fbpx
Celebrities

Oscar 2019: i look migliori dal red carpet

Charlize Theron
Scritto da Patrizia Saolini

Sul red carpet hanno sfilato abiti dai bagliori metallici e colori pastello. Da Lady Gaga a Olivia Coleman, da Jennifer Lawrence a Charlize Theron ecco i look più belli e gli abiti da sogno che hanno sfilato sul red carpet degli Oscar 2019.

Siamo giunti alla tanto attesa 91° edizione dei Premi Oscar, serata in cui l’Academy ha assegnato gli ambitissimi Awards più importanti del cinema americano (e non solo). Per la prima volta dopo 30 anni, nessun presentatore ufficiale sul palco del Dolby Theatre di Los Angeles.

Dopo la rinuncia di Kevin Hart in seguito alle polemiche per alcuni vecchi tweet omofobi, l’organizzazione ha deciso di ripristinare una modalità già utilizzata sia negli anni Settanta che nel 1989: nessun conduttore ufficiale ma una serie di ospiti ad annunciare le candidature e i vincitori delle statuette più ambite.

Ma naturalmente gli Oscar sono anche sinonimo di glamour e anche quest’anno le star che hanno sfilato sul red carpet non ci hanno deluso sfoggiando abiti da sogno e gioielli da favola.

Nella scelta degli abiti ha vinto la sobrietà tanto che anche Lady Gaga ha preferito il nero ai suoi ormai attesissimi look scenografici. Non sono poi mancati gli abiti metallici, scintillanti tra paillettes e tocchi di luce (da Jennifer Lawrence a Glenn Close), tra il dorato e l’argentato. E poi tutto il romanticismo delle tonalità tenui e pastello, con una decisa prevalenza per il rosa, scelte tra le altre da Julia Roberts e Helen Mirren.

Ecco tutti gli abiti delle star che noi di Junglam abbiamo amato di più.

View this post on Instagram

❤️

A post shared by Olivia Colman (@oliviacolmanactress) on

Olivia Colman, dopo la Coppa Volpi al Festival di Venezia, si porta a casa anche l’Oscar come Miglior attrice protagonista per La Favorita, e lo fa in un sobrio verde scuro firmato Prada.

L’understatement è stata la scelta anche di Lady Gaga in Alexander McQueen. Abito nero, lunghi guanti neri e al collo la mitica collana indossata per la prima volta da Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany. Il collier Tiffany, con il suo enorme diamante giallo dal valore di 30 milioni di dollari, è stato leggermente modificato rispetto a quello originale del 1961 per renderlo più attuale.

Candidata a nove statuette, ha vinto quella per la Miglior canzone con Shallow. L’esibizione in compagnia di Bradley Cooper ha dato nuovo slancio ai rumors che li vorrebbero insieme anche fuori dal palco.

Quest’anno non era tra le candidate, ma Charlize Theron si conferma ancora una volta tra le meglio vestite sul red carpet. Merito dell’abito Dior con profondissima scollatura posteriore.

Anche Jennifer Lopez è un’assidua frequentatrice degli eventi più importanti e, per questi Oscar 2019, ha scelto le maniche lunghe e le applicazioni a mosaico effetto specchio di Tom Ford.

View this post on Instagram

Always timeless and stunning 🙌🏼#juliaroberts 👛

A post shared by Sinead Lee Hair Design (@sineadleehairdesign) on

Per annunciare la vittoria di Green Book come Miglior film 2019 Julia Roberts ha indossato un abito monospalla di Elie Saab nella tonalità che ha spopolato durante la serata dei 91° Academy Award: il rosa.

Anche Emilia Clarke era tra le presentatrici della serata e, oltre che per l’inedito caschetto corto, si è fatta notare per l’abito scultura color lavanda firmato Balmain.

Candidata come Miglior attrice non protagonista per il suo ruolo in Vice – L’uomo nell’ombra, Amy Adams ha fatto la sua apparizione sul tappeto rosso sfoggiando un Atelier Versace caratterizzato dall’ispirazione art déco e dalla scollatura a cuore.

Lucy Boynton, fidanzata di Rami Malek che ha vinto l’Oscar come Miglior attore protagonista per il ruolo di Freddie Mercury in Bohemian Rhapsody, ha scelto i toni dark del viola e del nero dell’abito Rodarte.

Rodarte, stavolta verde menta con piccole applicazioni di fiori, anche per Yalitza Aparicio, candidata come Best Actress per Roma. Il film di Alfonso Cuarón ha vinto il titolo di Miglior film straniero.

View this post on Instagram

Brie Larson has arrived! 🤩 #Oscars

A post shared by Marvel Cast (@marvelousactors) on

Captain Marvel smette il costume e si veste Celine. O meglio, lo fa Brie Larson con un abito scintillante d’argento.

View this post on Instagram

Emma Stone at #oscar2019 #emmastone

A post shared by Love for Fashion ✨ (@love.for.fashion.and.style) on

Bagliori metal anche per il Louis Vuitton di Emma Stone, candidata per il premio alla Miglior attrice non protagonista per La Favorita.

La statuetta come Best Supporting Actress è andata a Regina King per Se la strada potesse parlare. Ha ritirato il premio nel più classico degli abiti da red carpet: niente spalline e spacco laterale per il vestito Oscar de la Renta.

Nonostante tutti tifassero per lei, Glenn Close non ha vinto neanche quest’anno ma è sempre una delle più luminose Signore di Hollywood e lo conferma vestendosi d’oro by Carolina Herrera.

E a proposito di signore con la S maiuscola, come non nominare una meravigliosa Helen Mirren in tutte le sfumature del pink Schiaparelli Haute Couture.

Spike Lee, tutto di viola vestito, ha ritirato la statuetta per la Miglior sceneggiatura non originale con il suo BlacKkKlansman. Ad accompagnarlo sul red carpet la moglie Tonya Lewis Lee con un abito in velluto nero e seta chartreuse della collezione Autunno/Inverno 2019 di Bibhu Mohapatra.

E la nostra menzione d’onore? Senza dubbio va a Billy Porter in Christian Siriano: giacca da smoking e lunghissima e amplissima gonna nera.

Cover photo credits A.M.P.A.S./AdMedia / SplashNews.com

Sull'Autore

Patrizia Saolini

Executive editor, scrittrice e corrispondente estera di JunGlam.com, con alle spalle una carriera in aziende del lusso internazionale. Scrive dal 2010 su riviste di moda, beauty, lifestyle e retail. Life coach professionista, con un Master di primo livello in Life Coaching riconosciuto dal Miur, é l'ideatrice di Retail Coach®, un marchio che garantisce consulenza strategica e corporate coaching alle aziende del lusso dedicate al servizio al cliente multicanale.

Lascia un commento