fbpx
News

Abbronzatura integrale: consigli, rischi e benefici

Scritto da Redazione

Odiate i segni del costume e sognate un’abbronzatura integrale, intensa e uniforme su tutto il corpo? Scoprite qui come ottenerla, i rischi e i benefici per la salute

Da stile di vita a moda, l’abbronzatura integrale è il desiderio di un numero sempre maggiore di persone, ma non è per tutti.

I motivi? Di natura “pratica” – ça va sans dire – ma anche fisiologici. Le zone del corpo coperte dal costume sono molto delicate e chi ha la pelle chiara, non è abituato o si scotta facilmente deve fare particolare attenzione.

Se sognate una tintarella senza segni, ecco che cosa dovete sapere: da come ottenerla ai benefici e ai rischi per la salute.

Abbronzatura integrale in spiaggia e al mare

Sognate un’abbronzatura integrale naturale? Se non avete una spiaggia o un accesso al mare privati o una barca siete destinate a restare deluse.

Prendere il sole senza costume sul lettino non è consentito, ma potete ottenere una tintarella (quasi) senza segni comunque.

Un vecchio trucco consiste nell’alternare costumi diversi per forma, sgambatura e scollatura, preferendo – se possibile – i modelli con reggiseno a fascia e con slip a vita bassa e di tipo brasiliana. L'”effetto negativo” è ridotto ai minimi termini, ma l’abbronzatura integrale è un’altra cosa.

Se quello che desiderate è una tintarella completa al 100%, l’alternativa è una vacanza naturista. Sui siti della Federazione Naturista Italiana (FENAIT) e dell’Associazione Naturista Italiana (A.N.ITA) potete trovare un elenco di spiagge, villaggi e campeggi dove è possibile praticare il naturismo.

Ricordatevi però che si tratta di uno stile di vita e non di una moda: se decidete di vivere questa esperienza, dovete farlo con consapevolezza e rispetto.

Il costume per l’abbronzatura integrale

Se volete un’abbronzatura integrale, ma il naturismo non fa per voi, la soluzione di ultima generazione è rappresentata dai costumi “tan-trough”.

Come dice il nome stesso, si tratta di costumi realizzati in uno speciale materiale microforato che lascia passare i raggi del sole, permettendo di “abbronzarsi attraverso” il tessuto, senza segni.

Le (e gli) amanti della tintarella integrale possono acquistarli online scegliendo tra i tanti modelli proposti dai brand Kiniki, Cooltan, Sun Select Textile, Solar Tan Thru Swimwear e dai siti SwimOutlet.com e BlueItaly.net.

A seconda del tipo, i costumi “tan-trough” lasciano passare dal 50% all’80% dei raggi solari e richiedono l’applicazione di un fattore di protezione medio o basso.

Abbronzatura integrale con la lampada

Per chi desidera un’abbronzatura integrale, la lampada solare rappresenta un’alternativa al naturismo e ai costumi “tan-trough”.

Tuttavia, è bene sapere che i rischi di questa pratica sono diversi.

Oltre a causare un precoce invecchiamento della pelle, infatti, secondo l’Istituto internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc) l’uso di lampade abbronzanti sotto i 30 anni aumenta il rischio di tumore del 75%.

Se proprio non potete fare a meno della tintarella 100%, il consiglio degli specialisti è di limitare le sedute di abbronzatura artificiale a una ogni due mesi circa, utilizzando sempre un fattore di protezione adeguato al vostro fototipo su tutto il corpo e in particolare sulle zone sensibili, e di coprire gli occhi con gli appositi occhialini.

Inoltre è importante affidarsi a centri che diano garanzie di affidabilità e preferire le lampade a fluorescenza a quelle ad alta pressione.

Le lampade a fluorescenza, infatti, emettono raggi UVA e UVB in proporzione simile a quella dei raggi solari e, allo stesso modo, donano una tintarella graduale e duratura. Le lampade ad alta pressione, invece, permettono di abbronzarsi più in fretta, ma emettono una maggiore quantità di raggi UVA (che penetrano in profondità nell’epidermide) ed espongono la pelle a un’irradiazione fino a 10 volte più intensa di quella del sole alle latitudini italiane.

Rischi e benefici dell’abbronzatura integrale

I benefici dell’abbronzatura integrale sono gli stessi della tintarella con il costume.

Un giusta quantità di sole fa bene al fisico e allo spirito, perché stimola la produzione di serotonina e Vitamina D.

Troppo invece, oltre a causare eritemi e scottature, accelera il processo di invecchiamento dei tessuti ed espone al rischio di tumore della pelle.

In particolare, l’abbronzatura integrale può avere effetti spiacevoli sulle zone più delicate – il seno per le donne e l’area genitale – che oltre a presentare una cute molto sensibile non sono “abituate” al sole e dunque vanno protette con ancora maggiore attenzione.

Sull'Autore

Redazione

La Redazione di JunGlam è un team di esperti del settore moda, beauty e coaching. Caratteri molteplici e concept cosmopolita con uno sguardo aperto e alla continua ricerca di idee e tendenze.