fbpx
Week

Paris Fashion Week Homme Autunno/Inverno 2019: il calendario

Parigi-Moda-Uomo-Autunno-Inverno-2019
Scritto da Serena Serra

Dal 15 al 20 gennaio va in scena la Paris Fashion Week Homme Autunno/Inverno 2019-20. Ecco il calendario ufficiale dell’FHCM.

Si apre il 15 gennaio con, tra gli altri Fumito GanryuTakahiromiyashita-The Soloist, per chiudere il 20 con lo show di Celine la Paris Fashion Week dedicata alla moda maschile per la stagione Autunno/Inverno 2019. Tra questi due estremi, la Fédération de la Haute Couture et de la Mode presenta un calendario ricchissimo tra maison consolidate nelle loro partecipazioni parigine, new entry e designer che scelgono Parigi per inaugurare un nuovo corso nella loro carriera.

Il riferimento è ovviamente a Raf Simons che, chiusa a dicembre la sua esperienza come direttore creativo di Calvin Klein, sfilerà alle 21 del 16 novembre. A precederlo sulle passerelle nella giornata di martedì Off-White, JW Anderson (al debutto in calendario), Facetasm, Acne Studios, Walter Van Beirendonck, Valentino, Oamc e Undercover.

Il giovedì della kermesse parigina si apre con la sfilata di Ami – Alexandre Mattiussi seguito da Issey Miyake Men, Rick Owens, Louis Vuitton, Yohji Yamamoto, Dries Van Noten e Vetements, mentre venerdì 18 febbraio toccherà a Junya Watanabe Man, Ann Demeulemeester, Berluti guidato quest’anno per la prima volta da Kris Van Assche, Jil Sander che abbandona Milano per Parigi, Cerruti 1881, Comme des Garçons Homme Plus e Balmain Homme.

Sabato sarà la volta di Sacai, Loewe che quest’anno opterà per la sfilata dopo aver preferito in passato la formula delle presentazioni, Thom Browne, Dior Homme, Henrik Vibskov, White Mountaineering ed Hermès.

La settimana parigina della moda uomo si chiude domenica 20 gennaio con Jacquemus alla sua seconda collezione dedicata al menswear, Kenzo, Paul Smith, Dunhill, Alyx e l’attesissimo show di Celine: se l’accoglienza della prima collezione donna disegnata da Hedi Slimane (che è subentrato a Phoebe Philo nel gennaio del 2018) era stata accolta da accese polemiche soprattutto sulla stampa anglofona, la curiosità degli addetti ai lavori è adesso tutta puntata sull’interpretazione che l’ex direttorecreativo di Saint Laurent darà al fashion declinato al maschile.

Sergio-Tacchini-e-Still-Good

La capsule collection nata dalla collaborazione tra Sergio Tacchini e Still Good sarà presentata durante la settimana della moda maschile parigina

Tra gli eventi da segnalare al di fuori del calendario ufficiale dell’FHCM trovano spazio le due nuove collaborazioni di Sergio Tacchini. Il 16 gennaio verrà presentata la capsule collection nata dall’incontro tra il brand sportswear e Still Good, marchio francese con base a Los Angeles: Clement Taverniti, designer di Still Good, reinterpreta le t-shirt, le tute e le felpe col cappuccio distintive di Sergio Tacchini attraverso grafiche ispirate al mondo della comunicazione e degli interscambi culturali.

Il 18, il 19 e il 20 gennaio, invece, l’appuntamento è nel Marais dove in un pop-up store aperto per l’occasione sarà lanciata la limited edition della sneaker Prime Shot, modello classico di Tacchini rivisitata da Chris Stamp di Stampd, brand West Coast icona dell'”avant-streetwear”. Alla scarpa, che fonde il DNA tennistico di Sergio Tacchini con la monocromia del bianco e del nero simbolo di Stampd, saranno affiancati pochi capi di abbigliamento basici caratterizzati da stampe quasi tipografiche.

 

Sull'Autore

Serena Serra

Laureata in editoria e giornalismo ed esperta di comunicazione e brand management, si dedica alla creazione di contenuti per portali e siti web. Per Junglam.com è redattrice moda, beauty e lifestyle.