fbpx
News

Sabrina Ghio cacciata da un ristorante, “il proprietario non vuole bambini”

Scritto da Ludovica Lococo

Sabrina Ghio, ex tronistra di Uomini e Donne e ballerina di Amici, è stata cacciata da un ristorante a Poltu Quatu. La donna, si trovava in vacanza in Sardegna con il compagno Carlo Negro e la figlia Penelope, e con la voglia di andare a cena fuori si è recata in un noto ristorante chiamato Tanit. Sabrina e la famiglia si sarebbero recati al ristorante, ma hanno avuto la spiacevole sorpresa proprio all’ingresso del ristorante. Infatti, secondo la versione della donna, sarebbe stata subito fermata all’ingresso causa la presenza della piccola Penelope, in quanto nel ristorante non sono graditi bambini.

Lo sfogo di Sabrina Ghio

La Ghio, si è subito sfogata con i suoi followers su Instagram, dicendo “Siamo in Sardegna, al Tanit. Un ristorante di Poltu Quatu che fino a pochi minuti fa reputavo meraviglioso. Non voglio bambini, alle 10 di sera uno non può mangiare con i bambini. Ditemi se uno deve venire in Sardegna, se non è meglio andare andare ad Ibiza, Formentera o Mykonos”.  Sabrina continua riferendosi a tutte le mamme, dicendo di non andare in quel ristorante, perché un posto che non accetta bambini, non merita i soldi delle famiglie.

La risposta del ristorante alle critiche della Ghio

Di tutto punto, il ristorante, dopo essere stato contattato per replicare a questa bufera mediatica, ha spiegato che la versione della Ghio fosse surreale. Infatti, il proprietario del ristorante spiega “Dopo questa bufera mediatica, sono raddoppiate le prenotazioni. Non è vero che non prendiamo bambini. Non so con chi abbia parlato quella signora. Non stiamo replicando, mi spiace per la signora perché noi cerchiamo di accogliere tutti. Sarà stato un malinteso”.

La Ghio, il giorno dopo l’avvenimento, ha continuato scusandosi con tutti coloro che ci fossero rimasti male e che non fossero coinvolti con questa storia dicendo: “Ieri ero molto arrabbiata vedendo Penelope offesa. Ci sono rimasta male perché lei si è sentita umiliata. Se qualche sardo si è sentito offeso mi scuso, da mamma ci sono rimasta male”.

Nelle ultime ora, quindi si è aperto un dibattito sul fatto che i ristoranti abbiano la facoltà di decidere se accettare o no bambini. Che ne pensate?

(foto: Instagram)

Sull'Autore

Ludovica Lococo

Laureata in Business Administration alla John Cabot University. Ha continuato gli studi frequentando un master di Food & Wine Management presso il Sole24Ore. Attualmente sta perfezionando gli studi in Web marketing.
Newser presso Junglam.com

Lascia un commento