fbpx
News

Addio a Luke Perry: la star di Beverly Hills 90210 è morta a 52 anni

Scritto da Silvia Artana

Luke Perry, indimenticabile Dylan di Beverly Hills 90210, è morto a 52 anni. L’attore era stato ricoverato d’urgenza il 28 febbraio, dopo avere subito un ictus.

Luke Perry, l’indimenticabile Dylan McKay di Beverly Hills 90210, è morto nella mattina di lunedì 4 marzo. A dare la notizia è stato TMZ, che scrive che l’attore si è spento circondato dalla sua famiglia: i figli Jack e Sophie, la fidanzata Wendy Madison Bauer, l’ex moglie Minnie Sharp, la madre Ann Bennett, il patrigno Steve Bennett e i fratelli Tom Perry e Amy Coder.

La star della celebre serie TV degli anni ’90 era ricoverata al St. Joseph’s Hospital di Burbank (Los Angeles), dove era stata trasportata d’urgenza il 28 febbraio, in seguito a un ictus che l’aveva colpita mentre si trovava nella sua casa di Sherman Oaks.

Stando a quello che scrive TMZ, i dottori avevano deciso di sedare Luke, nella speranza che potesse riprendersi. Ma il danno si è rivelato troppo esteso.

I rappresentanti dell’attore hanno diffuso un breve comunicato stampa:

I familiari apprezzano il sostegno dimostrato a Luke e le preghiere per lui da ogni parte del mondo e chiedono rispetto per la loro privacy in questo momento di grande dolore. Per il momento, non verranno rilasciate altre dichiarazioni.

Nei giorni scorsi, da Sharon Stone ai co-interpreti di Beverly Hills, tantissime celebrità avevano inviato messaggi di augurio alla star. E Shannen Doherty (che ha combattuto una difficile battaglia contro un tumore) aveva dedicato all’ex collega un pensiero toccante:

Amico mio. Ti stringo forte e ti do la mia forza.

Luke Perry era nato a Fredericktown, in Ohio, l’11 ottobre 1966. Dopo il liceo, si è trasferito a Los Angeles per dedicarsi alla sua grande passione, la recitazione.

In seguito, ha cercato fortuna a New York e nel 1988 è entrato nel cast della soap Destini. L’attore ha preso parte a una sola stagione, poi ha fatto ritorno a Los Angeles.

Nell’attesa di una nuova parte, Luke ha lavorato in fabbrica e come cantoniere, recitando in spot per jeans e caramelle e continuando a fare provini.

Il ruolo della vita è arrivato nel 1990, quando è stato chiamato a interpretare il bello e dannato Dylan McKay in Beverly Hills 90210. In un’intervista a Rolling Stone, il produttore Darren Star ha ricordato il primo incontro con la futura star dello show:

Quando Luke si è presentato al provino, ho pensato: ‘Wow, lui è la persona giusta!’. Per me era come James Dean, ma non stava facendo un’imitazione. Era semplicemente se stesso.

View this post on Instagram

The World Misses You Already Luke. Rest In Peace. 💔

A post shared by Beverly Hills (@beverlyhillx90210) on

L’ingresso nel cast della serie ha fatto di Luke una star internazionale e uno dei volti più noti del periodo. L’attore è comparso nel film Buffy the Vampire Slayer (sfortunato capitolo zero dell’omonima leggendaria serie di Joss Whedon son Sarah Michelle Gellar) e gli è stato attribuito un flirt con Madonna.

Luke ha recitato in Beverly Hills 90210 fino al 1995 e poi di nuovo dal 1998 al 2000. In seguito, ha scelto di dedicarsi ad altri progetti. Ma non è riuscito a bissare il successo ottenuto con il ruolo di Dylan.

L’attore è apparso nei film Crocevia per l’inferno e Il quinto elemento e ha preso parte a diverse serie TV, tra cui Oz, Jeremiah, Windfall e John from Cincinnati. Nel 2016 ha ottenuto un ruolo principale in Riverdale, intrpretando Fred Andrews, il padre del protagonista.

L’ultimo impegno di Luke per il grande schermo è stata la pellicola Once Upon A Time in Hollywood di Quentin Tarantino, che uscirà in Italia il 19 settembre 2019.

Invece, l’attore non faceva parte del cast del reboot/revival di Beverly Hills 90210, annunciato proprio nel giorno del suo malore.

Ma anche così, Luke sarà per sempre Dylan.

Sull'Autore

Silvia Artana

Dopo la laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie, ha conseguito un Master in Divulgazione Scientifica e ha mosso i primi passi nell'editoria occupandosi di scienza e tecnologia. Oggi scrive di moda, bellezza, benessere, lifestyle, cinema e TV per diversi magazine digitali e svolge attività di copywriting e storytelling online e offline.

Lascia un commento