subito dopo la strage nella discoteca “Lanterna Azzurra” che ha provocato 6 morti e svariati feriti.

Cover Photo on Instagram

Sull'Autore

Federica Giuliano

Laureata in Scienze della Moda e del Costume alla Sapienza ed esperta nel settore fashion.
Ha perfezionato i suoi studi in Web Marketing e Social-media marketing.
Newser di Gossip su Junglam.com.

Lascia un commento