fbpx
News

Coronavirus: le reti Mediaset si fermano per un minuto

Mediaset in lutto
Scritto da Ludovica Lococo

Coronavirus, ormai sembra essere diventata una parola di uso comune, anche perchè è centro di tutti i palinsesti delle reti televisive in queste ultime settimane. Il contatore delle vittime cresce di giorno in giorno, senza sosta. Proprio per questo motivo Mediaset, il 31 marzo, ovvero oggi dalle ore 12:00 alle ore 12:01 ha fermato tutti i suoi canali in segno di rispetto per tutto ciò che sta accadendo nel nostro Paese.

Silenzio assoluto quindi quello a cui abbiamo assistito su tutte le reti free e Pay del gruppo Mediaset. Come aveva anticipato il comunicato stampa aziendale, sullo schermo è apparsa una semplice scritta:

Mediaset partecipa al minuto di silenzio per ricordare le vittime del Coronavirus e onorare l’impegno e il sacrificio dei nostri meravigliosi operatori sanitari

Il 31 marzo è lutto nazionale

La giornata di oggi è stata cosi identificata come giornata di lutto nazionale in tutte le città italiane le bandiere tricolore sono a mezz’asta e le campane hanno suonato in segno delle numerose vittime che hanno perso la vita a causa di questo virus. Anche Mediaset ha quindi deciso di aderire a questa giornata per il nostro Paese così importante:

Mediaset aderisce al primo momento collettivo per stringersi intorno alle famiglie italiane, quelle in lutto e quelle di medici e paramedici che lottano in prima linea 24 ore su 24. Sarà il nostro modo di esporre la bandiera a mezz’asta.

Rai ha invece previsto in prima serata su Rai1 uno speciale intitolato: ” Musica che unisce”

Anche la redazione di Junglam aderisce a questa giornata con un pensiero che va alle vittime del virus, alle famiglie e a tutte quelle persone che cercano di inseguire una normalità che ormai sembra essere svanita.

Sull'Autore

Ludovica Lococo

Laureata in Business Administration alla John Cabot University. Ha continuato gli studi frequentando un master di Food & Wine Management presso il Sole24Ore. Attualmente sta perfezionando gli studi in Web marketing.
Newser presso Junglam.com

Lascia un commento