Fashion

Le tendenze moda uomo Autunno Inverno 2018-19 da Pitti Immagine Uomo

Scritto da Francesca Merlo

L’edizione 93 di Pitti Uomo va in scena a Firenze dal 9 al 12 gennaio 2018 tra eventi, tendenze e eco-revolution. Ecco cosa non perdere.

Le anticipazioni sulle nuove tendenze Autunno Inverno 2018-19

In un momento in cui la moda sta cambiando, tra sfilate co-ed sempre più scelte dai designer e see now buy now, Pitti Immagine Uomo si riconferma come un appuntamento di eccellenza, rendendo Firenze un punto di riferimento imprescindibile per la moda uomo. Anche per la nuova stagione Autunno Inverno 2018-19, Pitti riunisce, dal 9 al 12 gennaio, tutto il savoir faire della più accurata artigianalità in cui il made in Italy riveste un ruolo di primo piano.

Noi di Junglam vi accompagnamo durante la kermesse, per rivelarvi tutte le novità e le anticipazioni per la moda uomo della prossima stagione invernale. La parola d’ordine? Reinterpretare i classici in chiave contemporanea, avendo il coraggio di prendere nuove direzioni, proiettando la moda in una nuova dimensione. Una mission abbracciata, tra gli altri, dalla nuova collezione M1992, con cui il direttore creativo Dorian Stefano Tarantini vuole riportare alla luce codici estetici che provengono dal passato ma sono assolutamente attuali, dandone una nuova interpretazione inedita. Ripercorre un viaggio iconografico attravero i cambiamenti e le evoluzione che hanno attraversato le varie culture giovanili, tracciando un’immagine futuristica di neo-yuppie nella post-rivoluzione digitale che amano guardare a un passato nostalgico di età reaganiana. Il focus è il denim che, grazie alla collaborazione con Meltin’pop ha permesso di riscoprire pezzi degli anni’80. Il mood eighties viene sottolineato dalle spalle e dai revers importanti che ricordano le immagini più iconiche della Wall Street di metà anni ’80.

La ricerca dei tessuti e la tendenza waterproof

La ricerca sul tessile è sicuramente l’elemento chiave del futuro del menswear, e non solo, con il focus sul comfort e sulla vestibilità. La nuova collezione di Armata di Mare, per esempio, punta in particolare sull’accuratezza degli interni, delle fodere e delle profilature interne, dal nylon tinto filo al jersey tecno-melange. I capi city sono realizzati con flanella armaturata e tessuto memory bonded. Per la collezione di Invicta gli highlights sono proprio i tessuti stessi, dal velluto ai capi metallici, dal neoprene ai tessuti glossy, fino al nylon con l’imbottitura ultra leggera e sottile “dupont”. Da non dimenticare poi, i filati pregiati, come la lana merinos extra fine e il cachemire proposti da Drumohr, secondo la raffinata artigianalità scozzese.

Per i brand sopracitati e per Aquarama Sportswear con il suo innovativo blazer 4.0, il trend principale è rendere i capi waterproof, dalle membrane interne alle chiusure lampo spalmate. Anche la maglieria viene sottoposta a speciali trattamenti di impermeabilità. Anche per i tessuti tecnici l’attenzione al dettaglio e alle personalizzazioni è fondamentale.

Pitti Uomo 93 si tinge di blu

Il colore più di tendenza per il menswear Autunno Inverno 2018-19? Il blu, in tutte le sue sfumature, presente anche nei dettagli e sulle profilature. Viene proposto abbinato all’ecrù, ma non mancano anche gli accostamenti con il rosso.

Scarpe: tra tradizione e alta tecnologia

I tessuti tecnici e la grande attenzione per il comfort sono i tratti distintivi per le nuove collezioni footwear Invicta, BePositive e Sorel. L’innovazione significa anche rispetto per la natura, come per la novità FABI di scarpe tinte con colori completamente naturali. La collezione Natural Color Shoes viene realizzata a partire da antiche tecniche tintorie, utilizzando i colori estratti da erbe, radici e foglie, dando vita a pezzi assolutamente unici.

La fashion revolution è sempre più eco

L’attenzione per le tematiche ecologiste e ambientali si fa sempre più pressante all’interno del fashion system e sono sempre di più i brand che improntano la loro produzione in un senso più conscious e green. La sfida eco farà sentire la sua voce anche a Pitti Uomo 93, grazie alla presenza di IED che animerà la manifestazione con attività rivolte agli studenti, chiamati a realizzare una capsule collection completamente eco-friendly. Livia Firth, fondatrice di Eco-Age, sarà a Firenze il 10 gennaio per prendere parte all’iniziativa.

Non solo fashion show: Pitti Immagine è anche eventi

Pitti non è solo sfilate e presentazioni, ma anche eventi d’eccezione davvero imperdibili. Qualche esempio? Giovedì 11 gennaio l’appuntamento è con la Colazione da Pinaider, sulle note del rinomato pianista e compositore Cesare Picco che ha improvvisato i temi dei film più famosi. Pinaider riprende infatti il tema cinematografico fil rouge di questa edizione, proponendo un allestimento a tema all’interno della boutique. Per chi preferisce scatenarsi ai party serali, vi segnaliamo l’evento di BePositive con Tommy Vee e Barbara Tucker.

Sull'Autore

Francesca Merlo

Ha un dottorato in filosofia, ma ha deciso di dedicarsi al mondo della comunicazione. Scrive come editor per importanti testate con focus su beauty, fashion e lifestyle, realizzando anche progetti di branded content.

Lascia un commento