fbpx
Fashion

Shanghai Tang presenta a Milano la collezione primavera 2019

Scritto da Patrizia Saolini

Il teatro e l’opera sono l’ispirazione della Spring Collection Shanghai Tang 2019, che unisce il gusto e la cultura cinese al savoir faire e alla creatività italiana in una serie di capi che evocano il glam della Shanghai degli anni ’30 con un approccio contemporaneo, innovativo e dalla vocazione internazionale.

Il glam della Shanghai degli anni ’30 rivisitato in chiave contemporanea e innovativa conquista Milano Moda Uomo. In occasione della kermesse fashion, il marchio Made in China Shanghai Tang ha presentato nel capoluogo lombardo la Spring Collection Shanghai Tang 2019.

Fondato a Hong Kong nel 1994 dall’imprenditore Sir David Tang, Shanghai Tang è stato il primo brand a portare la Cina nel mondo del lusso, traslando la nozione di “Nostalgic Chic” in “Modern Chinese Chic” e proponendo uno stile che è un vero e proprio emblema del gusto e della cultura cinese. Nel 2017, il marchio è stato acquisito dal fondo di Private Equity di Hong Kong Cassia Investments e dall’imprenditore fiorentino Alessandro Bastagli, che ne è diventato il chairman, e il 21 febbraio 2018 ha fatto il suo debutto alla Milano Fashion Week la prima collezione donna firmata da Massimiliano Giornetti.

L’ex direttore creativo di Salvatore Ferragamo si è calato nella nuova realtà con maestria ed eleganza, abbracciando le ispirazioni e le evocazioni della millenaria tradizione cinese e combinandole al savoir faire e alla creatività italiana per dare forma a collezioni capaci di affascinare un pubblico internazionale e variegato.

Le collezioni uomo e donna Shanghai Tang per la primavera 2019

Il mondo del teatro è l’ispirazione della Spring Collection Shanghai Tang 2019, che diventa una sorta di ponte ideale tra Italia e Cina e luogo di incontro della storia e della tradizione scenica millenaria dei due paesi.

Il fil rouge delle collezioni uomo e donna è l’opera, con i suoi rituali codificati da regole piene di fascino e di mistero, i costumi sontuosi, le luci che disegnano volatili rappresentazioni di ombre cinesi, le scenografie e gli oggetti di scena, l’emozione della danza e la magia delle marionette. Un vero e proprio fuoco d’artificio di suggestioni, forme, stampe e colori, che esplode in una tavolozza cromatica che spazia dal fucsia al rosso, dal verde smaltato al Blu China, dal giallo al rosa flamingo e all’arancione.

Le sfumature vivide e brillanti della Spring Collection Shanghai Tang 2019 si propagano e formano un tutt’uno con i disegni “a filo”, i pizzi, i tessuti dévoré e il grafismo dei gessati black & white e prendono forma in un nuovo concetto di tailleur, che nasce dalla rivisitazione contemporanea di abiti classici della tradizione cinese. Allo stesso modo, la giacca da lavoro dalla tipica silhouette mandarina e con gli alamari diventa un must have del guardaroba di lui in una rielaborazione innovativa e contemporanea, che ripensa geometrie e proporzioni e si arricchisce di passamanerie, oro, dettagli in velluto, ricami a punto lanciato, effetti a jouré e jacquard rébrodé.

Short da uomo e da donna di varia foggia e dimensione e pantaloni affusolati a sigaretta completano la proposta di Shanghai Tang per la primavera 2019, insieme a un variegato pattern di stampe (marchio di fabbrica del brand) e a una serie di accessori come clutch minute, piccoli e aggraziati sacchetti, zaini e tote bags che sono veri e proprie items da collezionare.

Photo cover credits: Clara Garcovich PR per Shanghai Tang

Sull'Autore

Patrizia Saolini

Executive editor e corrispondente estera di JunGlam.com. Scrive dal 2010 su riviste di moda, beauty e lifestyle. Giornalista, Chief Happiness Officer e Life Coach con un Master di primo livello in Life Coaching riconosciuto dal Miur. É autrice di quattro libri sul retail coaching e l'ideatrice del marchio Retail Coach®. Per Junglam segue le maggiori fashion week internazionali e gli eventi lifestyle in Italia e all'estero, oltre che dedicarsi alla rubrica di Life Coach.

Lascia un commento